Pages: [1], 2
ziobardi
Monday, February 27, 2012 11:09 PM
ciao a tutti il mio problema è il seguente quando apro il rubinetto acqua calda la temp non sale a piu di 33 C° ho disattivato la funz benessere e settato la temp a 45 C° ma non cambia nulla
cosa puo essere ? scambiatore secondario ( la caldaia a 3 anni manutenzione regolare )
la riello comprometteva anche il funz della cald a pellet nel senso che non faceva salire nemmeno la temp acs prodotta dalla st a pellet
le due caldaie sono collegate ma tramite due valvole a sfera posso decidere a quale delle due far produrre acs
chiudendo l 'ingresso acqua fredda alla riello e spegnendola la stufa a pellet scalda l acqua che un piacere

come mai cosa puo avere la caldai a gas riello

ciao a tutti e grazie
Mimmo 59
Monday, February 27, 2012 11:50 PM
Penso più ad un problema di impianto.
Sei sicuro che le due valvole di chiusura fanno il loro dovere?
Perchè se mi dici che anche la stufa a pellet non produce acqua sanitaria a temperatura ottimale, penso ad una miscellazione freddo calda.
Caso contrario, avrei pensato alla sonda NTC sanitario della family.
Ma aspettiamo il parere di Dario. [SM=g2609905]
Dario_Riello
Tuesday, February 28, 2012 1:32 PM
Dovresti essere un po più preciso sul modello in quanto la family cond 28 kis non esiste. esiste la 25, la 30 o la 35 e sopratitto se è MKIS anzichè kis la spiegazione potrebbe essere più facile del perchè questo accade. In ogni caso ti consiglio di mettere l'acqua al massimo della taratura (60°), e andare a fare una lettura dei KW consumati al contatore, inoltre tramite la lettura dei valori delle sonde in INFO2 avremo indicazioni più precise sul problema
Mimmo 59
Tuesday, February 28, 2012 3:15 PM
Ho ipotizzato una miscelazione anomala caldo freddo, perchè intanto due apparecchi di produzione acqua calda fanno lo stesso difetto.

Qualche anno fa una caldaia della Chaffoteaux mi dava acqua tiepida su tutte le utenze, dopo la sostituzione della sonda sanitario e verifiche varie, insomma non si capiva cosa cagionava il difetto, di fatti per me e per i colleghi del Cat, non si spiegava la faccenda, perchè la temperatura saliva a 60° in caldaia premetto che si trattava di caldaia con 3 mesi di vita, quindi escludevo a priori intasamenti scambiatore.

L'unica cosa sfuggita al controllo era la doccia, perchè chiusa dal box non mostrava la causa del problema.

Insomma il cliente lasciava il miscellatore aperto in posizione centrale e aveva una chiusura vicino alla doccetta.
In pratica l'acqua calda baipassava sulla fredda.
A volte piccole stupidagini fanno impazzire gli addetti ai lavori.
ziobardi
Tuesday, February 28, 2012 6:57 PM
la caldaia è una family ar 29 kis a gpl
ora la caldaia a pellet funziona bene mentre la caldaia a gas usata solo per acs scalda a 33 C°
un errore di impianto mi sembra strano il collegamento tra le due caldaie e molto semplice due TEE in ingresso e uscita acs con due valvole per poter usare sia una oppure altra

ciao a tutti grazie ancora
Mimmo 59
Tuesday, February 28, 2012 8:25 PM

la riello comprometteva anche il funz della cald a pellet nel senso che non faceva salire nemmeno la temp acs prodotta dalla st a pellet



Dario_Riello
Tuesday, February 28, 2012 8:49 PM
Tralasciando per il momento l'ipotesi del problema di miscelazione dell'impianto (ipotesi niente affatto da scartare), il problema potrebbe essere sul venturi che se parzialmente ostruito non permette la massima potenza alla caldaia. E' un problema molto frequente in quel modello di caldaia. certo è che se una influenza l'altra, direi che è quasi scontato che ci sia anche un problema di miscelazione di acqua tra calda e fredda. Non potresti disegnare o fare delle foro in cui si capisca come sono collegate le due caldaie in particolare lato acqua sanitaria?
mi scordavo che la caldaia è a GPL quindi assolutamente da verificare pressione gas e sporcamento ugelli.
ziobardi
Tuesday, February 28, 2012 11:51 PM
vedete se è chiara l immagine e se ci capite qualcosa
http://im2.freeforumzone.it/up/28/83/992174050.jpg
ziobardi
Wednesday, February 29, 2012 12:04 AM
nella foto che ho inviato la caldaia a gas e completamente spenta
di conseguenza tutte le valvole sono aperte
l ingresso dell acqua fredda della caldaia gas e chiuso di modo che acs della stufa a pellet non venga raffreddata dalla stufa a gas

