Full Version: Ultimissime
Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 120, 121, 122, 123, 124, 125, 126, 127, 128, 129, [130], 131, 132, 133, 134, 135, 136, 137, 138, 139, 140, ..., 157, 158, 159, 160, 161, 162, 163, 164, 165, 166
fabrizioSG
Monday, May 25, 2009 2:24 PM
sarà il caldo?
http://parpaiun.org/news/
[SM=g27833] [SM=x291723]
fabioic
Monday, May 25, 2009 5:34 PM
Re:
fabrizioSG, 25/05/2009 14.24:

sarà il caldo?
http://parpaiun.org/news/
[SM=g27833] [SM=x291723]



.......no, sono gli anni [SM=x291726] [SM=x291726] [SM=x291726]


fabrizioSG
Tuesday, May 26, 2009 4:55 PM
Prossime elezioni amministrative
Abbiamo ricevuto il programma ed il bilancio consuntivo, nonchè l'elenco dei candidati della lista Vallepiano, candidata per il Comune di Roburent, che alleghiamo integralmente. A richiesta potremo anche inviarla per mail (in formato pdf).
Ci informa inoltre il Sig. Vallepiano, Sindaco uscente, che a seguito di alcune richieste si è detto disponibile ad un confronto pubblico con l'altro candidato che, teniamo a precisarlo, al momento non ha avviato nessuno contatto con Parpaiun.
E sufficiente inviarci una mail (vale anche per i Comuni di Pamparato e Montaldo) indicando programma, candidati con l'impegno di riconoscere Parpaiun come uno degli interlocutori in caso di elezione.
Ecco quanto inviatoci dalla lista Vallepiano:

CINQUE ANNI DI GRANDE ATTIVITÀ DELL’AMMINISTRAZIONE
CINQUE MILIARDI IN CINQUE ANNI

Questa cifra, in lire, dà la misura di quanto ci siamo dati da fare. Cinque miliardi di vecchie lire di CONTRIBUTI, portati nelle casse del Comune di Roburent dalla nostra Amministrazione.
Abbiamo avuto un grosso difetto: non siamo stati abbastanza puntuali ed efficienti nel comunicare, nel far conoscere le cose fatte. Abbiamo preferito lavorare, consapevoli del fatto che era assolutamente indispensabile farlo, per far uscire il nostro Comune dall’ incaglio in cui era precipitato negli ultimi anni.
La somma investita in opere pubbliche eseguite o in fase di esecuzione, comunque finanziate ed appaltate ed in attività a sostegno del sociale (Casa di riposo, associazioni, negozi a rischio chiusura ecc.), escluse cioè le spese di routine (quali stipendi del personale, mutui, pagamento raccolta e smaltimento spazzatura ecc., manutenzioni e riparazioni…) ammontano a 3.934.746 euro (7.618.000.000 di vecchie lire). Facendo il rapporto significa che su tutta la cifra spesa il 66% è stato portato nelle casse del Comune sotto forma di contributo. Un risultato importante e difficile da ripetere.

Mentre in passato il nostro Comune aveva dimostrato dinamicità ed intraprendenza, negli ultimi anni questo atteggiamento era scomparso.
Al momento della nostra elezione, nel giugno 2004, abbiamo avuto in eredità una situazione economicamente molto difficile: la rovinosa gestione della vicenda legata a Cascina Bruno di proprietà del nostro Ente (dov’è sorto il nuovo Ospedale di Mondovì) costata al Comune centinaia di migliaia di euro, la costruzione delle nuove scuole, con una spesa enorme, affrontata con le casse del Comune e senza accedere (o quasi) ai rilevanti contributi pubblici disponibili, l’esecuzione dei sondaggi per realizzare un ipotetico stabilimento per la produzione di grissini, costati varie decine di migliaia di euro, l’arretrato di anni nel pagamento dell’ACEM, (Azienda Consortile Ecologica Monregalese) della ditta Raimondi, della Ecolvetro e di altre ditte avevano posto il nostro Ente in una situazione di stallo.
Per questi semplici motivi abbiamo dovuto studiare un piano di rientro economico che consentisse alla Amministrazione di realizzare i propri programmi senza vessare i cittadini e garantendo i servizi necessari.
Per rientrare nella normalità della gestione economica abbiamo dovuto ritoccare l’aliquota ICI e cercare necessariamente di recuperare i crediti che il nostro Ente aveva verso terzi, che ammontavano a cifre molto elevate. In tal senso sono state recuperate le somme non applicate nel passato per i rifiuti, lo scarico acque ecc... Non sarebbe toccato a noi andare a fare questi recuperi dei crediti pregressi, ma poiché ci siamo trovati alla guida dell’Amministrazione abbiamo preferito impegnarci per il bene del Comune, senza andare ad indagare altrove.
Oggi l’A.C.E.M. viene pagata con cadenza regolare, le ditte creditrici hanno incassato quanto loro regolarmente dovuto ed i pagamenti effettuati dal Comune si stanno avviando verso una normalità necessaria per lavorare serenamente, compatibilmente coi tempi di erogazione dei contributi da parte della Regione Piemonte, purtroppo molto lunghi.
Ma questo non era sufficiente: occorreva impostare un piano serio che ci consentisse di eseguire i lavori previsti nel nostro programma; la strategia era semplice dal punto di vista dell’impostazione, ma impegnativa nella sua realizzazione: eseguire opere pubbliche e lavori rilevanti SOLO con l’accesso a contributi ed a finanziamenti agevolati; il Comune doveva solo compartecipare alle spese e non affrontarle totalmente.
Così abbiamo cominciato a correre: i vari assessorati della Regione Piemonte, il GAL, la Comunità Montana, sono diventate nostra meta settimanale. Ed ovunque abbiamo ottenuto grandi risultati, portando nelle casse del Comune una cifra enorme, specie se rapportata alla nostra piccola realtà.
L’elenco delle opere realizzate ed intraprese è riportato più avanti, potete consultarlo e vedrete che le cifre non sono invenzione, ma realtà.
Questi sono “i fatti”. Il resto sono parole al vento.


PERCHÉ UN COMUNE COME IL NOSTRO DEVE INVESTIRE IN INFRASTRUTTURE?
Perché un comune come il nostro deve investire in infrastrutture?
Per avere una risposta efficace basterebbe pensare a quanto è accaduto in alcuni comuni che avevano saputo, nel passato, dotarsi di strutture sportive e poi non le hanno sapute tenere in vita (per esempio Argentera, S.Gree di Viola). In questi posti quando è venuta a mancare l’attività turistica di richiamo generata dallo sci l’economia è crollata a picco, le attività hanno chiuso, il valore degli immobili è preci- pitato ed oggi immensi sforzi non bastano a risollevare le difficili situazioni venutesi a creare. Basti pensare che con quello che valgono oggi tre metri quadrati di un alloggio a San Giacomo, si compra un appartamento intero a St.Gree. Un affitto, anche quello minimo che si incassa locando un alloggio in uno dei nostri paesi, è quasi fantascienza per molti posti a noi vicini.
E non ne citiamo, per correttezza e per non infierire sui comuni meno fortunati.
Non è questo quello che vogliamo, vero?
Lo sforzo che deve fare l’Amministrazione pubblica è, prima di tutto, quello di non rendere inutili gli sforzi fatti nel passato da coloro che hanno creduto nei nostri paesi e li hanno dotati di strutture in grado di generare turismo e benessere, siano stati privati o pubblici, e salvaguardare il valore delle proprietà dei proprii cittadini. Per questo il ragionamento di base della gestione della pubblica amministrazione deve essere attento alle necessità di tutti i giorni, ma deve, soprattutto, essere lungimirante, guardare al futuro e rendere solide le basi che reggono la propria economia. Sarebbe un peccato veder andare in fumo tanto lavoro fatto nel passato e veder deprezzare le nostre case, le nostre attività, il lavoro dei nostri padri.

A cosa vogliamo mirare?
E’ importante tenere i nostri paesi al centro del mondo, non lasciarli cadere nell’oblio. Un certo sviluppo è quello che ha garantito la sopravvivenza, nei nostri paesi, dei servizi essenziali: farmacie, ambulatori medici, banche, negozi, scuole, uffici postali. Tutto ciò che era pubblico ed è stato privatizzato è a rischio: vedi le scuole, gli uffici postali, i servizi medici…
L’unico modo per tenere in vita questi servizi, come pure quelli commerciali, è rendere vitali i nostri centri, fare in modo che gente ci lavori e ci venga in ferie, farli accoglienti e piacevoli per la vacanza, efficienti e puntuali nei servizi. Bisogna invogliare i giovani a vivere nei nostri paesi, a lavorare qui. Per questo è importante, anzi indispensabile, far progredire gli investimenti in opere pubbliche, modernizzare e collaborare tutti al progresso ed all’efficienza dei nostri paesi, che significherà la salvaguardia delle nostre proprietà e del nostro futuro. La nostra amministrazione ha fatto e farà grandi sforzi per salvaguardare il valore delle proprietà dei cittadini e di tutti coloro che hanno fatto investimenti nel nostro Comune.

DOMANDE FREQUENTI DEI CITTADINI

PERCHÉ IL COMUNE NON HA TENUTO LA GESTIONE DELL’ACQUEDOTTO IN PROPRIO?
La legge ha, in linea teorica, dato la possibilità di farlo ai Comuni sotto i mille abitanti ma nessuno ha praticato questa scelta perché le condizioni poste dalla legge stessa erano praticamente impossibili da rispettare. Ora sta nascendo un movimento che tende proprio a cambiare questa normativa ed a far si che i comuni possano essere messi nelle condizioni di amministrare direttamente i propri acquedotti e servizi di depurazione senza troppe vessazioni.

PERCHÉ INVECE DI RESTAURARE UNA CHIESA NON SI ASFALTA UNA STRADA?
I soldi indirizzati alle opere pubbliche, se provengono da contributi dello Stato, della Comunità Europea, della Regione o di una Fondazione, nascono con una destinazione ben precisa e non possono assolutamente essere utilizzati per altro se non per il progetto sul quale sono stati indirizzati. Esistono poi opere per le quali è quasi impossibile ottenere contributi, se non in misura minima, per esempio le asfaltature e la pubblica illuminazione.

PERCHÉ L’ICI È STATA PORTATA AL 7 PER MILLE?
L’ICI è l’unica entrata sostanziosa che il Comune possiede e grava, oggi, solo sulla seconda casa. Le entrate relative all’acqua ed ai rifiuti escono per coprire i servizi dai quali derivano e non lasciano nulla nelle tasche del Comune. Con l’ICI si pagano le rate dei mutui stipulati nel passato, gli stipendi dei dipendenti, le spese correnti. Se un Comune va in dissesto interviene d’autorità il commissariamento e le imposte vengono portate al massimo consentito dalla legge. L’ici, ad esempio, salirebbe all’11 per mille. Meglio prevenire, che curare in questo modo.

