Pages: [1], 2
Lotusia
Monday, July 19, 2004 7:40 PM
Ciao ragazzi, e ragazze, io ho provato esattamente la stessa cosa di alcuni di voi; oggi ero in ufficio e leggendo il fenomeno di avvistamenti di ufo mi sono imbattuta nel sito di ufoitalia e precisamente nel racconto di Massimilano, 23 anni della prov. di Frosinone... e mi sono venuti i brividi!!! Ha descritto esattamente la scena che ho vissuto io, non una volta ma almeno 5/6 volte... e soprattutto in posti diversi.

Io ho 30 anni e sono della prov. di Milano, la prima volta che mi è accaduto stavo al mare in Liguria, le altre volte a casa mia. La prima volta appunto, risale ai primi di gennaio di quest'anno e ricordo che una notte di colpo mi sono sentita come una presenza oserei dire piacevole e al momento stesso terrorizzante al mio fianco distesa accanto a me a letto ma che mi bloccava le mani in basso, altezza ventre... volevo allontanarla e urlare perchè non mi lasciava libera ma non avevo voce, urlavo solo nella mia mente... forse ero nel dormiveglia o forse stavo dormendo fino al "suo arrivo" so solo che avevo la netta sensazione ci fosse qualcuno a fianco a me sdraiato, che oltre a bloccarmi non mi faceva altro.

Il fenomeno, interpretato da me e dalle mie amiche come suggestione o eventualmente un fantasma si è ripetuto dopo svariate settimane qui a casa mia... e qui viene il bello o il brutto... già perchè quella sensazione di blocco l'ho avvertita in un mese 3 volte; invece l'ultima volta risale a poche settimane fa.

Io non ho la premonizione di quanto stia per accadere, se no non dormirei più, credo, però quando succede so che ho una voglia matta di urlare e scappare ma non ce la faccio perchè quella cosa, qualsiasi cosa sia, mi toglie la possibilita' di reagire, non ho voce, vedo tutto confuso, mi blocca le mani sotto il lenzuolo e alla fine dell'osservazione mi lascia spossata e non riesco nemmeno ad aprire gli occhi per rendermi conto di dove sono, anche se avverto per tutto il tempo di stare nel mio letto, in camera mia.

L'ultima volta sono riuscita a gridare un "NO" ma non sono sicura di avre gridato davvero e soprattutto non so perchè lo avrei gridato.

Tutto passa all'improvviso così come inizia e mi riaddormento stanchissima e agitata.

Spero che quanto ho descritto serva a qualcosa e qaulcuno mi dia una spiegazione sul perchè mi sia capitato in 2 luoghi completamente diversi...

Con affetto,
Lotusia [SM=g27982]

Lotusia
Monday, July 19, 2004 8:27 PM
...
in realtà questo post doveva rispondere a quello di valeria e Massimiliano, ma non sono riuscita a metterlo al punto giusto.
Scusatemi
ManInWhite
Monday, July 19, 2004 8:58 PM
Anche io ho avuto diverse esperienze simili Lotusia.
Da tempo cerco risposte, chi siano questi spiriti o alieni e
cosa vogliano (leggi la mia esperienza qui su Ufoitalia di G.C. Fabriano (AN).
Hai visto queste entità? Come sono fatte?
extralife83
Monday, July 19, 2004 10:22 PM
La scienza spiega l'incredibile

le " buone vibrazioni " dei fantasmi



Anche se è raro imbattersi in un vero e proprio spettro, molti raccontano di aver visto ombre, avvertito soffi gelidi, udito sussurri o grida. Anche uno scienziato inglese lo ha provato ed è giunto a una conclusione inaspettata. Il caso: la mezzanotte rintocca nel maniero. In un corridoio buio, una donna. Cammina lieve, le sue vesti sono trasparenti, sembrano sfumature di vapore rasenti i muri. Potrebbe essere inglese, scozzese. Ma anche italiana, spagnola... Il suo mondo infatti è quello dei fantasmi. Castelli infestati, case "maledette", luoghi in cui, al calar del sole, la solida realtà lascia il posto alle eteree ombre di uomini e donne vissuti secoli fa. Ognuno ha una storia. Un amore finito tragicamente, un erede morto prematuro, una vita spezzata in modo crudele. È la sete di vendetta che, generalmente, spinge queste anime inquiete a manifestarsi. E regalare attimi di terrore a chiunque vada a disturbare la loro tragica eternità.