nelle due mandate delle due stufe ( riscaldamento ) ci sono le due valvole di non ritorno ( dalla foto non si vedono )
Dario_Riello
Wednesday, February 29, 2012 1:11 PM
La saracinesca che chiudi quando non usi la caldaia è quella con la manopola quadrata, in dotazione alla caldaia, che non si vede in foto?
Non ci starebbero male comunque delle valvole di ritegno pure sulla parte sanitaria, ma magari gli impiantisti come Mimmo su questo ti potranno rispondere meglio.
ziobardi
Wednesday, February 29, 2012 11:07 PM
si esatto chiudo quella quadrata in dotazione alla caldaia
Mimmo 59
Wednesday, February 29, 2012 11:32 PM
Allora a mio parere ci devono essere due valvole da chiudere sotto la caldaia, una sul caldo e una sul freddo (quella con la manopola quadrata)citata da te.
e altre due valvole sull'acqua calda e fredda della stufa a pellet.
Da chiudere entrambe quando non si utilizza una delle due e viceversa.

La valvola di non ritorno se la si vuole installare la si mette in entrata sull'acqua fredda, sia per la stufa a pellet che per la caldaia.

Io la metto spesso su alcune caldaie le Chaffoteaux dove i colpi d'ariete dell'autoclave azionano il flussostato e di conseguenza ci sono partenze e arresti repentini.

ziobardi
Thursday, March 01, 2012 12:45 AM
esatto mimmo io ho fatto cosi solo che non ho messo le valvole di non ritorno. Quando uso la caldaia a gas le due valvole a sfera poste dopo la TEE della caldaia a pellet sono entrambe chiuse e ovviamente AF alla caldaia a gas e aperta , in questa configurazione si presenta il problema dall acqua calda che non supera i 33 gradi
a questo punto , visto che i collegamenti mi sembrano ben eseguiti , penso che ci sia proprio un problema nella caldaia riello
ciao ciao
ziobardi
Friday, March 02, 2012 12:46 PM
dimenticavo un altra cosa allora quando apro il rubinetto dell acqua calda a meta ( tutto su calda ma aperto a metà ) l acqua scalda che è un piacere ( mi riferisco alla caldaia a gas riello ) quando invece è tutto aperto la temp scende a 33 gradi max 35 C°
pensate ancora sia un problema di impianto ?

ciao a tutti
Mimmo 59
Friday, March 02, 2012 1:12 PM
Tu prma hai citato che la caldaia Riello influenzava anche la stufa a pellet, la quale faceva lo stesso difetto della caldaia,
Solo per quello ho fatto l'ipotesi sull'impianto.

ziobardi, 02/03/2012 12.46:

dimenticavo un altra cosa allora quando apro il rubinetto dell acqua calda a meta ( tutto su calda ma aperto a metà ) l acqua scalda che è un piacere ( mi riferisco alla caldaia a gas riello ) quando invece è tutto aperto la temp scende a 33 gradi max 35 C°
pensate ancora sia un problema di impianto ?

ciao a tutti



Quì invece c'è un problema alla caldaia.
ziobardi
Friday, March 02, 2012 11:59 PM
se lo scambiatore secondario e parzialmente intasato dovrebbe produrre acqua calda a intermittenza cioe fredda e poi calda e viceversa
invece se posiziono il rubinetto tutto su calda ma lo apro a metà la temp e costante , calda e la pressione non cala , è uguale alla pressione dell acqua fredda domenica se posso provo a smontare qualcosa
datemi qualche dritta su dove mettere le mani e cosa controllare

ciao
Dario_Riello
Saturday, March 03, 2012 4:35 PM
Primo controllo = pulizia venturi!
La caldaia è una modulante aria/gas quindi se il venturi sporco fa misurare poca portata d'aria la valvola gas aprirà poco gas.
ziobardi
Saturday, March 03, 2012 7:50 PM
ok dove si trova il venturi della caldaia riello piu o meno che ci do una controllata ???
grazie
Mimmo 59
Monday, March 05, 2012 11:22 PM
Lo schema non porta l'illustrazione del pressostato fumi ma lo cita nella leggenda in genere sulle caldaie lo trovi:
nei pressi del ventilatore dove c'è il pressostato fumi, ci sono due tubicini in gomma siliconica, devi soffiare verso il ventilatore, non nel pressostato
Dario_Riello
Tuesday, March 06, 2012 12:54 PM
Il venturi si trova all'interno del ventilatore, nei pressi della sua uscuta verso il condensatore e lo individui dall'esterno seguendo i tubi del "pressostato fumi" (che in realtà è un trasduttore A/D). In quel modello di caldaia non è affatto sempèlice da raggiungere e pulire perchè bisogna estrarre il ventilatore almeno quanto basta per pulirlo internamente.
ziobardi
Wednesday, March 07, 2012 8:04 PM
dario credi che sia un intervento che posso fare anche io oppure per non fare danni chiamo un tecnico ??
non ho mai messo mano alla caldaia ma se la cosa non è molto complicata penso di poterla fare