C’È IL RISCHIO CHE LA SCUOLA MATERNA CHIUDA?
NO: abbiamo incontrato, ancora nel mese di maggio, le autorità Regionali competenti in materia, ed interessato direttamente il Governo; la nostra scuola non ha i numeri e le materne non sono contemplate tra le “deroghe” previste per le scuole di montagna sul minimo degli iscritti, che dovrebbero essere almeno 18, mentre noi ne abbiamo 7. Siamo vittime dei numeri, ma ci batteremo in ogni modo, tuttavia se la scuola non sarà statale ne faremo una scuola comunale ma non lasceremo che un servizio così importante per le giovani coppie scompaia dal nostro territorio.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI È MIGLIORABILE?
Certamente si. Spesso dimentichiamo che i rifiuti li produciamo noi. Una grande responsabilità ce l’abbiamo quindi tutti noi, anche se a volte il servizio di raccolta non è proprio impeccabile. Gli esperti dicono che il 60% della riuscita di una buona raccolta si fa con l’informazione. Le regole sono semplici: non mischiare i rifiuti, non depositare rifiuti sfusi, differenziare tutto ciò che è possibile, non depositare gli ingombranti con i rifiuti urbani. Purtroppo non sempre accade così: molti cittadini sono sensibili a queste semplici regole, ma molti continuano a riempire i cassonetti con terra e rifiuti del giardino, mettono vetro, plastica e carta con l’umido, ammassano grandi quantità di cartoni ed imballaggi nel posto sbagliato.
Risultato:
a) chi differenzia ed è diligente spesso si trova i bidoni pieni in modo improprio e si demoralizza;
b) la bolletta diventa più salata per tutti noi, quindi paghiamo tutti per l’incuria di pochi.

LA PORTA DEL SINDACO È APERTA?
Nel quinquennio di amministrazione del Comune di Roburent la mia porta di Sindaco è sempre rimasta aperta. Ho parlato con tantissimi di voi; chiunque mi abbia cercato mi ha sempre trovato disponibile ad ascoltare ed a provare a risolvere il problema che di volta in volta si poneva. Mi sono impegnato al massimo per cercare di dare una mano a tutti nel limite delle possibilità percorribili: le mie agende oggi mi dicono che gli incontri con cittadini, residenti e soggiornanti, nei cinque anni sono stati 467. Un bel numero vero? E’ stata un’esperienza che mi ha arricchito umanamente e che sono disposto a continuare con voi.

COSA BISOGNA FARE PER AVERE CONTRIBUTI PER REALIZZARE OPERE PUBBLICHE?
Innanzitutto bisogna avere un programma serio. Non si può improvvisare, perché questo significa sprecare soldi pubblici e realizzare opere che non servono.
Poi bisogna studiare e correre.
Studiare: perché bisogna perdere ore per analizzare le leggi Regionali e quelle dello Stato, leggere i bandi del GAL e delle Fondazioni e le circolari, capire i procedimenti ed individuare le opportunità.
Correre: perché la fase successiva deve essere quella dei contatti, coi Funzionari dei vari Enti, con Assessori e Presidenti; bisogna sottoporre a chi di dovere prima le idee e poi i progetti, per non correre il rischio di fare del lavoro inutile.
In cinque anni ho varcato la porta di vari Assessorati Regionali, del Consiglio Regionale, della Provincia, del G.A.L., della Comunità Montana, della Prefettura, dell’Acem, dell’ A.C.D.A., del C.S.S.S.M., dell’A.S.L., per oltre 180 volte. E spesso i buoni risultati si sono visti.

SARÀ POSSIBILE DIMINUIRE LE TASSE?
L’economia del Comune sta migliorando grazie al recupero graduale della liquidità necessaria per coprire spese pregresse. Per questo motivo, come già ampiamente abbiamo preannunciato, verrà abolita l’addizionale Irpef.

LA STRADA ROBURENT - SAN GIACOMO POTRÀ DIVENTARE PROVINCIALE?
In teoria si, ma oggi chi afferma di poterlo fare in fretta fa un affermazione azzardata ed ignorando la realtà.
La Provincia sta cedendo ai comuni molte strade che prima erano provinciali, quindi in un momento in cui accade il contrario è difficile pensare che proprio la nostra sia trattata in modo eccezionale. Tuttavia l’Amministrazione Provinciale da noi contattata ci ha comunicato, dopo aver effettuato un sopralluogo, che la strada per passare alla gestione semi-provincializzata (50% di tutte le spese a carico del Comune: sgombro, ripristini, manutenzioni) deve subire un adeguamento il cui costo ammonterebbe a circa 350.000 euro. Spesa a totale carico del Comune di Roburent. Una volta trovati questi soldi e fatti i lavori previsti allora, poi, se ne potrà parlare.




E’ NATO UN COMITATO DI SINDACI CHE CHIEDERÀ DI MODIFICARE LA LEGGE GALLI E CONSENTIRE IL RITORNO DEGLI ACQUEDOTTI AI COMUNI.
IO SONO TRA I PROMOTORI ED IL NOSTRO COMUNE NE FARÀ PARTE. MA VORREI CHE ANCHE LE ACQUE CEDUTE GRATUITAMENTE IN PASSATO ALL’ACQUEDOTTO LANGHE (PIÙ DI 30 LITRI/SECONDO PRELEVATI IN VAL CORSAGLIA) ED ALL’ACQUEDOTTO DI VICOFORTE/BRIAGLIA
(21 LITRI/SECONDO PRELEVATI AI GARIAN) VENISSERO PRESE IN CONSIDERAZIONE E CHE TALE PRELIEVO CHE IMPO-VERISCE SIA IL ROBURENTELLO CHE IL CORSAGLIA AVESSE UNA RICADUTA SUL NOSTRO COMUNE. LOTTERÒ PER OTTENERE CHE CIÒ AVVENGA E CONOSCO L’ITER PER FARLO MA MI SERVIRÀ L’APPOGGIO DI TUTTI VOI, DI TUTTA LA POPOLAZIONE, PERCHÉ DOBBIAMO FARCI SENTIRE E FARE IN MODO CHE LA MONTAGNA NON SIA SEMPRE E SOLO UN POSTO DA DEPREDARE.



DURANTE UNA RIUNIONE SULLE MISURE A SOSTEGNO DELL’AGRICOLTURA DI MONTAGNA, E DELLA CASTANICOLTURA IN PARTICOLARE, HO PRESO A FAVORE DEI NOSTRI COLTIVATORI UNA POSIZIONE MOLTO NETTA CHE HA SUSCITATO L’ECO DELLA STAMPA ED HA SOLLEVATO L’ATTENZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E DEI POLITICI. ABBIAMO BISOGNO DI PIÙ ATTENZIONE PERCHÉ I NOSTRI CASTAGNETI STANNO MORENDO PER MOLTE CAUSE. NON DOBBIAMO PERMETTERLO! SONO UN PATRIMONIO SECOLARE E NON POSSIAMO LASCIARE CHE IN UN DECENNIO SCOMPAIANO. SOLO PUNTANDO I PIEDI E FACENDO VEDERE CHE SIAMO TUTTI D’ACCORDO E CI TENIAMO VERAMENTE, COME STANNO FACENDO ALTRI COMUNI, RIUSCIREMO AD OTTENERE MISURE STRAORDINARIE CHE CI AIUTINO A COMBATTERE IL “CINIPIDE GALLIGENO” ED A SOSTENERE CHI ANCORA FA MANUTENZIONE AI BOSCHI ED AGLI ALBERI DI CASTAGNO.









IL GRUPPO
Siamo una squadra compatta, disposta a lavorare per il nostro territorio, ma non solo. Siamo un gruppo omogeneo, abbiamo interessi simili, abbiamo un obbiettivo comune. Tra noi ci sono rappresentanti di spicco delle tre pro loco, che da anni si impegnano nel volontariato. C’è chi si occupa del turismo a tutto campo, c’è chi è impegnato nel mondo della scuola, del commercio, dell’edilizia, della manutenzione: tutti molto legati al territorio, tutti pienamente consapevoli delle problematiche e tutti ben disposti a lavorare per risolverle. Solo una squadra omogenea può dare buoni risultati, e noi lo siamo.

BRUNO VALLEPIANO
53 anni, è nato a Roburent dove vive e lavora; sposato e padre di due figli. Titolare, con il figlio, di uno studio di grafica pubblicitaria. Durante il mandato è stato eletto Assessore al Turismo ed alla Cultura presso la Comunità Montana delle Valli Monregalesi, Vice presidente dell’Assemblea del C.S.S.M., Presidente della Convenzione Monregalese del Servizio di Polizia Urbana. E’ consigliere dell’ATL Cuneese e membro della Giunta di Confindustria della provincia di Cuneo.

PIER ANGELO ROBALDO
56 anni, è nato a Roburent dove vive a lavora; sposato e padre di due ragazze. Consigliere comunale in passate legislature. Operatore turistico, titolare dello storico Albergo Alpino a Cardini di Roburent e contitolare della Società di gestione degli impianti per lo sci del Monte Alpet.
Attivo da anni nell’animazione turistica, ha collaborato da sempre con la Pro Loco Serra-Cardini della quale è stato co-fondatore ed assiduo animatore.

SECONDO GALLEANO
65 anni – Pensionato. Appartenente ad una famiglia di Prà è emigrato a Mondovì per lavoro dove ha rivestito incarichi di responsabilità presso una grande azienda. Da sempre impegnato attivamente a favore del suo paese, la Prà, dove ha la casa e passa molti periodi.
E’ sposato e padre di due figli.

ENZO GIUSTA
43 anni, vive a Roburent è sposato e padre di un bimbo di 6 anni. Vice Sindaco nell’ultimo quinquennio. Commerciante, dal 1987 è subentrato ai genitori nella conduzione del negozio di calzature di Viale Pianfei. In oltre 20 anni di attività, l’aziende è divenuta un punto di riferimento per gli ospiti del territorio. Impegnato da sempre in attività di volontarito: Presidente Pro Loco Sangiacomo dal 1994 al 2003, dal 1992 in Croce Rossa Italiana nella conponente dei V.d.S., dal 2008 è Commissario Responsabile del Gruppo C.R.I. di San Giacomo.
VIVIANA COSTA
44 anni, nata a Genova e trasferitasi a Roburent dopo il matrimonio. Sposata e mamma di un bambino di 11 anni. E’ impiegata addetta alla consulenza del lavoro presso un primario Studio di Mondovì. Operatrice Turistica in qualità di Consigliere della Pro Loco di Roburent all’interno della quale si impegna da lungo tempo. Ha ricoperto la carica di assessore
nell’ultimo quinquennio di amministrazione.

MARILISA VARVELLO
34 anni, laureata in Scienze Politiche con indirizzo Politiche Internazionali presso l’università di Pavia. E’ nata ad Alessandria e si è trasferita a San Giacomo dopo il matrimonio. E’ mamma di un bimbo di due anni e si occupa con il marito di un’avviata attività artigianale nel settore alimentare: “La Nicchia dei Sapori”. Ricopre anche la carica di segretario nella
Pro Loco di San Giacomo.

PIETRO BORGOGNO
24 anni – Geometra e Maestro di Sci. Residente a Genova ma assiduo frequentatore di San Giacomo dove ha la casa e dove ha sciato con lo Sporting Club per 17 anni. Dinamico ed intraprendente socio della nuova Scuola di Sci “Sangiacomo Action” è iscritto al Collegio Regionale dei maestri di sci del Piemonte e al Collegio dei Geometri della Provincia di Genova.

GIORGIA ODASSO
29 anni - Vive a Roburent con la sua famiglia.
Ha conseguito la maturità classica ed in seguito il diploma parauniversitario per animatore socio-culturale. Attualmente è consulente presso un'agenzia per il lavoro, leader mondiale nel settore.
E’ stata consigliere comunale nell’ultima legislatura.

IVAN ROÀ
28 anni, celibe, vive a Roburent. Diplomato a Mondovì, presso l’Istituto professionale I.P.S.I.A. Garelli come Meccanico Termico Installatore PLC. Attualmente occupato come operaio presso lo stabilimento Riva Acciaio.
E’un ragazzo dinamico ed instancabile ed amante del suo territorio.

PAOLA MERLO
35 anni, nata a Genova e trasferitasi a San Giacomo dopo il matrimonio. E’ diplomata maestra ed attualmente insegna presso il plesso scolastico intercomunale di Serra Pamparato.
E’ mamma di due bimbe, una di sei e l’altra di un anno.