La spiegazione: inutile negarlo: le storie di fantasmi sono fra le più accattivanti. E come non credere alle vicende di persone perfettamente in grado di "intendere e di volere", quando raccontano di aver visto un' ombra, aver sentito un alito gelido o addirittura di aver udito delle grida ? La spiegazione a questi insoliti fenomeni, però, non ha nulla di paranormale. Potrebbe essere una questione di infrasuoni, onde sonore non percepibili dall' orecchio umano ma che possono interferire con l' organismo. L' ipotesi è del fisico inglese Vic Tandy, dell' Università di Coventry, in collaborazione col medico Tony Lawrence, messa a fuoco dopo un' esperienza vissuta proprio nel suo laboratorio. Una notte, mentre stava terminando la lettura di un documento, lo scienziato sentì crescere dentro di sé un' indefinibile presentimento di disagio. Ebbe anche la sensazione di non essere da solo. Per fortuna la razionalità non lo abbandonò neanche per un attimo e, spente le luci, se ne andò a casa, pensando però all' insolita esperienza. Il mattino dopo, osservando il suo studio, ebbe un' intuizione. Scoprì che una sottile lamina metallica, fissata tramite una morsa, stava vibrando senza che alcun oggetto l' avesse colpita. Guardandosi attorno capì che la lamina era stata messa in moto dagli infrasuoni (onde sonore a bassa frequenza) emessi da un grosso ventilatore. Tali vibrazioni erano poi riflesse dalle pareti, fino a raggiungere la lamina, che entrava in risonanza. Ma cosa c' entra un ventilatore difettoso con l' esperienza da brivido della sera prima ? Tandy ha ormai pochi dubbi e propone una spiegazione alla "sindrome da fantasma": gli infrasuoni potrebbero essere responsabili di alcune sensazioni fisiche, come alcuni studi di fisiologia avevano già dimostrato. Tandy ha calcolato che gli infrasuoni che viaggiavano nella stanza durante la sua seduta notturna erano intorno ai 19 Hz. Il... "valore degli spiriti". Infatti dagli esprimenti condotti fino a oggi, si è scoperto che il cranio entra in risonanza con infrasuoni dalla frequenza compresa fra i 2 e i 20 Hz (un hertz è una oscillazione al secondo), scatenando così una sensazione fisica di malessere. I bulbi oculari invece pare siano "sensibili" agli infrasuoni a 18 Hz: la luce che li colpisce verrebbe in un certo senso "distorta", fino a creare allucinazioni. E non è tutto: il cuore entra in risonanza a 7 Hz e un' esposizione prolungata può portare a una crisi cardiaca. Anche altri studiosi hanno indagato il fenomeno e sembra che vi sia ruolo chiave anche per il campo magnetico. Paul Stevens, della Koestler Parapsychology Unit dell' Università di Edimburgo, ha scoperto che le variazioni dei campi magnetici nei luoghi "maledetti" sono più marcate che in altri punti. Anche tali variazioni potrebbero essere responsabili di sensazioni "tattili" e visioni. Non è necessario muoversi fino in Scozia, terra dei fantasmi più famosi, per avere qualche brivido: anche l' Italia ha un bel patrimonio di "anime in pena". A Torino, per esempio, nei corridoi di Palazzo Madama, una volta l' anno appare una donna misteriosa. A Milano, invece, corre voce che alla Scala si aggiri lo spirito di Maria Callas, anche se ora con la ristrutturazione in atto, ci si chiede dove possa essere finito. Pare poi che sul romanticissimo Ponte dei Sospiri, a Venezia, l' aria diventi satura di laceranti lamenti degli spiriti dei condannati al patibolo dei secoli passati. Scendendo in Emilia, il castello di Spilamberto (Modena), è abitato dal fantasma di un prigioniero del 1500, detto Filippo il diavolino. E la Capitale sfoggia la sostanza eterea di Olimpia Pamphilj: proprio in piazza Navona, ama spostarsi su una carrozza trainata da cavalli neri. C' è chi giura di aver visto luci e ombre e sentito suoni di antichi strumenti nelle sale napoletane del museo di Capodimonte: pare siano i festeggiamenti organizzati da Maria Carolina di Borbone, sposa di Ferdinando IV. Teatro da brivido al Massimo di Palermo: l' ombra di una suora "calca" saltuariamente il palcoscenico, scivolando poi fra quinte e sotterranei. Per saperne di più su apparizioni italiane e straniere: www.fantasmitalia.it.
Marelli Monica

