Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Arjuna
Wednesday, November 18, 2009 11:32 AM
Una volta assaltava il G8, ora fa l’imprenditore: “Siamo noi i veri sfruttati”. Contesta l’Irap (“Una vergogna”) e giustifica gli evasori: “Non hanno altra scelta”
MICHELE BRAMBILLA

MILANO

Ricordate Luca Casarini, il no global? Adesso fa l’imprenditore. È una delle tante partite Iva del Nord-Est, quelle che votano Berlusconi o Lega in percentuali bulgare. Quando parla dell’Irap, il nuovo Casarini parla come la Marcegaglia: «Un’imposta che colpisce la produzione è un’imposta assurda». Quando parla delle banche, parla come Tremonti: «L’accesso al credito, specie in periodi di crisi come questo, dovrebbe essere agevolato». Quando parla del centralismo dello Stato, parla come Bossi a Pian del Re: «C’è una forte richiesta di autonomia dalla parte della nostra gente, dobbiamo riprendere in mano i nostri destini».

Guai a dirgli, però, che ha voltato gabbana. Ribelle era e ribelle rimane. La sua ditta, una società di consulenza su marketing e comunicazioni, l’ha voluta chiamare «Nexus 7». «Nexus 6 - spiega - era il replicante di Blade Runner che si ribella. Io sono il numero 7, mi ribello ancora di più». La sede della ditta è a Marghera, a casa sua. Dipendenti zero. L’ha aperta in settembre. E due mesi sono sufficienti per capire i problemi di un mondo che non è propriamente quello da cui viene lui. Tasse, balzelli, burocrazia, clienti che non pagano e banchieri con il braccino corto hanno preso il posto di cortei, slogan, scontri con la polizia, denunce, condanne per resistenza a pubblici ufficiali.

Casarini, si rende conto che diranno tutti che è passato dall’altra parte?
«Ma non è vero. Io resto dalla parte degli sfruttati. E i nuovi sfruttati sono i piccoli imprenditori, gli artigiani. È il Paese che produce e quindi dovrebbe essere aiutato e invece si scontra con tutto un sistema di difficoltà».
Faccia qualche esempio.
«L’Irap è una vergogna. Specie in periodi di crisi. Viene tassata la produzione, non il reddito: ma le pare? E poi le banche. Per fare un mutuo, che è l’unico sistema possibile per comprare una casa, in Italia c’è un tasso medio del 5 per cento; in Europa è del 2,5. Per chi ha un’attività, poi... Io ho chiesto settemila euro di credito, per darmeli ci hanno messo un mese e mi hanno chiesto beni di famiglia in garanzia».
Sono i rischi d’impresa. Se ne rende conto solo adesso?
«No, ho sempre pensato che i piccoli imprenditori erano vessati. Non ho mai avuto un atteggiamento ideologico contro di loro. Per questo ho polemizzato con la sinistra, che ha sempre avuto un’impostazione classica: difende gli operai delle grandi fabbriche, che sono stra-garantiti, e se ne infischia di quelli che lavorano con i piccoli».
Sta pensando di passare alla Lega?
«Per carità. Non crederà davvero che la Lega tuteli le piccole imprese, vero? O che il Pdl sia il mitico “partito del popolo delle partite Iva”? Quelle sono tutte balle. La prova è che al governo ci sono loro, Lega e Pdl, e per noi piccoli imprenditori non stanno facendo niente».
«Noi piccoli imprenditori»? Siamo sicuri che lei è proprio il Casarini che guidava le masse contro il G8?
«Mi faccia continuare. Si è mai chiesto perché la Lega se la prende tanto con gli immigrati? Perché è l’unico argomento che può permettersi. Se parla di tasse, balbetta. La Lega, qui in Veneto, è lo Stato. È la Lega che ci impone le tasse. Dicono tanto di Roma, ma a Roma ci stanno loro».
Che cosa vuol dire aprire un’impresa proprio in tempo di crisi?
«Vuol dire scoprire l’iniquità del sistema fiscale. Le faccio un esempio. Oggi la gente paga tutta in ritardo. Chi lavora per gli enti pubblici, poi, riceve i soldi dopo 90 o 120 giorni, a volte dopo sei mesi. Ma l’Iva la deve pagare subito. Subito, ha capito? Io la recupero dopo mesi e mesi. E gli interessi, dico: gli interessi chi me li paga?».
Lei è un uomo di lotta. Ha pensato a qualche manifestazione?
«Beh, potrei cominciare a fare obiezione fiscale non pagando l’Irap, ad esempio».
Cioè evadere il fisco? Proprio lei? Sono discorsi da cumenda brianzolo che vota centrodestra.
«Un momento. Distinguiamo. C’è evasione ed evasione. Un conto sono i grandi evasori, che non pagano le tasse e poi si comprano l’Alitalia con i soldi dello Stato, cioè nostri. Un conto sono i piccoli, che devono pur difendersi».
Quindi lei giustifica l’artigiano o il commerciante che fa un po’ di nero?
«Ma certo. Se no come fa a vivere? Uno è costretto a evadere. Lo so che eticamente è discutibile. Ma io vorrei sapere anche dove vanno, i nostri soldi. A finanziare le guerre? Io non ci sto».