SERGIO SALVATICO
57 anni, sposato, padre di due figli. Direttore della Scuola di Sci Sangiacomo e titolare di un’avviata Agenzia di amministrazioni immobiliari. Promotore della riapertura del bar “Gettone”. Lavora da sempre a Sangiacomo, dove opera nelle sue molteplici attività invernali ed estive.
E’ stato Assessore durante l’ultimo quinquennio.

FABRIZIO NUGNES
39 anni, sposato e padre di due figli, è residente a Mondovì ma lavora principalmente a San Giacomo. Imprenditore edile impegnato con la Aurora s.r.l. la Nugnes s.a.s in Friuli e nel Cuneese. Operativo in San Giacomo con la San Quirico s.a.s. della quale è consulente tecnico ed amministrativo. Impegnato nel volontariato locale, da tre anni è presidente della Pro Loco
Sangiacomo.


Bruno Vallepiano sindaco della gente.
La prima dote di un amministratore è stare vicino alla gente: capirne i problemi, cercare, dove possibile, di dare delle risposte. Ne sono profondamente convinto, così come sono certo che un sindaco, un buon sindaco, non possa far a meno di questa caratteristica. Bruno, in questi anni, ha saputo essere sindaco della gente. Un amministratore volenteroso per la sua Roburent che lo impegnato a fondo su più fronti: dalla Comunità Montana, alla Provincia alla Regione. Ha lavorato per lo sci ed il turismo delle nostre valli, si è battuto per offrire un’opportunità a chi ha scelto, con sacrificio e coraggio, di vivere, oggi, la nostra montagna.
Auspico che le energie spese per il suo paese gli siano riconosciute e sono certo che i Roburentesi sapranno premiarlo per il lavoro svolto.

Enrico Costa
Deputato


Ho avuto modo di conoscere Bruno Vallepiano come collega di lavoro e ho apprezzato le sue doti di correttezza e di trasparenza, nonché la sua capacità di districarsi in situazioni a volte difficili.
Ho poi avuto modo di conoscerlo in questi anni come Amministratore. Egli è stato con me Assessore nella Giunta della Comunità Montana Valli Monregalesi. Anche qui non ha perso il senso del limite, ha operato indistintamente per tutti, con calma, con attenzione ai problemi dell’intero territorio, non trascurando ovviamente quello che Roburent rappresenta per lui: il Suo paese che lo ha voluto Sindaco. Il suo entusiasmo infatti ci ha dimostrato che i risultati si ottengono soprattutto con la calma, la pacatezza, le idee chiare, ascoltando tutti e tenendo conto delle esigenze di ognuno.
Inoltre, a mio avviso, Bruno Vallepiano è dotato del senso del limite: caratteristica non comune a tutti e soprattutto non comune al nostro mondo, dove predominano la fretta e la voglia di riuscire ad ogni costo.
Per Roburent e per l’intero comprensorio sciabile egli ha saputo coniugare il senso imprenditoriale e le sue doti di manager, ottenendo degli obiettivi che permetteranno al Comune di Roburent di consolidare la sua posizione soprattutto nel contesto turistico attuale.
Gli auguro pertanto che per anni possa ancora operare come Pubblico Amministratore e come uomo delle nostre montagne, amante dello sport, della cultura e delle tradizioni di cui i suoi libri traboccano.

Pietro Blengini
Presidente della Comunità Montana delle Valli Monregalesi


L’Amministrazione di Bruno Vallepiano ha dimostrato in questi cinque anni di saper operare con serietà e concretezza nell’interesse di Roburent e di tutto il territorio, collaborando e ricevendo sostegno da tutte le istituzioni ai diversi livelli.
Il Sindaco ha caratterizzato il suo mandato, oltre che per quello che ha saputo realizzare per il Suo Paese, anche per la situazione di fattiva collaborazione che è riuscito a creare.
Bruno Vallepiano, inoltre, si è guadagnato la stima e la fiducia di tanti amministratori e cittadini anche al di fuori del Suo Comune, per l’autorevolezza e la competenza con le quali ha saputo affrontare le tematiche del turismo, dell’economia e della cultura dei nostri territori montani.
Mi auguro perciò che Bruno, con i candidati della lista che lo sostiene, possa continuare, con la passione e l’intelligenza che lo contraddistinguono, nel suo impegno per lo sviluppo di Roburent e del Monregalese.

Giorgio Ferraris
Consigliere Regionale


Caro Bruno, ho appreso con piacere che hai confermato la tua candidatura per le amministrative del prossimo giugno e me ne compiaccio, perché ho avuto modo di apprezzare, in quest’ultimo quinquennio, le tue qualità di amministratore. Ho visto che tu hai, non senza sforzi, cercato di portare la mentalità dell’imprenditoria privata nella gestione del pubblico per migliorare la situazione socio-economica del tuo comune e condivido questo tuo sforzo poiché lo ritengo una strada indispensabile per non restare impantanati nei labirinti della burocrazia. Mi sono reso conto che hai capito il segreto per portare avanti i progetti concreti: fare sistema con tutto il territorio. Solo in questo modo si può migliorare ogni nostro paese, il nostro grande territorio, che ha le caratteristiche per diventare un punto di riferimento importantissimo per il turismo e per l’economia del nord ovest italiano. La stagionalità del turismo sul tuo Comune è una forza, ma genera anche delle problematiche che tu hai saputo affrontare nel modo più giusto, cercando di far ricadere i benefici del turismo su tutto il territorio comunale, affrontando con grinta le necessità dello sviluppo e dell’evoluzione. Sei stato partecipe anche dell’ambizioso progetto EMAS, grande fiore all’occhiello del territorio del GAL e questo è certamente un fatto storico per il quale le amministrazioni come la tua saranno ricordate. Nell’augurarmi che i tuoi concittadini siano consapevoli del grande sforzo che sta facendo la tua amministrazione a beneficio del territorio e che continuino a sostenere la tua disponibilità, ti posso assicurare che se fossi cittadino di Roburent non avrei dubbi: ti vorrei come Sindaco.

Beppe Ballauri
Presidente G.A.L. Mongioie - Presidente Ascom - Confcommercio


COSA ABBIAMO FATTO

LAVORI, OPERE PUBBLICHE ED INIZIATIVE
(contribtuti per e 2.596.720,00)
Circa 5 miliardi e 27 milioni di vecchie lire)

OPERE PUBBLICHE REALIZZATE O APPALTATE

MANUTENZIONE RII CASTELLO, DELLA GRASSA, DEL ROSSO E DEI MUSSI (Su domanda del Comune, a totale carico della Regione. Lavori che servono per effettuare la pulizia dei rii minori del nostro Comune, almeno di alcuni, per evitare problemi durante eventuali forti piogge. Si è scelto di individuare 4 ru-scelli nel capoluogo poiché a Prà ed a San Giacomo tale ope-razione è stata realizzata dalla Comunità Montana)
Progetto realizzato da: Ing. Angelo BREIDA
Importo totale dell’opera: € 20.000,00
Finanziamento: Regione Piemonte 100 %
Lavori: DA APPALTARE

CONSOLIDAMENTO STRADA VIA MUSSI – CAMPO SPORTIVO S.GIACOMO (Su domanda del Comune, a totale carico della Regione. La strada che porta al Campo di Calcio di San Giacomo è instabile ed è più volte franata. Con questi lavori si stabilizzerà il fondo del tratto più critico)
Progetto realizzato da: Studio Architettura Erika UGO e Maria Antonietta POLLICINO
Importo totale dell’opera: € 15.000,00
Finanziamento: Regione Piemonte 100%
APPALTO IN DATA 29 MAGGIO 2009

RIFIUTERIA DI SAN GIACOMO la Rifiuteria è servita per raccogliere i rifiuti ingombranti che venivano regolarmente abbandonati lungo le strade o vicino ai cassonetti. Tutto quello che non viene differenziato, prima o poi, tutti noi lo paghiamo nelle bollette dello sgombro rifiuti. Qualcuno continua a depositare in giro materassi, frigoriferi e mobili ma sono ormai in pochi a farlo.
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico
Importo totale dell’opera: € 10.000,00
Finanziamento: Comune 100%
Lavori realizzati da: Squadra Ufficio Tecnico, RIGOLETTO Oscar

ISOLE ECOLOGICHE Le casette che contengono i bidoni della spazzatura servono per rendere accettabile la vista dei bidoni stessi ed anche a proteggerli dalla neve e dalla pioggia. Ne servono ancora altri per alloggiare tutti i contenitori. Questi li abbiamo installati con un contributo del 50% da parte della Comunità Montana.
Progetto realizzato da: Comunità Montana Valli Monregalesi
Importo totale dell’opera: € 12.650,00
Finanziamento: Comune 50%,
Comunità Montana Valli Monregalesi 50%
Lavori realizzati da: Impresa KARIM di Boves, Squadra Ufficio Tecnico

ARENA SAN GIACOMO (L’arena è la gradinata che può ospitare 100 persone sedute nei giardini di San Giacomo. Si riempie d’estate quando ci sono concerti, feste o spettacoli. Realizzata coi soldi ottenuti dalla Regione quale premio per la organizzazione del Festival delle Marionette)
Progetto realizzato da: Studio OPD di Torino
Importo totale dell’opera: € 31.722,96
Finanziamento: Regione Piemonte 100%
Lavori realizzati da: Impresa Raimondi Srl di Ceva
TENSOSTRUTTURA (Realizzata anche questa coi soldi ottenuti dalla Regione quale premio per la organizzazione del Festival delle Marionette- si è dimostrata molto utile ed apprezzata per le feste estive e dell’autunno- La superficie coperta è di 200 metri quadrati)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Importo totale dell’opera: € 16.200,00
Finanziamento: Regione Piemonte 100%
Lavori realizzati da: PERELLI Arturo

TRAINI PER LA SCIOVIA GIARDINA Sostituzione tecnica in ambito di manutenzione straordinaria in parte sostenuta dalla Regione Piemonte.
Progetto realizzato da: Ing. Giovanni GAIOTTI
Importo totale dell’opera: € 26.400,00
Finanziamento: Comune € 21.600,00/Regione Piemonte € 4.734,00
Lavori realizzati da: CCM di Pianezza-TO

CONSOLIDAMENTO SCARPATE VIA VECCHIA ROBURENT – MONTALDO E STRADA ROBURENT – S.GIACOMO (danni alluvione 2002) (Nei piani dell’amministrazione c’è il passaggio della strada Roburent-San Giacomo alla Provincia. Questi lavori sono stati eseguiti nell’ambito di un piano più esteso di messa a norma della strada stessa al fine di poterla cedere)
Progetto realizzato da: Studio Architettura Erika UGO e Maria Antonietta POLLICINO
Importo totale dell’opera: € 31.000,00
Finanziamento: 100 % Regione Piemonte
Lavori realizzati da: Impresa Raimondi Srl di Ceva (CN)

PROGETTO EMAS Il comune di Roburent ha ottenuto la prestigiosa classificazione ISO 14001 la cui certificazione è stata consegnata durante la Cerimonia tenutasi in Camera di Commercio il 14 luglio 2008. La classificazione ISO 14001 è una certificazione di qualità prevista dalla Comunità Europea senza la quale sarà problematico, in futuro, compiere vari passi amministrativi ed è propedeutica all’ottenimento del definitivo certificato Emas. Il dottor Ballauri ha definito questo come un “Traguardo storico per il comune di Roburent e per il G.A.L”. Questo progetto non ha avuto nessun costo diretto per il Comune, ma è stato realizzato grazie all’impegno degli uffici comunali. I costi sono stati sostenuti dal GAL Mongioie.