Newton 01 gennaio 2004
Gabriele85
Tuesday, July 20, 2004 1:09 AM
Lotusia ti comprendo perfettamente
ma quest'entità sconosciuta ti sta solo vicino e ti immobilizza oppure hai percepito altro, tipo levitazione, attraversamento di muri, incubi?
ciao :)
FoxMulder51
Tuesday, July 20, 2004 10:12 AM
Interessante, molto interessante. Un'entità spirituale che blocca durante il sonno e ti sfinisce... penso si tratti con una certa sicurezza di un Incubus, o di qualche altro demone o presenza che si nutre di energia negativa... ossia l'energia della paura. Per Extralife: spesso abbiamo la sensazione che ci sia qualcuno nella stanza, ma non c'è nessuno. Perchè? Perchè è frequente che vengano liberati nell'aria certi ultrasuoni, che non si sentono, ma che stimolano il cervello in una maniera tale che ti sembra che ci sia qualcuno.
Scully Dana
Tuesday, July 20, 2004 10:24 AM
è anche il nostro inconscio che elabora nella notte,in quei momenti cui hai pensieri e nn sei tranquillo neanche nella tua camera da letto,il nostro cervello a causa di questi stati d'animo puo'irrazionalmente amplificare tutti quei piccoli rumori,scricchiolii,che ci sono durante la notte,inducendoci a pensare a delle presenze nella stanza.....quindi ricordate che in alcuni casi è la tenzione nervosa che vi soggioca.........
FoxMulder51
Tuesday, July 20, 2004 10:27 AM
Concordo con la collega.
extralife83
Tuesday, July 20, 2004 11:45 AM
scusa fox ma cosa mi hai fatto il riassunto dell'articolo?
l'ho letto prima di pubblicarlo lo so cosa c'era sritto!
non capisco cosa volevi dirmi!
Lotusia
Tuesday, July 20, 2004 12:52 PM
rispondo brevemente
Intanto grazie a tutti per le risposte, devo leggermi esperienza di G.C. (Man In White) e lunga risposta di Extralife83.
Ringrazio anche Scully Dana e Fox Mulder e rispondo a G.C. e Gabriele 85:
Per quanto mi sia possibile ricordare, dato che non ho attribuito rilevante importanza, fino a ieri, a quanto a volte mi è accaduto, posso dirvi che sicuramente la prima volta è stata più di un'ombra, avevo la netta senzazione di avere qualcuno sdraiato tra me e il muro (io ero girata sul lato destro per dormire) che mi bloccasse le mani e comunque non mi permettesse di emettere alcun suono (mia sorella dormiva nella stessa stanza e non potevo avvertirla).
Le altre volte oltre al fatto di non potermi muovere o la sensazione di non riuscire a parlare non ho visto ombre non ho avuto sensazioni particolari di spostamento, ma avvertivo la presenza di qualcosa che mi bloccasse.
E' un po' che non mi accade... ma non so come potrei reagire la prossima volta... anche perchè in quei momenti di panico non credo potrei pensare che posso dialogare con "loro", anche solo con la mente.[SM=g27962]
Un saluto a tutti

FoxMulder51
Tuesday, July 20, 2004 2:30 PM
Posso proporti una strategia? Chiedi aiuto a Dio in quel momento. Vediamo che succede.
extralife83
Tuesday, July 20, 2004 2:41 PM
perchè invece non provi a cambiare le cose?
cioè so ke la paura può far veramente brutti scherzi e che durante l'esperienza tu non possa fare niente!
ma io proverei prima a cambiare delle cose a vedere se tutto questo è generato da tutta una serie di circostanze!
magari anche solo spostando il letto puoi escludere tante cose!
non so è un esperimento ke proverei!
Ironbeast
Friday, July 30, 2004 8:54 PM
Si può sempre provare...
Luigi3000
Thursday, August 05, 2004 8:10 AM
In effetti
Concorso, rivolgersi a Dio, o recitare una preghiera, dovrebbe provocare l'emissione di onde PSI. Almeno nelle persone religiose dovrebbe succedere così.