E rieccolo, il Casarini disobbediente. Sarebbe curioso se il prossimo guaio giudiziario l’avesse per evasione fiscale, e si trovasse sul banco degli imputati con la stessa accusa di frode fiscale che i pm contestano a Berlusconi.

Fonte
sperminator
Wednesday, November 18, 2009 12:33 PM
i poveri sfruttati con la partita iva, mi fanno una pena [SM=x44457] [SM=x44457] [SM=x44457]
paperino73
Wednesday, November 18, 2009 1:48 PM
Io trovo molti spunti di riflessione interessanti in quello che dice Casarini.
E purtroppo nessuna risposta dalla politica ...
Etrusco
Wednesday, November 18, 2009 2:07 PM
Re:
paperino73, 18/11/2009 13.48:

Io trovo molti spunti di riflessione interessanti in quello che dice Casarini....CUT ...



quali?
paperino73
Wednesday, November 18, 2009 2:24 PM
Re: Re:
Etrusco, 18/11/2009 14.07:



quali?




L’Irap è una vergogna. Specie in periodi di crisi. Viene tassata la produzione, non il reddito

Per fare un mutuo, che è l’unico sistema possibile per comprare una casa, in Italia c’è un tasso medio del 5 per cento; in Europa è del 2,5

Per questo ho polemizzato con la sinistra, che ha sempre avuto un’impostazione classica: difende gli operai delle grandi fabbriche, che sono stra-garantiti, e se ne infischia di quelli che lavorano con i piccoli

Chi lavora per gli enti pubblici, poi, riceve i soldi dopo 90 o 120 giorni, a volte dopo sei mesi. Ma l’Iva la deve pagare subito

Uno è costretto a evadere. Lo so che eticamente è discutibile. Ma io vorrei sapere anche dove vanno, i nostri soldi.
Etrusco
Wednesday, November 18, 2009 2:33 PM
Re: Re: Re:
paperino73, 18/11/2009 14.24:




L’Irap è una vergogna. Specie in periodi di crisi. Viene tassata la produzione, non il reddito

Per fare un mutuo, che è l’unico sistema possibile per comprare una casa, in Italia c’è un tasso medio del 5 per cento; in Europa è del 2,5

Per questo ho polemizzato con la sinistra, che ha sempre avuto un’impostazione classica: difende gli operai delle grandi fabbriche, che sono stra-garantiti, e se ne infischia di quelli che lavorano con i piccoli

Chi lavora per gli enti pubblici
, poi, riceve i soldi dopo 90 o 120 giorni, a volte dopo sei mesi. Ma l’Iva la deve pagare subito

Uno è costretto a evadere. Lo so che eticamente è discutibile. Ma io vorrei sapere anche dove vanno, i nostri soldi.



La sinistra? E i sindacati?

Nessuno costringe a prendersi tra i clienti gli enti pubblici (e se lo fanno son già note le varie problematiche),
così come non si è "costretti a evadere"
che rimane comunque eticamente scorretto e non "discutibile".

Se c'è qualcosa che non funziona come dovrebbe sono altre le strade da intraprendere.




il tobas
Wednesday, November 18, 2009 3:02 PM
Casarini, prima dei centri sociali era un attivista della parocchia.

Il trasformismo ce l'ha nel sangue.
il tobas
Wednesday, November 18, 2009 3:05 PM
Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 18/11/2009 14.33:



La sinistra? E i sindacati?

Nessuno costringe a prendersi tra i clienti gli enti pubblici (e se lo fanno son già note le varie problematiche),
così come non si è "costretti a evadere"
che rimane comunque eticamente scorretto e non "discutibile".