ASFALTATURA TRATTO STRADA COMUNALE ROBURENT SAN GIACOMO (Nei piani dell’amministrazione c’è il passaggio della strada Roburent-San Giacomo alla provincia. Questi lavori sono stati eseguiti nell’ambito di un piano più esteso di messa a norma della strada stessa al fine di poterla cedere)
Progetto realizzato da: Studio Arch. Marco Musso di Piozzo
Importo totale dell’opera: € 35.000,00
Finanziamento: Comune € 10.000,00/
Regione Piemonte € 25.000,00
Lavori realizzati da: Ditta SAISEF Spa di Mondovì

BIBLIOTECA A ROBURENT (La biblioteca era un servizio che non esisteva nel nostro Comune ed è stata istituita ed associata al servizio bibliotecario Regionale. I libri sono stati quasi totalmente regalati dalle case editrici interpellate e da privati. La piccola spesa fatta è stata sostenuta per acquistare i ripiani ed alcuni libri. La gestione è affidata al volontariato)
I libri presenti in biblioteca sono circa 6.000 ed il prestito è in aumento. Bisognerà incrementare il numero dei volontari addetti; la catalogazione dei libri è stata fatta dai volontari del Servizio Civile.

BIBLIOTECA A SAN GIACOMO Grazie alla collaborazione di alcuni amici di San Giacomo, è in corso di allestimento nell’Edificio Polifunzionale Comunale la biblioteca “Caffè Letterario Freda” che farà capo alla omonima Associazione Culturale. La biblioteca sarà aperta al pubblico e dispone al momento di circa duemila volumi.

PIAZZA DELLA RESISTENZA (Alla resistenza abbiamo intitolato la piazza ricavata nella curva di “Bellino”. Oltre allo scopo di ricordare i giovani caduti durante la guerra di liberazione la piazza ha ottemperato al fine di abbellire la piazza, completandola col muro, la statua, la recinzione ed il marciapiedi)
Costo totale: € 40.143,65 – di cui Euro 17.000,00 di contributo da parte di Enti Vari

TELESOCCORSO 14 persone anziane sono state dotate dal nostro Comune dell’apparecchiatura per la chiamata d’emergenza, comunemente conosciuta come “telesoccorso”.
Il costo è stato sostenuto dal comune per un importo di 1.400,00 euro

AMBULATORIO AL PIANO TERRENO (Alcuni spostamenti logistici hanno consentito di collocare al piano terreno l’Ambulatorio medico di Roburent Capoluogo. Prima il medico riceveva al secondo piano, raggiungibile con quattro rampe di scale. Poiché la nostra popolazione è costituita soprattutto da anziani e siccome chi va dal medico spesso non è in piena forma, ci è sembrata una forma di rispetto doverosa spostare l’ambulatorio a piano terreno)
Costi: realizzato in economia.

I GIARDINI DI SANGIACOMO

GIARDINO URANIO (Terreno ottenuto in base agli accordi del PEC fatto dall’impresa che ha ristrutturato l’ex Hotel Uranio. La pulizia dai rovi è stata un’impresa: sono stati tolti nove camion grandi di rovi, cespugli, pietre e spazzatura. Al centro del paese questo pezzo di giungla inquinata e degradata non faceva bella figura. Ora l’area è pulita, recintata ed attrezzata con qualche gioco. Il progetto di completamento è in corso)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Lavori realizzati da: Squadra Ufficio Tecnico

GIARDINO MANERE (L’area era già di proprietà del Comune: Non è uno spazio molto agevole però sporco e degradato com’era prima era un brutto biglietto da visita. Ora l’area è pulita, ombrosa ed attrezzata per riposare e per giocare)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Lavori realizzati da: Squadra Ufficio Tecnico

GIARDINETTO GETTONE (Anche in questo caso l’area era già di proprietà del Comune: Si tratta di un piccolo spazio pianeggiante ed ombroso però era sporco, degradato e pieno di detriti lasciati dal cantiere adiacente. Altro brutto biglietto da visita che abbiamo trasformato in un piacevole angolo per il relax)
Progetto realizzato da: Ufficio tecnico Comunale

GIARDINO PRATO ODASSI (Terreno ottenuto in base agli accordi del PEC fatto dall’impresa Galliano. Il cosiddetto “Prato degli Odassi” non è più privato ma tutti ci possono andare senza temere di essere scacciati. L’area è pulita, recintata ed in attesa di completamento.)
Lavori realizzati da: Impresa Esteire Srl

La spesa totale sostenuta per i Gardini ammonta a € 22.683,00 comprensiva di lavori, materiali ed acquisto giochi. Quest’ultima voce è quella più rilevante.

SCUOLA MATERNA SAN GIACOMO (La scuola è stata completamente ristrutturata ed è diventata un “modello” di materna, con le attrezzature e gli arredi a norme ASL e con una cucina che è finalmente degna dei nostri bambini. Grande aiuto ci ha dato la Regione, con un contributo di 100.000 euro)
Progetto realizzato da: Studio Musso di Piozzo
Importo totale dell’opera: € 162.500,00
Finanziamento: Comune € 62.500,00/
Regione Piemonte € 100.000,00
Lavori realizzati da: Impresa Raimondi di Ceva (CN)

SANT’ANTONIO PRIMO LOTTO (tetto confraternita, intonaci e restauri interni ed esterni) (Era indispensabile rifare il tetto della confraternita poiché scendeva acqua non solo nella chiesa ma anche nella casa di riposo. Il tutto è stato realizzato sotto il controllo della Soprintendenza che ha consentito anche di restaurare gli antichi affreschi che affioravano sulla facciata.)
Progetto realizzato da: Studio Arch. Guido Palma di Priero (CN)
Importo totale dell’opera: € 125.000,00
Finanziamento: Comune 50 %,
Fondazione Cassa di Risparmio Cuneo 50%
Lavori realizzati da: Impresa RAM di Ceva

SANT’ANTONIO SECONDO LOTTO (Casa di Riposo) (Fa sempre parte dello stesso progetto ed anche s ci serve in particolare per realizzare una scala anti incendio per la casa di riposo e rendere così agibile il piano terreno. In caso contrario le camere già realizzate dalla precedente amministrazione non sono agibili secondo le norme di legge e non possono essere occupate; una parte dei soldi di questo secondo lotto servirà per collocare ringhiere di protezione presso la torre saracena per renderne sicura la visita)
Progetto realizzato da: Studio Musso di Piozzo
Importo totale dell’opera: € 125.000,00
Finanziamento: Comune 50%,
Fondazione Cassa di Risparmio Cuneo 50%
Lavori realizzati da: Raimondi di Ceva (CN) (DA INIZIARE)

MURETTI PRA E SAN GIACOMO
(Lavori di completamento di strade esistenti)
Progetto realizzato da: Studio Ugo/Pollicino
Importo totale dell’opera: e 44.701,76
Finanziamento: Comune, con devoluzione di mutui precedentemente assunti.
Lavori realizzati da: R.A.M. di Ceva

RIPRISTINO MURO CROLLATO - PONTE PER COSTACALDA E MONDINI (Il crollo di una parte del muro di sostegno della
strada che da Bossea sale a Costacalda ha messo in difficoltà la viabilità per quella zona. Abbiamo ottenuto un contributo al
100 % dalla Regione)
Progetto realizzato da: Studio MUSSO di Piozzo
Importo totale dell’opera: € 55.000,00
Finanziamento: Regione Piemonte 100%
Lavori realizzati da: SILTE Spa di S.Michele M.vì (CN)

ADEGUAMENTO DELLE PISTE DA DISCESA DEL COMPRENSORIO DI ROBURENT ALLA SICUREZZA E ALL’ATTIVITA’ AGONISTICA – AMPLIAMENTO E SISTEMAZIONE PISTE ELETTRICA E DIRETTISSIMA
(Nell’ambito dei piani integrati contributo del 70 % per realizzare una parte di nuove piste di Cardini e di San Giacomo secondo le nuove normative di legge)
Progetto realizzato da: Studio Ecoland Mondovì e Ufficio Tecnico Comunale
Importo totale dell’opera: € 75.573,52
Finanziamento: Comune 30% / GAL Mongioie 70% (Patti Territoriali)
Lavori realizzati da: Impresa Raimondi Srl di Ceva (CN)

MANUTENZIONE STRAORDINARIA ACQUEDOTTO CIVICO DI ROBURENT CAPOLUOGO
(Lo studio effettuato dall’Ing. Fazio Alberto ha stabilito che l’acqua torbida che arrivava in alcune case di Roburent - Piazza e Codevilla- è causata da un errore di costruzione dell’acquedotto. I Lavori di modifica fatti dovrebbero essere risolutivi)
Progetto realizzato da: Dott. Ing. Alberto Fazio di Mondovì
Importo totale dell’opera: € 72.000,00
Finanziamento: Comune € 12.00,00/
Regione Piemonte € 60.00,00
Lavori realizzati da: Impresa Raimondi Srl di Ceva

REALIZZAZIONE PERCORSO FITNESS SULL’ANTICA STRADA DI S.BERNARDO (La strada di San Bernardo è una strada “storica”, l’unica dove sono passati per secoli i nostri antenati in viaggio verso Pamparato, Garessio ecc.- Una parte del recupero è stato fatto dalla Protezione Civile, una parte dalla Coldiretti ed una parte dal Comune)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Importo totale dell’opera: € 38.692,36
Finanziamento: Comune 100%
Lavori realizzati da: Acrobatic Works S.c.a.r.l..

VIA SAN ROCCO – AREA VERDE ATTREZZATA (Un’area che rappresenterà naturale sfogo per i turisti e scolaresche. Realizzata sull’esempio di progetti analoghi fatti da comuni vicini e che hanno riscosso un grande consenso. Una parte della spesa è stata sostenuta dalla Fondazione CRC l’altra dal Comune.)
Progetto realizzato da: Studio Arch. Marco Botto di Mondovì
Importo totale dell’opera: € 107.000,00
Finanziamento: Comune 55%, Fondazione cassa di Risparmio di Cuneo 45%
(Siamo in attesa della conferma di un contributo promesso da uno sponsor che dovrebbe consentirci di completarla con riduzione dei costi per il nostro Ente al 10% sul totale)
Lavori realizzati da: Robur Società Cooperativa di Roburent (CN)

RESTAURO TELE ANTICHE 1° LOTTO (Contributo concesso dalla Fondazione CRTO per l’inizio del restauro delle tele recupe-rate in S.Antonio)
Progetto realizzato da: Sovrintendenza B.AA.SS.
Importo totale dell’opera: € 10.000,00
Finanziamento: Fondazione Cassa di
Risparmio di Torino 100%
Lavori realizzati da: Studio Gallarino Bonollo di Aosta e Francesca Bruno di Dogliani

RESTAURO TELE ANTICHE 2° LOTTO (Contributo concesso dalla Fondazione CRTO per l’inizio del restauro delle tele recuperate in S.Antonio)
Progetto realizzato da: Sovrintendenza
Importo totale dell’opera: € 6.000,00
Finanziamento: Fondazione Cassa di
Risparmio di Torino 100%
Lavori realizzati da: DA APPALTARE

PUBBLICA ILLUMINAZIONE \ RISPARMIO ENERGETICO (Sostituite n° 247 lampade) (L’impianto di pubblica illuminazione era fatiscente e molto pericoloso. Nel 2004 alcuni pali elettrici davano la scossa toccandoli con la mano!!! Un terzo della lampade erano spente e l’impianto elettrico era completamente sfasato e consumava quasi il doppio del dovuto. Una massiccia opera di riparazione e la sostituzione delle lampade con quelle a luce gialla a basso consumo ha risanato e messo in sicurezza l’impianto)
Progetto realizzato da: G.R.B. di Mondovì
Importo totale dell’opera: € 50.112,00
Finanziamento: Comune 100 %
Lavori realizzati da: G.R.B. di Mondovì