Una curiosità, avertivi una pressione sul materasso dietro di te ?
FoxMulder51
Thursday, August 05, 2004 9:18 AM
Ottima deduzione, nonchè ottima domanda. Vediamo che risponde.
Ironbeast
Thursday, August 05, 2004 1:45 PM
Magari però non riesce, quando si è in panico, non è facile pensare...
FoxMulder51
Tuesday, August 10, 2004 10:10 AM
Vero, ma bisogna trovare la forza... mica possiamo subire e basta, dobbiamo ottenere delle risposte.
principe bambino
Tuesday, August 10, 2004 11:14 AM
Ciao Lotusia!

Intervengo per provare a sciogliere qualche dubbio o, chissà, a fartene venire altri! [SM=g27963]

C'è un particolare nella tua storia che mi sembra molto interessante perché simile alla descrizione che fanno molti altri: dici che questa esperienza ti lascia stanchissima e sfinita, a tal punto che non riesci a fare più nulla. A tal proposito scrivi:

«alla fine dell'osservazione mi lascia spossata e non riesco nemmeno ad aprire gli occhi per rendermi conto di dove sono»

Ecco, questo tuo stato di esaurimento fisico, secondo me, non è tanto segno dell'intervento di un'entità dalla quale sei sopraffatta, quanto ci fa comprendere meglio l'avvenimento e lo riconduce in limiti "normali". Ti spiego perché.

Molte persone provano le tue medesime sensazioni. Ora, è certamente necessario studiare il fenomeno delle abductions ma è altrettanto necessario rassicurare chi, invece, ha esperienze straordinarie di suggestione o, possiamo dire, di forte spiritualità che nulla hanno a che vedere con un rapimento. Non di spiritismo, eh! Di spiritualità! [SM=g27960]

Vengo al sodo: molti riferiscono che l'esperienza li fiacca a tal punto da "lasciarsi andare" al sonno non soltanto dopo che tutto è finito ma anche durante. Il terrore di essere in balia di entità inquietanti non è sufficiente a tenerli svegli perché la stanchezza ha il sopravvento: si sentono esauriti, confusi, stanchissimi e si addormentano lo stesso.

Ora, riflettiamo bene: si può dare senz'altro la colpa di un comportamento del genere agli esseri che si presume stiano operando in quel momento. Ma, prima di tutto, questo fa pensare allo stato di sonno e dormiveglia. Vi sarà capitato di svegliarvi di notte, senza un motivo apparente? Magari dopo un incubo. Apriamo gli occhi di botto, ci guardiamo attorno con il cuore che batte all'impazzata. Ci sentiamo contemporaneamente terrorizzati e sfiniti. Vorremmo fare qualcosa ma non ne abbiamo le forze e, piano piano, ci si chiudono gli occhi, sopraffatti dalla stanchezza.
Questa è storia di tutti i giorni e non vi sembra estremamente simile in molti particolari o diversi racconti che qui leggiamo?

In casi simili al tuo, Lotusia, il soggetto si risveglia come in preda al panico: battito accelerato, ronzii nelle orecchie, stato di confusione. Si guarda attorno nel buio sentendosi in preda di qualcosa che lo blocca, percepisce la vicinanza di uno o più esseri che lo tengono avvinto al letto (e spesso li vede davvero), si sente spossato, sfinito. Si riaddormenta.

E' successo anche a me.