Se c'è qualcosa che non funziona come dovrebbe sono altre le strade da intraprendere.








Spesso è la sopravvivenza che costringe a prendersi gli enti pubblici tra i propri clienti. Se poi operi nel campo del sociale l'ente pubblico è praticamente l'unico cliente.

Arjuna
Wednesday, November 18, 2009 3:44 PM
Re:
il tobas, 18/11/2009 15.02:

Casarini, prima dei centri sociali era un attivista della parocchia.

Il trasformismo ce l'ha nel sangue.



Quindi è pronto per buttarsi in politica al fianco di Rutelli? [SM=x44452]
Colonnello Kilgore
Wednesday, November 18, 2009 3:55 PM
Re:
il tobas, 18/11/2009 15.02:

Casarini, prima dei centri sociali era un attivista della parocchia.

Il trasformismo ce l'ha nel sangue.




Più che il trasformismo c'ha il gene della deficienza doppio... [SM=x44467]
bremaz
Wednesday, November 18, 2009 5:03 PM
Su Casarini non mi esprimo.
Sto proprio zitto muto non dico una parola che è meglio [SM=x44474]
Colonnello Kilgore
Wednesday, November 18, 2009 5:07 PM
Re:
bremaz, 18/11/2009 17.03:

Su Casarini non mi esprimo.
Sto proprio zitto muto non dico una parola che è meglio [SM=x44474]




Ricordati di lui quando diventerai sindaco e dovrai trovare MATERIA PRIMA per asfaltare Venezia... [SM=x44455]
bremaz
Wednesday, November 18, 2009 5:08 PM
Re: Re:
Colonnello Kilgore, 18/11/2009 17.07:




Ricordati di lui quando diventerai sindaco e dovrai trovare MATERIA PRIMA per asfaltare Venezia... [SM=x44455]




E di taaaaaaaaaaaaaaanti suoi amici
bremaz
Wednesday, November 18, 2009 5:11 PM
Comunque se Casarini ha problemi di soldi, potrebbe iniziare a vendere la sua macchina (nuova) e il suo attico.
Vive in un monolocale, gira col tram tanto caro ai suoi amiconi verdi nonviolenti e voilà che la pressione fiscale gira a suo favore!
Poi magari ci finisce sotto al tram..
bremaz
Wednesday, November 18, 2009 5:12 PM
Re:
paperino73, 18/11/2009 13.48:

Io trovo molti spunti di riflessione interessanti in quello che dice Casarini.
E purtroppo nessuna risposta dalla politica ...




L'unico spunto che da Casarini è quello che serve per andare a cagare.
E l'unico aiuto che può dare alle aziende riguarda gli operanti nel settore dell'espurgo.
paperino73
Wednesday, November 18, 2009 5:19 PM
Re: Re:
bremaz, 18/11/2009 17.12:

L'unico spunto che da Casarini è quello che serve per andare a cagare.
E l'unico aiuto che può dare alle aziende riguarda gli operanti nel settore dell'espurgo.




Allora prova a fare questo sforzo: fai finta che non le abbia dette Casarini quelle cose, ma una persona qualsiasi, uno sconosciuto.
Le trovi così assurde ?
bremaz
Wednesday, November 18, 2009 5:22 PM
Re: Re: Re:
paperino73, 18/11/2009 17.19:




Allora prova a fare questo sforzo: fai finta che non le abbia dette Casarini quelle cose, ma una persona qualsiasi, uno sconosciuto.
Le trovi così assurde ?




Non posso fare questo sforzo.
Ecco me l'hai fatto fare.
Non è che mi passi un foglio di giornale che non ho manco un kleenex dietro? [SM=x44505]

ps i commercianti di Venezia se vanno a puttane possono solo fare un sentitissimo mea culpa e un esamone di coscienza pensando ai giri mafiosi che hanno tirato su.
Leggiti i giornali di ieri e ne riparliamo.
Più che altro quelli di Mestre sono stati vessati da questa amministrazione comunale di merda, che sostiene invece che la colpa è degli affitti troppo alti come letto oggi sul giornale (con la quale il Casarini ha rapporti orali con ingoio da anni) mentre i cari Veneziani hanno continuato a mangiare finchè potevano.
Clientelari ignoranti e statici come pochi.
Se falliscono non me ne frega niente, tanto come si dice di brunetta che vendeva gondoette, son già miliardari di loro.
orckrist
Wednesday, November 18, 2009 6:41 PM
Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 18/11/2009 14.33:



La sinistra? E i sindacati?