CASERMA CARABINIERI ROBURENT (Lavori di miglioramento interno della Caserma, in parte eseguiti ed in parte da eseguire)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Importo totale dell’opera: € 11.566,50 + e 5.400,00
Finanziamento: Comune 100%
Lavori realizzati da: N.G. impianti di NASI Giacomo di San Giacomo di Roburent (CN)

AMPLIAMENTO AREA GIOCHI CARDINI (Manera Anna - Mariuccia – ha gentilmente acconsentito a vendere al Comune l’angolo di terreno dov’era collocato un garage in lamiera. Il garage è stato eliminato ed al suo posto sono stati recuperati alcuni posti auto.)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale

ARREDO A NORME RAF PER CASA DI RIPOSO (Primo passaggio per trasformare la Casa di Riposo in RAF - per non autosufficienti- e garantirne un miglior funzionamento. La fase successiva è in progetto. Con questo contributo regionale abbiamo acquistato letti assistiti che si sollevano e modificano il loro assetto elettricamente, e gli altri mobili per le camere degli ospiti)
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico
Importo totale dell’opera: € 23.488,00
Finanziamento: Comune 10%, Regione Piemonte 90%
Lavori realizzati da: NOVEX spa

CONVERSIONE PALAZZO POLIFUNZIONALE DI SANGIACOMO L’edificio di via Uranio 5 era nato come “Nuove scuole”; appurata l’impossibilità di trasferire il plesso scolastico di Serra in questo edificio se ne è affrontato il completamento e l’utilizzo. Sono state collocati gli infissi mancanti, è stata dotata una sala di sedie per conferenze e riunioni, è stata collocata una pensilina a protezione dell’entrata, sono stati fatti i lavori funzionali al trasferimento dell’Ambulatorio San Giacomo, sono state dotate le principali finestre di tendine parasole, è stato collaudato e completato l’impianto elettrico, è stato collaudato e completato l’impianto di riscaldamento così come altri lavori di finitura. Sono poi stati messi a disposizione e locati ad enti e società no-profit del territorio.
Oltre a ciò sono stati eseguiti molti lavori in economia, grazie al volontariato della Protezione Civile e della Croce Rossa per adattare il piano terreno a garage per i mezzi di soccorso.
Interessate le ditte: Servinai, Eliosflex, Salvadori, Grimaldi, Alpilegno, ZeroUno, Musizzano, Rigoletto, Materiali Edili S.Michele, Centro Sedia, per un importo totale di € 13.428,44

SERVIZI PUBBLICI WC
Sono stati completati i sevizi pubblici e l’apertura/chiusura è stata garantita da un. ns. consigliere comunale.

ACQUISTO PANDA 4X4 PROTEZIONE CIVILE (Il Comune è stato assegnatario di una Panda 4x4 che sarà acquistata a breve, da destinare alla Protezione civile ed agli altri usi del Comune)
Progetto realizzato da: CRT
Importo totale dell’opera: € 16.500,00
Finanziamento: Fondazione Cassa di
Risparmio di Torino 100%
Lavori realizzati da: IN CORSO DI DEFINIZIONE L’ACQUISTO

ACQUISTO ATTREZZATURA PER PROTEZIONE CIVILE
(Materiale ad uso della Protezione Civile a totale carico della Regione)
Importo totale dell’opera: € 2.977,80
Finanziamento: Regione Piemonte 100%
Lavori realizzati da: Vari fornitori

ACQUISTO MINI ESCAVATORE (Necessità molto sentita dagli operai comunali; il mini escavatore ha consentito di effettuare moltissimi lavori in economia senza fare ricorso a ditte esterne: riparazioni acquedotto, pozzetti, griglie, cimiteri)
Importo totale dell’opera: € 11.760,00
Finanziamento: Comune 100%

ACQUISTO CAMIONCINO 4X4
(Mezzo snello ed indispensabile per i lavori di manutenzione da effettuare in ambito comunale)
Importo totale dell’opera: € 25.200,00
Finanziamento: Comune 100%

STUDIO SIC AREA BOSCHIVA COMUNE DI ROBURENT
Progetto realizzato da: Ecoland
Importo totale dell’opera: n.c.
Finanziamento: Comunità Montana Valli Monregalesi 100%
Lavori realizzati da: Studio Ecoland

SEGGIOVIA DEL BRIC COLMÈ (E’ stata un parto molto difficile, costato moltissimo impegno e molto lavoro preparatorio. Proporzionato alla cifra pubblica stanziata, probabilmente. E’ la prima volta che il Comune di Roburent riceve un contributo di questa portata – quasi tre miliardi di lire !!!)
Progetto realizzato da: Studio Gaiotti Boves e Studio Ecoland di Mondovì
Importo totale dell’opera:
€ 1.946.495,00
Finanziamento: Comune 28%,
Regione Piemonte 72%
La percentuale a carico del Comune diminuisce ancora siccome per contratto il gestore contribuisce alla costruzione con la cifra di 160.000,00 euro.
Lavori realizzati da: A.T.I. C.C.M. di FINOTELLO – Pianezza/Torino

STRADA PRA – PONTE E RIO MILANO (Manutenzione straordinaria della strada che porta verso la Borgata Milano –Pra- con rifacimento di un ponte e miglioramento del fondo stradale)
Progetto realizzato da: Studio Ugo/Pollicino di Mondovì
Importo totale dell’opera: € 90.000,00
Finanziamento: Comune € 13,600,00
Regione Piemonte € 86.400,00
Lavori appaltati e da realizzare da: SAISEF Spa di Mondovì

STRADA SANGIACOMO-PRA (Un progetto che le nostre amministrazioni inseguono da anni è diventato finalmente realtà. Un primo step di lavori migliorerà decisamente la viabilità tra San Giacomo e La Pra)
Progetto realizzato da: Comunità Montana / Studio Battaglia - Mulattieri
Importo totale dell’opera: € 360.000,00
Finanziamento: Comune Roburent € 30.000,00, Comune Montaldo M.vì
€ 30.000,00, Comunità Montana
€ 300.000,00
Lavori appaltati e da realizzate da: SAISEF Spa di Mondovì

VALORIZZAZIONE PERCORSI PEDONALI E AREA MERCATALE - MARCIAPIEDI A SANGIACOMO (Il marciapiedi si collega con quello di S.Anna al confine con il Comune di Montaldo e giunge fino all’altezza della Farmacia. Di qui il percorso pedonale attraversa la strada e prosegue sul marciapiedi esistente fino all’altezza di Panetteria Sarak, sale fino all’esistente marciapiedi. All’altezza del cimitero, nuovo marciapiedi che si addentra nell’area giochi, la attraversa in basso e sale davanti all’ambulatorio.)
Progetto realizzato da: Comunità Montana/Ing. Marco Musso
Importo totale dell’opera: € 100.000,00
Finanziamento: Comune € 50.000,00 / Comunità Montana € 50.000,00
Lavori appaltati e da realizzare da: SOMOTER Borgo S.Dalmazzo

REALIZZAZIONE AREA MERCATALE A CARDINI (Area che verrà ricavata alle spalle del paese, verso l’accesso alle sciovie. Un’area mercatale che sarà illuminata ed attrezzata e servirà anche come posteggio.)
Progetto realizzato da: Studio Musso
Importo totale dell’opera: € 60.000,00
Finanziamento: Comune € 28.598,05 / Regione Piemonte € 31.401,95
APPALTO IN DATA 29 MAGGIO 2009

CAMERA MORTUARIA CIMITERIALE ROBURENT (Realizzata e mai completata, una Camera Mortuaria per ogni comune è prio-rità imposta dalle leggi vigenti. La copertura è già stata realizzata, a breve verrà completata all’interno)
Progetto realizzato da: Studio Architettura Erika UGO € Maria Antonietta POLLICINO
Importo totale dell’opera: €16.900,00
Finanziamento: Comune € 5.000,00 / Regione Piemonte € 11.900,00
APPALTO IN DATA 29 MAGGIO 2009

MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE COMUNALI (Specialmente dopo il disastroso inverno che abbiamo avuto molte strade del comune sono da rifare. Il progetto prevede l’asfaltatura di molti tratti di strade comunali)
Progetto realizzato da: Studio Architettura Erika UGO e Maria Antonietta POLLICINO
Importo totale dell’opera: € 100.000,00
Finanziamento: Comune 100%
APPALTO IN DATA 29 MAGGIO 2009

DEPURATORI IN LOCALITÀ PAVÒ - SAN GIACOMO (Manutenzione generale e sostituzione sgrigliatori. L’impianto è tornato a funzionare dopo anni di inattività)
Finanziamento: Comune 100%

GUIDA DEL COMUNE DI ROBURENT, PUBBLICAZIONE FOTOGRAFICA E FIERA DEL BUON GUSTO
Grazie a sostanziosi contributi erogati dall’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte è stata stampata in 20.000 copie, una “guida” illustrata idonea a far conoscere le peculiarità di interesse turistico del nostro Comune. E’ la prima volta che un documento di questo genere viene distribuito nelle fiere e negli uffici turistici per promuovere il nostro territorio.
Con lo stesso tipo di contributo abbiamo realizzato un libro fotografico che verrà distribuito entro l’estate, e così pure sono state finanziate le due edizioni della Fiera autunnale della tradizione e del Buon gusto di Roburent.

PROGETTO SICUREZZA E SOCCORSO (Comprende il miglioramento dell’illuminazione in alcuni punti critici – Via alla Croce Cardini - Costacalda - Curva Gariè - e la realizzazione di parte dell’area di atterraggio elicottero per il soccorso urgente a San Giacomo – Una parte di questi lavori sono stati realizzati grazie al volontariato ed alle offerte raccolta dall’Associazione Rete Blu) I punti luce, affidati ad Enel Sole, saranno realizzati a breve.
Costo totale: € 12.090.00
Area atterraggio elicottero: € 8.458,00
Punti Luce: € 3.542,00
Finanziamento: Comunità Montana Valli Monregalesi € 10.000,00
Comune e 2.090,00
Realizzazione: Enel Sole / Volontari / Raimondi

COLLEGAMENTO INTERNET SATELLITARE
PER GLI UFFICI COMUNALI
Abbiamo collegato gli uffici comunali alla rete web tramite ADSL satellitare, grazie al contributo della Regione Piemonte, che attraverso il servizio RUPAR ha coperto interamente il costo dell’installazione e dell’utilizzo.

CUCINA MANIFESTAZIONI A NORME
Lavori di modifica dell’ex garage comunale con trasformazione in cucina idonea per preparare cibi in occasione di feste ed in caso di emergenze o esercitazioni di protezione civile, scout, calamità: € 7.599,17
La cucina è stata realizzata secondo norme igieniche ASL. L’importo è riferito ai materiali (piastrelle,serramenti ecc.), mentre i lavori sono stati eseguiti dal personale del Comune

INIZIATIVE IMMATERIALI

CONTRIBUTO ALLE ASSOCIAZIONI PRO LOCO E DI VOLONTARIATO, ACLI, ARCI, ASS.SPORTIVE E CONTRIBUTO AI NEGOZI, PER APERTURA (NEI 5 ANNI): € 20.375,00

CONTRIBUTO CONTRO LA DESERTIFICAZIONE: ROBURENT – RISTORANTE I ROVI (nei 5 anni):
€ 6.666,66

CONTRIBUTO CONTRO DESERTIFICAZIONE ROBURENT – NEGOZIO ALIMENTARI I ROVI (nei 5 anni) € 1.375,00

CONTRIBUTO CONTRO DESERTIFICAZIONE CARDINI – NEGOZIO BRUSCO ELOISA:
€ 1.666,67

CONTRIBUTO CASA DI RIPOSO PER INTEGRAZIONE RETTA AGLI ANZIANI RESIDENTI (nei 5 anni) - € 156.271,32

PACCO DONO NATALIZIO PER ULTRA SETTANTENNI (nei 5 anni) € 13.000,00 circa

CONTRIBUTO ALLA CASA DI RIPOSO PER RISCALDAMENTO: € 4.000,00

RIPRISTINO DEL SERVIZIO DI SKI BUS PER L’INVERNO E DEL SERVIZIO NAVETTA DA ROBURENT E CARDINI PER IL MERCATO DI SAN GIACOMO

EDILIZIA – Riorganizzazione totale dei parametri di edificabilità e del rispetto del verde pubblico esistente.