Ma è troppo simile al panico da incubo per non notare le somiglianze. Spesso sono episodi che si verificano in uno stato tra il sonno e la veglia, dove i sensi sono acuiti e la mente è in uno stato di strano torpore, tanto che "percepiamo" molto ma i muscoli non si muovono. Il panico ci prende di soprassalto e non si hanno i mezzi razionali adatti a calmarci. E' un serpente che si morde la coda: la paura genera paura e in quello stato sentiamo respiri accanto a noi, mani che ci sfiorano, il calore di un altro corpo vicinissimo, oppure un senso di "levitazione" (a me pareva quasi di arrivare al soffitto ma, notate bene, non ho mai verificato alzando le mani per toccarlo[SM=g27960] ), e, comunque, di essere stati bloccati da un essere senziente.

L'essere senziente che ci blocca c'è e siamo noi. Cerchiamo di riflettere: siamo persone sensibili? Abbiamo un forte siritualità?

Rifletti serenamente su questo. Ti dò un consiglio pratico che a me è servito: se ti dovesse accadere di nuovo, non assecondare il tuo stato di panico ma, per quanto sia difficile, cerca di rialssarti. Senti i muscoli delle mani che si sciolgono, poi quelle delle braccia, poi le spalle. E poi tocca con decisione quell'essere! Scoprirai che è fatto di aria e paura[SM=g27962]

Oppure scoprirai che si tratta di un qualcosa di vero e, perlomeno, ti sarai tolta la soddisfazione! [SM=g27964]

Un bacione da vero amico
Ironbeast
Tuesday, August 10, 2004 1:30 PM
Giusto, prova.
FoxMulder51
Tuesday, August 10, 2004 4:25 PM
Provare non costa... è un quesito che non può rimanere irrisolto!
Ironbeast
Wednesday, August 11, 2004 8:44 PM
Un giorno tutti sapremo la verità...
FoxMulder51
Friday, August 13, 2004 10:21 AM
Non so a quanti piacerà però.
Ironbeast
Friday, August 13, 2004 1:10 PM
Un'altra verità...
invernomauro58
Friday, August 13, 2004 8:06 PM

Edito e cancello questo post...perchè forse ho risposto al topic sbagliato.
Copio e incollo in 'Paralisi notturne'..scusate e grazie...

[Modificato da invernomauro58 13/08/2004 20.15]

Ironbeast
Friday, August 13, 2004 8:46 PM
Non preoccuparti, se vuoi puoi anche cancellarlo, non succede niente.
Lotusia
Saturday, October 30, 2004 2:44 PM
Per Luigi3000
scusa ... non mi sono collegata per un po' di tempo, causa adsl fuori uso...
L'ultima volta si, ho avvertito presenza di qualcosa sul mio letto... però avevo il terrore di girarmi e vedere chi fosse.

Non mi capita da molto tempo ormai e dire che dormo meno di prima... dovrei essere più stressata e quindi più motivo di suggestioni di questo tipo come qualcuno di voi ha detto ...

Prendo sonno a fatica ma una volta che dormo, dormo!!!
Un bacio a tutti
Lotusia [SM=g27964]
FoxMulder51
Tuesday, November 09, 2004 9:57 AM
E' facile che possa essere stata una presenza strana... come sia facile che sia suggestione. Più dettagli aiuterebbero.
Disco volante
Saturday, January 15, 2005 11:22 PM
Risposta al problema
Non ti preoccupare!
Credo di avere la risposta al tuo problema!
Ti insegnerò una tecnica del sogno lucido!
Il sogno lucido è un tipo particolare di sogno nel quale si sa di star dormendo.
C'è una tecnica per eliminare gli incubi, ed una per capire se si sta sognando o no.
Bisogna guardare ad una scritta e cercare di cambiarla con il pensiero.
Se la scritta cambia si sta sognando, se no si è quasi sicuramente svegli.
Una volta avuti l'incubo ed entrati nel sogno lucido bisogna affrontare la paura e cercare di cambiare l'incubo in un bel sogno.
Se ti sembrasse di essere sveglia comunque per più di tre volte non saprei cosa dirti.
Disco volante
Saturday, January 15, 2005 11:24 PM
Una cosa del genere mi è capitata anche a me, ma a me mi strozzavano con le coperte.
Ironbeast
Sunday, January 16, 2005 12:11 AM
Forse i sogni brutti, per quanto possano sconvolgerci, potrebbero servire, per farci capire qualcosa, un modo che ha il nostro inconscio per comunicare con noi, se togliamo anche l'unico modo...
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:29 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com