niko74mi
Thursday, June 04, 2009 11:50 AM

YouPorn batte Playboy, Hugh Hefner costretto a vendere

Hugh Hefner, fondatore della rivista erotica più famosa al mondo, ha deciso di vendere il marchio Playboy per 300 milioni di dollari. Ormai siti come Youporn e RedTube hanno cambiato radicalmente il modo di percepire la sessualità

Sono trascorsi quasi tre anni dalla sua nascita, ma il successo ottenuto in questo breve lasso di tempo è incalcolabile: YouPorn, nato nel maggio 2006, è diventato presto il sito pornografico più popolare al mondo. Gli appassionati ne sono entusiasti, si possono consultare gratuitamente video di ogni genere, anche stralci di film, tutto questo alla portata di un click.

L’industria del porno, quindi, ha subito una stoccata decisiva, che ha allentato la produzione di film a luci rosse, come anche la pubblicazione di riviste hard. Nonostante sia tra le più famose al mondo, persino Playboy non ha retto il confronto con il web, ormai gli americani, e non solo, preferiscono internet alle immagini patinate delle audaci conigliette.

Hugh Hefner, fondatore della rivista, ha deciso di vendere per 300 milioni di dollari quello che da molti è definito non soltanto un marchio, ma un pezzo di storia, che ha cambiato il modo di intendere la sessualità. Nel 1953 questo folle editore pubblicò il primo numero di Playboy: sulla copertina dominava sorridente e provocante la bellissima Marilyn Monroe. Un abito nero appena scollato bastò per decretare un successo di vendite straordinario, tanto da sconvolgere la morale del tempo.

Ne sono trascorsi di anni e ad oggi si può affermare che la sessualità non conosce né pudori né misteri, il porno infatti ha assorbito le fantasie più nascoste e perverse, mostrandole senza censure e tabù.

Ormai non c'è più nulla da sconvolgere.

Danila Mancini

(da CIAOPEOPLE.COM )

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:01 AM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com