Nessuno costringe a prendersi tra i clienti gli enti pubblici (e se lo fanno son già note le varie problematiche),
così come non si è "costretti a evadere"
che rimane comunque eticamente scorretto e non "discutibile".

Se c'è qualcosa che non funziona come dovrebbe sono altre le strade da intraprendere.









Ah, certo, vallo a dire a chi produce/vende materiale sanitario/scentifico vediamo cosa ti risponde....






PrettyWoman@
Wednesday, November 18, 2009 7:40 PM
Ammettendo di essere molto ignorante in materia fiscale, chiedo spiegazioni su una delle tasse-balzelli-imposte citate dal Casarini.

I.V.A.= Imposta sul Valore Aggiunto.

A parte le difficoltà nel recuperarla, citate da casarini, leggendo per esteso l'acronimo verrebbe da pensare:
"mi tassano sul quello che aggiungo al valore delle merci che tratto".

Quindi io, piccolo o grande imprenditore, compro con IVA, vendo con IVA e allo Stato do la differenza tra quella che pago e quella che incamero. Quindi verso la parte di tassa-balzello-imposta che mi spetta per aver "aumentato il valore della cosa".

Invece io, consumatore, pago al venditore l'IVA su ciò che compro e scarico!!!

Esempio: compro un bel pezzo di roastbeef, ci pago l'IVA, arrivo a casa, lo cucino, lo mangio e lo scarico (magari non subito ma inevitabilmente)!!!!
Ma di soldi indietro nemmeno l'ombra....

So di non essere un esperto fiscalista (quindi ambisco ad una futura collocazione come ministro dell'economia e delle finanze) ma qualcosa del discorso di cui sopra non mi torna...AIUTO!!!!!
Etrusco
Wednesday, November 18, 2009 8:56 PM
Re:
PrettyWoman@, 18/11/2009 19.40:

Ammettendo di essere molto ignorante in materia fiscale, chiedo spiegazioni su una delle tasse-balzelli-imposte citate dal Casarini.

I.V.A.= Imposta sul Valore Aggiunto.

A parte le difficoltà nel recuperarla, citate da casarini, leggendo per esteso l'acronimo verrebbe da pensare:
"mi tassano sul quello che aggiungo al valore delle merci che tratto".

Quindi io, piccolo o grande imprenditore, compro con IVA, vendo con IVA e allo Stato do la differenza tra quella che pago e quella che incamero. Quindi verso la parte di tassa-balzello-imposta che mi spetta per aver "aumentato il valore della cosa".

Invece io, consumatore, pago al venditore l'IVA su ciò che compro e scarico!!!

Esempio: compro un bel pezzo di roastbeef, ci pago l'IVA, arrivo a casa, lo cucino, lo mangio e lo scarico (magari non subito ma inevitabilmente)!!!!
Ma di soldi indietro nemmeno l'ombra....

So di non essere un esperto fiscalista (quindi ambisco ad una futura collocazione come ministro dell'economia e delle finanze) ma qualcosa del discorso di cui sopra non mi torna...AIUTO!!!!!


l'importante è che tu riesca a scaricare subito,
pensa che problema se dovessi aspettare anche tu troppi giorni, settimane o mesi! [SM=x44497]



PrettyWoman@
Wednesday, November 18, 2009 9:07 PM
Re: Re:
Etrusco, 18/11/2009 20.56:


l'importante è che tu riesca a scaricare subito,
pensa che problema se dovessi aspettare anche tu troppi giorni, settimane o mesi! [SM=x44497]







Tipo: "gli stitici invidiosi" di righettiana memoria?
(o era Elio.....)
Etrusco
Wednesday, November 18, 2009 9:16 PM
Re: Re: Re:
PrettyWoman@, 18/11/2009 21.07:




Tipo: "gli stitici invidiosi" di righettiana memoria?
(o era Elio.....)




l'"Inno del corpo sciorto", di Benigni? [SM=x44452]

Ti senti invidiato da qualcuno? [SM=x44506]
PrettyWoman@
Wednesday, November 18, 2009 9:52 PM
Re: Re: Re: Re:
Etrusco, 18/11/2009 21.16:




l'"Inno del corpo sciorto", di Benigni? [SM=x44452]

Ti senti invidiato da qualcuno? [SM=x44506]




Almeno in quello...

Regolare meglio di un orologio svizzero a cucù!!!!

A che sarà dovuto? [SM=x44487]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:01 AM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com