OPERE PUBBLICHE IN ECONOMIA
Realizzate dai cantonieri o da volontari con
il solo acquisto del materiale

GRIGLIE DI SCOLO ACQUA PIOVANA IN VIA MANERE
GRIGLIE DI SCOLO ACQUA PIOVANA IN VIA PIANFEI
GRIGLIE DI SCOLO ACQUA PIOVANA IN CODEVILLA
GRIGLIE DI SCOLO ACQUA PIOVANA IN CIAPPÈ
RIFACIMENTO DELLA COPERTURA DELLA FONTANA BORGATA GARIÈ
INCANALAMENTO ACQUE NERE IN VIA PROVINCIALE
REALIZZAZIONE STRADA PER LA BORGATA FUNDE (Prà)
MANUTENZIONE E RIPRISTINO STRADA DELLE MANERE (Prà)
VIA SAN BERNARDO – Esercitazione di ingegneria naturalistica in collaborazione con Coldiretti
VIA SAN BERNARDO – Lavori di pulizia e sistemazione Gruppo Forestale Regionale
VIA CROCE CARDINI /VERNAGLI - lavori di pulizia e sistemazione Gruppo Forestale Regionale

OPERE PUBBLICHE CON PROGETTO, GIÀ
FINANZIATE E DA APPALTARE

INNEVAMENTO SCIOVIA SAPEL
Progetto realizzato da: Studio Gaiotti di Boves
Importo totale dell’opera: € 47.134,14 circa
Finanziamento: Comune + Regione

TRASFORMAZIONE DI UN CAMPO
DA TENNIS DI ROBURENT IN CAMPO
DA CALCETTO
Progetto realizzato da: Ufficio Tecnico Comunale
Importo totale dell’opera: € 42.070,00
Finanziamento: Comune – Devoluzione mutuo

ACQUISTO EX CINEMA CAPOLUOGO
Progetto realizzato da: Da realizzare
Importo totale dell’opera: € 25.000,00
Finanziamento: Comune

SPOGLIATOI AREA SPORTIVA ROBURENT
La costruzione degli spogliatoi per il Campo consentirà di trasformare l’attuale “palestra” in sala d’attesa e farmacia facilitando l’accesso alle persone anziane e disabili.
Progetto realizzato da: Pollicino/Ugo
Importo totale dell’opera: e 77.000,00
Finanziamento: Comune / Regione Piemonte



paolap40
Wednesday, May 27, 2009 7:46 AM
Re: Re:
fabioic, 25/05/2009 17.34:



.......no, sono gli anni [SM=x291726] [SM=x291726] [SM=x291726]





no, è che avevo capito che fosse su TargatoCN! ammetto sono un po' stordita!!! [SM=g27821]
roburent
Wednesday, May 27, 2009 10:46 AM
DISTRIBUTORE
Da oggi riapre [SM=g27811] il distributore a San giacomo! [SM=g27811] !!!!!!!!!!
roburent
Thursday, May 28, 2009 1:44 PM
raccolta fondi
SE QUALCUNO VIENE SU PER IL FINE SETTIMANA PARTECIPI A QUESTA INIZIATIVA E' IMPORTANTE [SM=g27811]


SABATO 30/05/2008 ORE 16.00 RITROVO PRESSO L’EDIFICIO SCOLASTICO DI SERRA PAMPARATO PER UNA FESTA INSIEME DI SOLIDERIETA’ PER L’ABRUZZO
I GENITORI E GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DI SERRA PAMPARATO ORGANIZZANO UNA RACCOLTA FONDI PER L’ABRUZZO.
L’idea nasce da un gruppo di genitori che, dopo il tragico evento del terremoto, decidono di dare un piccolo contributo ad una scuola. Come dire: “La nostra scuola per la Loro scuola”
Si è pensato alla Associazione “Piccoli Artisti Serra”, locale cooperativa scolastica, come tramite affinchè la cifra ricavata possa servire all’acquisto di materiale o di quanto sarà ritenuto necessario, organizzando una festa nell’ambito della quale verranno organizzati una lotteria e dei giochi e che concluderà con una grande braciolata il cui ricavato sarà intermente devoluto.
Nella speranza di raccogliere più fondi possibili, si è chiesto l’aiuto ad alcune aziende.
Le risposte sono state molto positive e, al momento, hanno aderito all’iniziativa le seguenti:
ACQUA LURISIA
COOP. AGRICOLA FATTORIE MONREGALESI
MICHELIS EGIDIO SNC DI MICHELIS C.M.M.
TORTERIA DI ROBURENT di Quaglia Margherita
VISGEL SRL
Ovviamente chiunque voglia ancora partecipare offrendo qualcosa sarà ben accetto!
Si ringraziano sin d’ora il Comune di Pamparato e la Direzione Scolastica di San Michele per la disponibilità dei locali, le aziende che hanno già accettato di partecipare e i genitori che collaboreranno per la buona riuscita dell’iniziativa.
Ci si impegna a fare una piccola relazione la prossima settimana in cui si aggiornerà l’elenco delle le aziende che decideranno di partecipanti e verrà reso pubblico l’incasso ricavato.
Si chiede gentilmente a tutti coloro che sono interessati all’iniziativa di contattare le seguenti mamme:
Angela (San Giacomo - 340-2934136)- Liliana (Pamparato – 339-8879775) Viviana (Roburent – 347-1415708)
fabrizioSG
Friday, May 29, 2009 11:12 AM
Prossime elezioni: scopriamo qualche candidato...
Parpaiun cerca di conoscere meglio una candidata un po' particolare...già perchè anche "metà" Nicchia dei Sapori si butta...e siccome Marilisa Varvello è anche una "Parpaiun" non potevamo non farle alcune domande...non solo anzi prevalentemente non sulle elezioni ma sul suo vivere e lavorare a Sangiacomo, dopo molti anni vissuti in città (Alessandria), l'università e molto altro e poi....
ovviamente se altri candidati hanno piacere di dialogare con noi (cosa che dovranno fare anche in caso di elezione) ci possono contattare (registrandosi al forum se ancora non fatto).

Marilisa come e quando hai scoperto Sangiacomo?

Ho scoperto San Giacomo nel 2003 quando per la prima volta ne sentii parlare con tanto entusiasmo e tanto amore da mio marito Maurizio che qui è nato ed è cresciuto.

Cosa ti ha colpito di più sia in positivo che in negativo?

Ricordo perfettamente la prima volta che Maurizio mi portò su. Era giugno e la prima imopressione vedendo il luogo è stata quella di avere a disposizione un angolino di paradiso. Poi, poco alla volta, ho avuto modo di entrare più a fondo nello stile di vita di qui, grazie anche ai racconti dettagliati di mio suocero chè è, a tutti gli effetti, uno dei pochi che si possa definire "la memoria storica" del paese. Dai suoi racconti sono venuta a conoscenza di una San Giacomo fiorente, attiva, conosciuta, propositiva e questa immagine del passato mi ha sempre affascinata.
Ad un osservatore disattento il confronto inevitabile tra ieri e oggi potrebbe essere fonte di delusione perchè tante cose che ieri c'erano adesso mancano, perchè appare un po' come tante località montane dove manca la generazione "giovane", perchè come in tutte le piccole realtà del mondo esiste una mentalità (per fortuna ristretta) fatta di piccole invidie che sono poi superabilissime, perchè sembra che le cose funzionino poco o malamente. In realtà non è affatto così poichè il potenziale c'è ancora...diciamo è sotteso e forse ho avuto la fortuna di vederlo.
Ecco perchè quando Mauri ed io abbiamo deciso di sposarci, ho lasciato la mia città natia Alessandria, ho messo nel cassetto la mia laurea in Scienze politiche, ho smesso di occuparmi di formazione, ed insieme a lui ho scelto una qualità di vita che di certo richiede impegno a volte addirittura sacrificio, ma l'ho fatto tenendo ben presente le potenzialità che offre il luogo.

Com'è vivere a Sangiacomo tutto l'anno?

Economicamente parlando è dura, perchè richiede un impegno veramente difficile da affrontare, per il quale continuamente ci si deve inventare qualcosa per sopravvivere. Spesso quello che si vede in certi periodi dell'anno fa pensare che San Giacomo sia frequentato tutto l'anno quando invece ci sono periodi veramente "morti" in cui non si vede davvero nessuno e durante i quali però si deve far comunque fronte a spese e sacrifici.
Questa per noi è la 5 stagione a cui diamo inizio, è un'altra sfida per noi stessi, per il nostro paese, per il nostro futuro e quello di nostro figlio che qui, come il padre, è nato e sta crescendo.

Come ti trovi con la tua attività commerciale e quali prospettive vedi?

Dico subito che la Nicchia dei Sapori è stata fortemente voluta da me e mio marito (che è anche il mio collega di avventura) per dare un servizio di qualità cercando di fare al meglio quello che sappiamo fare meglio. Ad oggi non ho mai avuto rimpianti per non aver sfruttato "canonicamente" il mio titolo di studio e, nonostante tutto, sono gratificata da questa mia scelta. Siamo piccoli, siamo giovani oserei dire siamo nati da poco, ma dal giugno 2005 a oggi un po' di strada ne abbiamo fatta. La nostra soddisfazione è continuare a portare il nome di San Giacomo e della Nicchia là dove nessuno crede o immagini che stia arrivando. Due piccoli esempi: siamo stati premitati con un premio prestigioso nel settore nell'anno 2007 (premio Italia che lavora) per la qualità del nostro servizio. Non solo, abbiamo ricevuto gli encomi del Presidente della Provincia Costa che, in occasione della manifestazione Peccati di Gola a cui abbiamo partecipato, anonimamente ha avuto modo di "assaggiarci" e dopo averlo fatto ci ha scritto personalmente per complimentarsi della qualità del nostro prodotto. In mezzo c'è il costante e continuativo apprezzamento della nostra clientela che poco alla volta aumenta sempre e che ci richiede anche in zone impensabili tipo Perugia. Si può secondo voi spedire il cioccolato a Perugia che è una delle capitali del cioccolato? No? Vi dico di si invece, il nostro cioccolato arriva anche lì.
Ci stiamo distinguendo per la qualità, questo è il nostro obiettivo da sempre e credo sia l'unica strada effettivamente perseguibile. Distinguersi sempre e comunque dalla massa.

Come è nata la simpatia per Parpaiun che oggi vi vede coinvolti come famiglia sia nell'associazione che per la webcam?

Semplice: è nata perchè Parpaiun scova, scava e mette in luce il potenziale di San Giacomo, perchè è una voce disinteressata ed esterna che ci dà sempre la misura "vera" dei risultati dell'operato di noi "residenti", perchè ci si sente tra amici, perchè è un canale alternativo valido che ci permette di dare un servizio in più. Ecco lo scopo della web: unire e riunire qui a San Giacomo tutti gli amici di parpaiun vicini e soprattutto lontani, per condividere con loro giornalmente quello che di bello abbiamo qui, le nostre montagne sia che ci sia il sole sia che ci sia la neve.
Partecipare a Parpaiun ci permette di manifestare quell'entusismo che ci anima e ci fa sperare nel futuro.

