Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
lucabelia
Wednesday, January 03, 2007 1:11 PM
la donazione di una somma di denaro per il preciso ed espresso fine di completare la costruzione di un immobile e renderlo così abitabile per uno dei figli, rende la donazione del denaro una forma di donazione indiretta e quindi valida anche se fatta per scrittura privata nella quale si è dato conto della causa dell'atto?

e poi, in caso si aprisse dopo molto tempo la successione legittima del donante, per dividere in parti eguali l'eredità tra i 3 figli, il valore di quella donazione andrebbe commisurato al valore maturato ed incrementato dell'immobile, oppure occorrerà solo considerare la somma di denaro donata rivalutata?
Infinity999
Saturday, January 06, 2007 8:18 PM
No.
Una donazione, se non e' fatta per atto pubblico, e' nulla per vizio di forma, a prescindere dalla presenza o meno di un fine dichiarato.
A meno che non si tratti di una donazione di denaro di modesta entita', ed in tal caso potrebbe restare valida.
In futuro, il donatario dovra' conferire quanto ricevuto in donazione all'asse ereditario perche' si possa calcolare l'ammontare dell'asse stesso e procedere al computo delle quote di legittima.
Ciao! :-)
lucabelia
Monday, January 08, 2007 9:33 AM
grazie per l'attenzione e per avermi risposto.
io pensavo che questo tipo di donazione potesse essere considerata donazione indiretta e quindi senza il vincolo della forma per atto pubblico.
potresti spiegarmi perchè non lo sarebbe?
Infinity999
Monday, January 08, 2007 10:11 PM
Donazione e compravendita sono atti soggetti a regole differenti ed a differenti trattamenti anche sotto il profilo fiscale.
Una donazione, ad esempio, e' nettamente piu' economica di una compravendita, che pero' e' molto piu' "sicura" sotto il piano giuridico.
Nel particolare, si chiamano donazioni indirette quelle attività o atti giuridici che, pur producendo il depauperamento del patrimonio di un soggetto e il corrispondente arricchimento di quello di un altro, e, quindi, il risultato di una donazione, vengono realizzati ricorrendo ad atti diversi dal vero e proprio contratto di donazione.
Sono donazioni indirette, per esempio, sempre che ricorra lo spirito di liberalità, il pagamento di un debito altrui (il genitore che paga un debito del figlio), la remissione del debito (il creditore rimette un debito al suo debitore), il procurare l'acquisto di un bene ad un terzo o, intervenendo all'atto di acquisto per pagare il relativo prezzo, o fornendo al terzo il denaro necessario per l'acquisto.
In questi casi non è richiesta la forma dell'atto pubblico notarile, ma comunque è sempre necessario rispettare la forma richiesta dalla legge per gli atti tramite i quali si realizza l'intento donativo.
Una donazione indiretta si ha anche, appunto, quando un genitore paga il prezzo di un bene acquistato dal figlio, ma questa, in buona sostanza, non e' una vera e propria donazione, almeno sotto l'ottica giuridica: in questo caso, infatti, e' IL FIGLIO che paga, anche se con denaro del genitore. Ed in questo caso, l'atto pubblico non occorre, perche' quella effettivamente posta in essere e' una compravendita, appunto, non una donazione.
Che poi il denaro passi gratuitamente dalle mani del genitore a quelle del figlio e' un altro discorso: per fare il tutto correttamente, in effetti, occorrerebbe stipulare ANCHE un atto di donazione del denaro. Ma quanti lo fanno? Appunto. :-)
Proprio per questo, in casi come questo, è sempre consigliabile rivolgersi al proprio notaio, perché può essere utile discutere se si tratti veramente di donazione di modico valore alla luce di una ricostruzione dell'intero patrimonio del disponente, ovvero, perché può essere utile fare risultare una donazione cosiddetta indiretta, per esempio per ristabilire l'equilibrio tra i propri figli, facendo emergere a favore di ciascuno di essi una liberalità ed evitando così discussioni tra i propri eredi all'apertura della successione.
Ciao! :-)
lucabelia
Tuesday, January 09, 2007 9:11 AM
grazie davvero, sei stato molto chiaro.

a questo punto, sono costretto a farti un'ultima domanda, sempre che non risulti troppo insistente...
poichè il donante non vuole rivolgersi al notaio, trattandosi di donazione di denaro cospicua (97 mila euro), la donazione per semplice scrittura privata, benchè nulla, avrebbe il solo ed unico valore di prova scritta un domani che dovesse esserci una disputa tra gli eredi del donante. è così?
oppure quella donazione pe scrittura privata, essendo radicalmente nulla, non può eventualmente nemmeno essere utilizzata dai futuri eredi per riequilibrare le loro quote?
Infinity999
Tuesday, January 09, 2007 7:43 PM
Beh, si e no. E mi spiego.
Una "donazione" fatta per scrittura privata e' nulla per difetto di forma, e fin qui ci siamo.
Tuttavia quel foglio di carta, in quanto sottoscritto dalle parti, fa prova del suo contenuto, e cioe' che Tizio ha versato a Caio la somma di 97mila Euro, senza alcuna ragione (non per spirito di liberalita', perche' e' il presupposto della donazione, e questa non c'e' perche' l'atto e'nullo).
Quindi, in futuro, gli eredi di Tizio, ed anche PRIMA della morte di costui, potrebbero legittimamente richiedere a Caio di RESTITUIRE tale somma, in quanto indebitamente percepita, e la prova di questo sarebbe proprio quell'atto nullo.
Secondo la mia esperienza, un atto del genere al 99% diventerebbe causa di grossi litigi fra parenti e fonte di lavoro per parecchi avvocati. :-)
Per cui, o procedete all'acquisto con denaro di terzi senza far risultare nulla da nessuna parte, oppure fate una donazione vera e propria. Una mezza misura farebbe piu' danno che altro.
Ciao! :-)
lucabelia
Thursday, January 11, 2007 9:10 AM
grazie mille, sei stato molto esaustivo e chiaro.
a questo punto, prospetterò il rischio di una siffatta scrittura e lascierò poi che decidano gli interessati.
ciao
Infinity999
Friday, January 12, 2007 11:27 AM
Lieto di essere stato d'aiuto. :-)
Ciao! :-)
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:40 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com