Full Version: un caso di HIV
Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
c.canonici
Sunday, July 29, 2007 8:31 AM
Paziente di a.43, con anamnesi familiare (un fratello) di precedenti tubercolari.

Abuso di sostanze stupefacenti per via e.v. da circa 10 anni (1988-199[SM=g27989]. Riferisce di non aver fatto uso di aghi promiscui, mentre ricorda di aver avuto rapporti eterosessuali a rischio (donna tossicodipendente; senza uso di barriere protettive) circa 40 giorni prima dell'insorgenza della sintomatologia. Esami amatochimici effettuati due anni prima hanno evidenziato la presenza di Ab anti HCV (Elisa), mentre l'ultima ricerca di anticorpi anti HIV, effettuata sei mesi prima di giungere alla nostra osservazione, è risultata negativa.

Da due settimane il paziente accusa iperpiressia, tosse catarrale, dispnea, dapprima sotto sforzo e poi anche a riposo, trattato a domicilio con antipiretici e mucolitici. L'aggravamento del quadro clinico ha indotto il paz. all'esecuzione di una radiografia del torace che ha evidenziato: opacità di marcata densità, a limiti indistinti nel campo polmonare medio-inferiore, delle dimensioni di una grossa castagna, con ilo ingrandito ed irregolare; notevole ispessimento della pleura parietale sn. al terzo medio inferiore con scomparsa del profilo diaframmatico; ombra cardiaca nei imiti.

Tale quadro clinico costituisce il motivo del ricovero presso la nostra U.O. di Malattie Infettive.

Dai primi esami ematochimici emergono:

WBC 14900, N80% Hb 10.9% CD4+= 280

CD4+/CD8= 0,5 VES= 50, PCR= 182

PO2 arteriosa= 56,9 mmHg.



La ricerca di Ab anti HIV effettuata con metodo ELISA rileva una bassa positività, mentre al test effettuato in Western Blot è presente una banda ridottissima aspecifica per l'area p17, una reattivià ridotta per Gp160, assenti le restanti reattività: Gp120, p66, p55, gp41, p39, p31, p24.

Il paziente viene avviato al trattamento antibiotico con l'associazione di Ceftaxatime, 1gr. x 3 ev. e Claritromicina 500mg, 1cp x 2 per via orale, unitamente a metilprednisolone per via ev., ottenendo la defervescenza dopo pochi giorni.

La determinazione dell'HlV-RNA con metodo PCR, effettuata al momento del ricovero, mostra un numero maggiore di 750.000 copie/ml; I'EGDS mostra la presenza di una candidosi esofagea. Le emocolture per germi aerobi ed anaerobi sono negative. L'intradermo reazione alla tubercolina è negativa.

Gli esami microbiologici condotti sull'espettorato mostrano l'assenza di M. tuberculosis (indagine effettuata in PCR) e micobatteri atipici, mentre è positiva la ricerca della Candida Albicans (es. colturale).

Dopo 12 giorni di terapia medica il paziente presenta nuovamente iperpires-sia. Sottoposto ad una nuova radiografia del torace, si apprezza:

"Riduzione dell'addensamento parenchimale, persistenza dell'ispes-simento della pleura parietale con piccoli livelli idroaerei nel contesto"; per tale motivo viene effettuato esame di completamento con Spiral TAC torace, che mette in evidenza: riduzione di volume dell'emitorace sinistro; addensamento parenchimale della lingula con bronco-gramma aereo contestuale. Il tessuto descritto contrae lateralmente rapporti con il versamento pleurico, in parte saccato, che interessa la regione postero-laterale e mostra al suo interno alcune bolle aeree; interstiziopatia del segmento anteriore del lobo superiore sinistro; strie fibrotiche in sede basale posteriore sinistro; enfisema polmonare soprattutto a carico del lobo superiore destro e in sede apicale sinistro; piccole tumefazioni linfonodali del mediastino antero-superiore.

L'esame citologico praticato sul liquido pleurico prelevato con toracentesi mostra un materiale necrotico con numerosi granulociti neutrofili ed alcune emazie. Gli esami microbiologici effettuati sempre su tale liquido, evidenziano nuovamente la positività per la coltura per Candida e la negatività della ricerca in PCR per micobatteri.

Nessuna informazione aggiuntiva è pervenuta dalle indagini microbiologiche praticate su BAL.

La terapia antibiotica viene modificata: Imipenem 500mg x 4 ev. + Clinda-micina 600mg x 3 ev. + Fluconazolo 1 cp x 2 per ulteriori 20 giorni.

Al momento della dimissione, il numero dei CD4+ mostra un netto incremento (546/mm3), mentre il viral load si riduce, attestandosi sul valore di 104.000 copie/ml.


Quali precauzioni prenderesti per il caso per te e per i pazienti?
sara.sajeva
Friday, October 28, 2011 8:55 PM
Buona sera,
dove posso trovare altri casi clinici così? Qui su ce ne stanno altri? [SM=g27987]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:39 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com