ciao
Dario_Riello
Friday, March 09, 2012 1:27 PM
Non è un intervento impossibile, ma non è tra i più facili in quanto bisogna smontare parecchi elementi ed estrarre almeno parzialmente la cassa fumi, inoltre serve un cacciavite a croce lungo almeno 25 cm. se hai una buona manualità posso spiegarti la procedura altrimenti meglio che osservi un tecnico che conosce quella caldaia.
ziobardi
Saturday, March 10, 2012 12:22 AM
mi hai messo un po di paura però vorrei imparare a riparare la caldaia da me se la cosa non ti crea troppo disturbo mi puoi spiegare come si arriva al famoso venturi

grazie ciao
Mimmo 59
Sunday, March 11, 2012 8:15 PM
[IMG]http://i42.tinypic.com/149qhf.jpg[/IMG]

Dovresti smontare il ventilatore completamente dalla caldaia e all'interno c'è il venturi, che si pulisce soffiandoci dentro oppure a volte con una piccola lima tonda senza allargare il foro,il mio consglio è quello di armarti di attrezzi di buona fattura e di segnalarti come sono montati per rimontarli allo stesso modo.
Ovviamente ti ricordo che hai a che fare con un apparecchio che può essere anche pericoloso, noi del forum decliniamo qualsiasi responsabilità, dai consigli che scriviamo.
ziobardi
Sunday, March 11, 2012 9:37 PM
ok mimmo in settimana se ho tempo provo , a che cosa mi serve il cacciavite a croce lungo 25 cm ?
Mimmo 59
Sunday, March 11, 2012 9:47 PM
Questo ti è stato consigliato da Dario probabilmente per svitare una vite posta in un posto scomodo per accedere.
Dario_Riello
Sunday, March 11, 2012 11:08 PM
Mimmo la foto che hai postato si riferisce alla Family cond e non alla Family AR che somiglia alla Altaresa e quindi completamente diversa.
Ti riassumo per sommi capi quello che c'è da fare per pulire il venturi, poi magari dai un'occhiata dentro la caldaia e decidi se rischiare di arrangiarti, in ogni caso non mi sentirò responsabile di eventuali danni che potresti causare a te e alla caldaia.
Primo: togli la corrente alla caldaia e il mantello; togli il pannello frontale che chiude la camera di combustione e il pannello isolante frontale che isola la fiamma del bruciatore. Ora devi togliere tutte le viti che fissano la cappa al fondo della camera di combustione (quelle sul fondo appena sopra lo scambiatore, ecco perchè serve cacciavite lungo) e pure la vire che tiene l'aletta destra all'esterno della cappa. Togli la fascetta che collega il ventilatore al condensatore, e dopo aver scollegato i tubi del trasduttore A/D dal ventilatore, sposta lo stesso di fianco togliendo le 2 viti che da sopra la camera di combustione fissano la staffa da cui è sostenuto. Ora devi estrarre tutta la cappa con il ventilatore quel tanto che basta per puter infilare dalla bocca del ventilatore una spazzolina o altro che userai per pulire il venturi. A ritroso rimonta tutto bene. Te la senti? Buon lavoro
Mimmo 59
Sunday, March 11, 2012 11:29 PM
Scusate ma nel sito non era presente la family ar e ho pensato che era identica alla condens, alta resa, certo quella fuori produzione, ho quì la melling
infatti dicevo il ventilatore della condens e ad un posto comodo per accedere.
Mea culpa.

Però che lavoraccio per pulire il venturi, pare di smontare il ventilatore della benefit
Dario_Riello
Monday, March 12, 2012 1:15 PM
Ti sbagli ancora Mimmo!!! Questo è molto peggio della Benefit.. [SM=g2604607]
ziobardi
Monday, March 12, 2012 8:28 PM
niente male questo venturi credo proprio che non toccherò nulla ma mi limiterò a guardare il tecnico, vorrei ugualmente smontare il mantello x vedere un po la mia caldaia nuda x capire dove sono i componenti principali tipo scambiatore a piastre circolatore e altre cose
grazie dario e mimmo ciao
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:37 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com