Cosa ti ha spinto a candidarti per il Comune?

Potrei dire a sto punto "gran bella domanda".
Primo perchè mi è stato chiesto accoratamente e non me la sono sentita di deludere le aspettative dei richiedenti. Secondo perchè credo che il nostro dovere "civico" e morale sia davvero quello di impegnarsi a fondo per fare "di più", a tutti gli effetti, per il paese in cui viviamo. Non credo e non ho mai creduto nel prendere senza dare. Non voglio prendere da questa realtà in cui vivo senza dare nulla o almeno senza dare tutto quello che posso poichè non ritengo sia fattibile, per una società, crescere senza condividere, senza mettere in campo tutte le sinergie possibili e potenziali.
Terzo perchè credo nel candidato sindaco della mia lista che riconosco essere persona di dialogo e di impegno. Se il mio contributo lo aiuterà a svolgere meglio il suo mandato sono ben felice di metterlo a sua disposizione. E poi perchè mi è rimasta impressa la prima "sensazione" che ho avuto del Sig Vallepiano (Bruno). Ci presentarono mio marito ed il sig Educcio Magnano e stringendogli la mano, prima di iniziare a parlare del progetto Nicchia che era ancora in embrione, mi ispirò quella fiducia e simpatia che nel corso di questi anni non è mai venuta meno.
Stessa stima e simpatia che rivolgo al caro amico Enzo Giusta, che ha ricoperto il ruolo di vicesindaco in questa amministrazione. Persona impegnata per il sociale e volonterosa che si spende tutto, anima e corpo, e ottiene con caparbietà ottimi risultati. Non dimentichiamo che se non fosse stato per sua iniziativa e per il seguito che ha saputo ottenere nel comprensorio, il servizio di Croce Rossa sostenuto dai volontari qui a San Giacomo ce lo saremmo sognato!
Quarto perchè pur non avendo vissuto direttamente l'amministrazione precedente a quest'ultima ne ho purtroppo sofferto gli effetti come tutti, effetti che grazie all'operato, spesso silenzioso, dell'attuale sindaco Vallepiano sono stati ridotti all'indispensabile e sinceramente mi son detta: no grazie mai più! E a proposito ecco un'altra cosa in cui non credo: il clientelismo. Non può e non deve esistere in una realtà piccola come la nostra, non si deve andare avanti per promesse, ma per fatti. Ed i fatti di una e dell'altra amministrazione parlano da soli. Fa tristezza vedere come le promesse che aleggiano nell'aria durante questo periodo pre elettorale smiuiscano davvero l'essenza del fare "amministrazione" nel nostro comune. Fortunatamente la lista con cui mi presento è al di sopra delle parti!

Quali obiettivi ti poni nell'eventualità dell'elezione?

In parte ho già risposto precedentemente: l'obiettivo essenziale e fare di più per far vivere le realtà di Roburent San Giacomo Pra e Cardini. Dirò di più, avendo avuto modo di conoscere un po' meglio alcuni miei "colleghi di avventura" candidati sono convinta che la lieson tanto auspicata delle energie per operare meglio in tutte queste località, sia fattibile. E poi qualsiasi incarico mi verrà affidato lo svolgerò con tutto il mio impegno come ho sempre fatto. Di certo mi propongo per rivestire il ruolo di intermediario tra parpaiun e l'amministrazione comunale, per far si che si senta la voce di tutti tramite ogni canale possibile.

E adesso auguratemi in bocca al lupo!
roburent
Monday, June 01, 2009 11:42 PM
RACCOLTA FONDI PER L’ABRUZZO
Ce l’abbiamo fatta !!
Siamo le mamme dei bambini di Montaldo, Pamparato e Roburent.
Vi avevamo promesso la settimana scorsa di raccontare come sarebbe andata la cena di sabato 30 maggio per la raccolta fondi da destinare ad una scuola in Abruzzo, ed eccoci qua puntuali e molto soddisfatte a ringraziare tante persone (papà compresi) che con il loro aiuto ci hanno permesso di realizzare al meglio la serata.
D’obbligo è il ringraziamento al Comune di Pamparato e alla Direzione Didattica di San Michele che ci hanno messo a disposizione i locali e a tutte le famiglie dei tre Comuni che con la loro presenza e non, hanno fatto le loro offerte, ma un grazie particolare va a tutte le aziende e i commercianti che hanno fornito gratuitamente i loro prodotti, permettendo così di destinare tutto il ricavato (800 euro,cifra considerevole nel nostro piccolo!) ai nostri amici più sfortunati dell’Abruzzo.
Come preannunciato, il progetto verrà gestito e portato avanti tramite la Cooperativa scolastica che destinerà i fondi secondo necessità inviandoli direttamente ad una scuola o acquistando del materiale.
Qui di seguito desideriamo comunicare i nominativi dei ns. sponsors, elencandoli senza un ordine specifico o di importanza e scusandoci per eventuali dimenticanze:
Acqua lurisia - Coop. Agricola Fattorie Monregalesi - Michelis Egidio snc di Michelis c.m.m. - Torteria di Roburent Quaglia M. - Visgel srl – Brignone Ugo M.vi – Ferramenta Briatore M.vi – Materiali Edili San Michele – Sorema Sant’Anna Collarea Montaldo - Prato Beatrice Pamparato – Macelleria Magri M. Serra Pamparato – Baam Biscottificio Monregalese Pamparato – I Rovi Roburent – A San Giacomo : Bar da Adriana – Panetteria Sarak – Farmacia Costanzo – Tabaccheria da Andrea – Agenzia Nasi – Agenzia Salvatico – Albergo Nazionale – Ferramenta Plazzi F. – Edile Schiripa – La Bottega del Pane da Tiziana - Alimentari Ferreri – Bar Stefano di Ventola – Bar Gettone - La Nicchia dei Sapori - Balbo Alimentari - Bar Niki - Pinzimonio – Albergo Alpino - Agenzia Nugnes.

ANCORA UN SENTITO GRAZIE A TUTTI!



fabrizioSG
Thursday, June 04, 2009 10:16 AM
Varie
Spero abbiate letto tutti l'intervista a Marilisa, postata qui sotto. Il prossimo week end si vota nel Comprensorio e solo una lista ci ha contattati (quella di Vallepiano) per confermare l'attenzione che sarà posta ai temi sollevati da Parpaiun. Per amor di precisione qualche contatto "informale" lo abbiamo avuto anche con la lista dell'Ing. Ricca (per Montaldo). Pur nella nostra neutralità non possiamo non rimarcare come Parpaiun oramai debba essere considerata una voce del Comprensorio e ringraziare chi lo ha capito da tempo. Non significa essere d'accordo, ma ascoltare si.

Il sito presenta qualche altre novità, ed altre ce ne saranno a breve. Stiamo continuando a lavorarci, anche grazie ad amici che ci mandano i loro contributi.

Avevamo promesso di verificare la segnaletica per il Comprensorio, non solo quella all'uscita autostradale (che è stata posizionata) ma anche nella strade provinciali. Il nostro socio Roberto sta avendo contatti con la Provincia proprio per verificare l'avanzamento lavori.
fabrizioSG
Friday, June 05, 2009 2:23 PM
Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Cari amici di Parpaiun,

Mi permetto di usare le pagine del vostro portale per fare una precisazione in merito alla Campagna elettorale in corso, ed in particolare a quella relativa alle Amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale nel comune di Roburent.
Si sa che le amministrative sono elezioni molto “sentite” poiché coinvolgono più da vicino i cittadini ed è ovvio che gli animi si infiammino un pò di più che in altre occasioni. La mia precisazione è rivolta a chi ha letto le affissioni negli ultimi giorni ed è rimasto con qualche dubbio.
Devo fare una premessa: io, parlando con alcuni componenti della lista avversaria, avevo convenuto sulla necessità di promuovere una campagna elettorale civile, basata sulle discussioni dei programmi e sui progetti, cercando di non intervenire sulle “persone fisiche”, poiché questo era unanimemente considerato deleterio.
In realtà così non è stato. Il nostro gruppo si è attenuto scrupolosamente ad un unico comandamento: non insultare, non denigrare, non fare illazioni, non criticare, rispettare gli avversari. Così non è accaduto purtroppo tra le fila dei nostri avversari.
Ora, gli ultimi documenti divulgati da costoro contengono molte imprecisioni che volutamente rendono fazioso l’atteggiamento nei confronti della mia lista ed anche del sottoscritto.
In modo particolare è stato affisso un manifestino dove si dice che “La giunta Vallepiano Bruno & C. ha affidato alla cooperativa Robur (della quale vallepiano è fondatore e socio-lavoratore) la gestione della Seggiovia non ancora costruita per 40 anni. Tutto questo con grave danno delle casse comunali.” E conclude con lo scrivere a caratteri cubitali “40 anni…. Vergogna! “ .
La precisazione vuole solo essere di carattere formale lecita, poiché dare un’indicazione del genere getta cattiva luce anche sui funzionari che hanno seguito la pratica, siccome l’affermazione fatta in questo modo sembra suggerire che ci sia stato un accordo “alla buona” tra il Comune e la cooperativa Robur per la gestione.
Questo è, ovviamente, falso.
L’appalto della Seggiovia del Bric Colmè è stato fatto secondo la legge ed è stato pubblico ed ovviamente aperto a tutti. Secondo quanto hanno fatto anche Frabosa, Artesina, Pratonevoso, Roccaforte, l’appalto è stato di “Costruzione e gestione” dell’impianto ed i 40 anni sono dettati solo dalla necessità di seguire la vita tecnica dell’impianto medesimo. Come in ogni altra situazione analoga è stata costituita un’ ATI della quale, nel caso del vincitore di Roburent, fanno parte la CCM di Pianezza e la cooperativa Robur. Chiunque altro, gestore o costruttore, poteva partecipare alla gara di appalto.
La “Giunta Vallepiano” non ha affidato nulla, ma i responsabili del procedimento hanno messo in pratica l’iter con professionalità ed avvalendosi della consulenza di tecnici specializzati nel settore.
Da non sottovalutare un fatto ovviamente taciuto, ossia che l’ATI, per termini contrattuali verserà 160.000, 00 euro di compartecipazione alla costruzione senza ottenere nulla in cambio e che la gestione dell’impianto (che va a sostituire i due Bric Colmè, già in gestione alla Cooperativa Robur) sarà gravata dall’affitto del 13 % sugli incassi come stabilito dalla giunta Canova nel 99, i cui componenti oggi lamentano irregolarità.
La mia certezza è che la gente di Roburent capisca, e la mia precisazione è solo dovuta a quanti, di buona volontà, agiscono in modo positivo per i nostri paesi perché li amano.
Concludo con la battuta di un amico, il quale ha vissuto in parte il calvario che ho vissuto per portare nelle casse del Comune la somma necessaria per affrontare tale importante investimento; mi ha detto”…certo che siete strani a Roburent; in un altro paese la popolazione si sarebbe accordata, avrebbe organizzato una cena e ti avrebbe dato una pergamena per riconoscenza….qui appiccicano illazioni ed insulti…mah…”
Ma la maggioranza dei cittadini non è così.

Giovedì 4 giugno 2009

Cordiali saluti.

Bruno Vallepiano
dolceribellina
Friday, June 05, 2009 9:25 PM
domani 06 e domanica 07 si vota
Invito tutti i cittadini del comune di Roburent ad andare a votare...domani o domenica.... perchè votare è un diritto e un dovere del cittadino!!! volevo fare i miei complimenti al Sindaco Bruno Vallepiano per tutto ciò che ha fatto in questi anni.... Grazie! [SM=x291722] [SM=x1488148]
paolap40
Sunday, June 07, 2009 11:08 AM
Re: Riceviamo e volentieri pubblichiamo
fabrizioSG, 05/06/2009 14.23:


Cari amici di Parpaiun,

Mi permetto di usare le pagine del vostro portale per fare una precisazione in merito alla Campagna elettorale in corso, ed in particolare a quella relativa alle Amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale nel comune di Roburent.
Si sa che le amministrative sono elezioni molto “sentite” poiché coinvolgono più da vicino i cittadini ed è ovvio che gli animi si infiammino un pò di più che in altre occasioni. La mia precisazione è rivolta a chi ha letto le affissioni negli ultimi giorni ed è rimasto con qualche dubbio.
Devo fare una premessa: io, parlando con alcuni componenti della lista avversaria, avevo convenuto sulla necessità di promuovere una campagna elettorale civile, basata sulle discussioni dei programmi e sui progetti, cercando di non intervenire sulle “persone fisiche”, poiché questo era unanimemente considerato deleterio.
In realtà così non è stato. Il nostro gruppo si è attenuto scrupolosamente ad un unico comandamento: non insultare, non denigrare, non fare illazioni, non criticare, rispettare gli avversari. Così non è accaduto purtroppo tra le fila dei nostri avversari.
Ora, gli ultimi documenti divulgati da costoro contengono molte imprecisioni che volutamente rendono fazioso l’atteggiamento nei confronti della mia lista ed anche del sottoscritto.
In modo particolare è stato affisso un manifestino dove si dice che “La giunta Vallepiano Bruno & C. ha affidato alla cooperativa Robur (della quale vallepiano è fondatore e socio-lavoratore) la gestione della Seggiovia non ancora costruita per 40 anni. Tutto questo con grave danno delle casse comunali.” E conclude con lo scrivere a caratteri cubitali “40 anni…. Vergogna! “ .
La precisazione vuole solo essere di carattere formale lecita, poiché dare un’indicazione del genere getta cattiva luce anche sui funzionari che hanno seguito la pratica, siccome l’affermazione fatta in questo modo sembra suggerire che ci sia stato un accordo “alla buona” tra il Comune e la cooperativa Robur per la gestione.
Questo è, ovviamente, falso.
L’appalto della Seggiovia del Bric Colmè è stato fatto secondo la legge ed è stato pubblico ed ovviamente aperto a tutti. Secondo quanto hanno fatto anche Frabosa, Artesina, Pratonevoso, Roccaforte, l’appalto è stato di “Costruzione e gestione” dell’impianto ed i 40 anni sono dettati solo dalla necessità di seguire la vita tecnica dell’impianto medesimo. Come in ogni altra situazione analoga è stata costituita un’ ATI della quale, nel caso del vincitore di Roburent, fanno parte la CCM di Pianezza e la cooperativa Robur. Chiunque altro, gestore o costruttore, poteva partecipare alla gara di appalto.
La “Giunta Vallepiano” non ha affidato nulla, ma i responsabili del procedimento hanno messo in pratica l’iter con professionalità ed avvalendosi della consulenza di tecnici specializzati nel settore.
Da non sottovalutare un fatto ovviamente taciuto, ossia che l’ATI, per termini contrattuali verserà 160.000, 00 euro di compartecipazione alla costruzione senza ottenere nulla in cambio e che la gestione dell’impianto (che va a sostituire i due Bric Colmè, già in gestione alla Cooperativa Robur) sarà gravata dall’affitto del 13 % sugli incassi come stabilito dalla giunta Canova nel 99, i cui componenti oggi lamentano irregolarità.
La mia certezza è che la gente di Roburent capisca, e la mia precisazione è solo dovuta a quanti, di buona volontà, agiscono in modo positivo per i nostri paesi perché li amano.
Concludo con la battuta di un amico, il quale ha vissuto in parte il calvario che ho vissuto per portare nelle casse del Comune la somma necessaria per affrontare tale importante investimento; mi ha detto”…certo che siete strani a Roburent; in un altro paese la popolazione si sarebbe accordata, avrebbe organizzato una cena e ti avrebbe dato una pergamena per riconoscenza….qui appiccicano illazioni ed insulti…mah…”
Ma la maggioranza dei cittadini non è così.

Giovedì 4 giugno 2009

Cordiali saluti.

Bruno Vallepiano



............... [SM=x291722] [SM=g27811]
fabrizioSG
Monday, June 08, 2009 10:21 AM
In attesa dell'esito delle elezioni nel Comprensorio...
Avete visto tutti la nuova home page?
paolap40
Monday, June 08, 2009 10:28 AM
Re: In attesa dell'esito delle elezioni nel Comprensorio...
fabrizioSG, 08/06/2009 10.21:

Avete visto tutti la nuova home page?


accattivante e soprattuttto..... viva [SM=g27811]

dolceribellina
Monday, June 08, 2009 3:38 PM
Aspettando i risultati tanto attesi...
La curiosità è tanta... chissà chi vincerà..... [SM=g10836]
Io credo di non aver mai visto delle scene del genere..... gente che da spettacolo davanti ai bar... gente che insulta... gente che parla a sproposito.... ragazzi che "ROBA"... mi sa che quelli che si devono vergognare sono proprio loro....(mi riferisco alle persone che danno spettacolo). [SM=x1488166] [SM=g10645]
Inanzitutto credo che dovrebbero concorrere con un po' più di civiltà, bisogna pensare al bene del paese e non prenderla come una gara personale.... chi vince vince e chi perde deve accettare la sconfitta.... molto tranquillamente.. senza agitarsi tanto.
Non ho mai visto delle elezioni comunali così calde...... [SM=g27831]
Adesso vedremo chi uscirà........... Speriamo in BENEEEEEEE
Che vinca il migliore [SM=g27811]
icci
Monday, June 08, 2009 4:35 PM
Re:
dolceribellina, 05/06/2009 21.25:

Invito tutti i cittadini del comune di Roburent ad andare a votare...domani o domenica.... perchè votare è un diritto e un dovere del cittadino!!! volevo fare i miei complimenti al Sindaco Bruno Vallepiano per tutto ciò che ha fatto in questi anni.... Grazie! [SM=x291722] [SM=x1488148]



complimenti al sindaco, al vice, agli assessori anche da parte mia per il lavoro di questi anni

fabrizioSG
Monday, June 08, 2009 5:23 PM
A Roburent vince Vallepiano
Con una maggioranza piuttosto larga gli abitanti del Comune di Roburent hanno scelto il Sindaco uscente.
dolceribellina
Monday, June 08, 2009 5:40 PM
Vallepiano Vinceeeeeeeeeeeeee!!!!!
Congratulazioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! [SM=x291727] [SM=x1488145] [SM=x291722]
maurizio.SAVONA
Monday, June 08, 2009 5:46 PM
I miei complimenti al "nuovo" sindaco [SM=g27811]
fabrizioSG
Monday, June 08, 2009 5:50 PM
Pamparato
A Pamparato ha vinto Mulattieri, spoglio Montaldo ancora in corso
AlbertoSG
Monday, June 08, 2009 7:15 PM
Re: A Roburent vince Vallepiano
fabrizioSG, 6/8/2009 5:23 PM:

Con una maggioranza piuttosto larga gli abitanti del Comune di Roburent hanno scelto il Sindaco uscente.



[SM=x291722]


paolap40
Monday, June 08, 2009 7:44 PM
Re: Re: A Roburent vince Vallepiano
AlbertoSG, 08/06/2009 19.15:



[SM=x291722]





le mie più sincere congratulazioni a bruno vallepiano: ha tutti i numeri per fare bene. complimenti
_Beatrice_
Monday, June 08, 2009 8:01 PM
Re: A Roburent vince Vallepiano
Congratulazioni [SM=x291722] [SM=x291722] !!

In fondo mi sembra che abbia lavorato bene in questi ultimi anni ed è giusto che vada rieletto!!! [SM=g27811] [SM=g27811]


LA NICCHIA DEI SAPORI
Monday, June 08, 2009 8:15 PM
elezioni amministrative 2009
i risultati dovrebbero essere questi
Lista Montagne Innevate candidato sibdaco RINVERDI CANOVA ALFONSINO VOTI: 82 a San Giacomo-Cardini 59 A Roburent 22 Pra

Biacca 1
Borgogno 5
Camperi8 Gamba 12
Garavagno 12
Luci 10
Martino 10
Merlo 5
Morando 24
Negro 20
Schirripa 13
Sevega 11

Liasta Con Noi candidato sindaco VALLEPIANO BRUNO VOTI:
149 San Giacomo-Cardini 97 Roburent 8 Pra

Robaldo 31
Galleano 8
Giusta 46
Costa 23
Varvello 21
Borgogno 0
Odasso 10
Roa 10
Merlo 1
Salvatico 37
Nugnes 18

A nome di tutta la lista esprimo i più cordiali ringraziamenti
LA NICCHIA DEI SAPORI
Tuesday, June 09, 2009 8:36 AM
elezioni amministrative 2009
i risultati sono questi
gli aventi diritto sono 552
i voti sono stati 425
nulle 3 bianche 5
validi 417
vallepiano 254
canova 163

Lista Montagne Innevate candidato sibdaco RINVERDI CANOVA ALFONSINO

Biacca 1
Borgogno 5
Camperi 9
Gamba 12
Garavagno 12
Luci 10
Martino 11
Merlo 5
Morando 24
Negro 20
Schirripa 14
Sevega 11

Liasta Con Noi candidato sindaco VALLEPIANO BRUNO VOTI:

Robaldo 30
Galleano 8
Giusta 45
Costa 23
Varvello 21
Borgogno 0
Odasso 7
Roa 10
Merlo 1
Salvatico 27
Nugnes 16
fabrizioSG
Tuesday, June 09, 2009 8:39 AM
Montaldo
Ha vinto Dho
LA NICCHIA DEI SAPORI
Tuesday, June 09, 2009 8:44 AM
Re: Montaldo
fabrizioSG, 09/06/2009 8.39:

Ha vinto Dho


si con una diffarenza di 3 voti

LA NICCHIA DEI SAPORI
Tuesday, June 09, 2009 10:28 AM
hanno votato il 74% degli aventi diritto
la lista con noi ha ottenuto il 61% delle preferenze
la lista fatti non parole il 39% delle preferenze

il prossimo consiglio comunale sara composto da:
Vallepiano, Robaldo, Galleano, Giusta, Costa, Varvello, Roà, Salvatico, Nugnes in maggioranza

Canova, Negro, Morando, Schirripa in opposizione.


rossellik
Tuesday, June 09, 2009 12:57 PM
non avevo dubbi, non ne ho mai avuti, troppo divario tra le liste, ha vinto la migliore!!!
in questi anni sono state fatte un sacco di cose, sono arrivati finanziamenti, è stata data una sferzata di energia al paese, si sono realizzate cose che si faceva fatica persino a sognare, il tutto con grande signorilità, partecipazione... cosa altro ci si deve aspettare in tempi duri come questi???
VALLEPIANO se hai un clone mandacelo...ne abbiamo bisogno a GENOVA!!!!! e magari clona anche qualche tuo assessore..anche quelli qui mancano!!!!
COMPLIMENTI e CONTINUATE COSI' [SM=x291722] [SM=x291722] [SM=x291722]
roburent
Tuesday, June 09, 2009 2:17 PM
Elezioni
Sicuramente Bruno lo farà di persona intanto inizio a ringraziare a nome di tutta la lista le persone che ci hanno appoggiato sia con il loro consenso sia moralmente. Grande sarà il ns. impegno per i prossimi 5 anni.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:39 AM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com