Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
enricobbbb
Thursday, March 06, 2014 7:29 PM
Salve,

scrivo per qualche suggerimento in merito a un problema ricorrente con la caldaia marca Leblanc modello Acleis.

Succede che all'accensione della caldaia si accende anche la fiamma e tutto sembra funzionare regolarmente. Ma dopo alcuni secondi la fiamma si spenge e si sente un ticchettio per alcuni altri secondi finché poi la fiamma riparte. Dopo altri dieci secondi la fiamma si spenge un'altra volta, riparte il ticchettio, poi riparte la fiamma che poi si rispenge un'altra volta e così via.

Il problema si è presentato per un paio di volte dopo l'acquisto della caldaia nel 2012 e in entrambi i casi proprio dopo che c'era stato un intervento all'impianto idraulico condominiale, immediatamente dopo il termine dei lavori, e subito dopo che era stata riaperto il flusso dell'acqua.

In ragione di questa coincidenza ho provato a chiedere l'intervento del condominio ma pare che l'amministratore non intenda farsi carico delle spese anche se è proprio evidentissimo che il guasto si presenta proprio in corrispondenza di un intervento sull'impianto condominiale.

Prima di richiedere l'assistenza e ritrovarmi a pagare il necessario ho provato a intervenire così come già precedentemente era stato fatto da un tecnico, quindi ho staccato i due tubicini collegati al pressostato e soffiato in entrambe le direzioni all'interno di questi tubicini.

Dopo questa operazione la caldaia è ripartita e ha funzionato regolarmente per qualche settimana tant'è vero che ritenevo il problema defintivamente risolto, mentre invece poi si è ripresentato un'altra volta.

Sono ancora intervenuto con il medesimo accorgimento sui tubicini del pressostato, la caldaia ha ricominciato a funzionare regolarmente e però poi a distanza di qualche altro giorno ancora il problema descritto. Dopo che per l'ennesima volta sono intervenuto sui tubicini del pressostato la caldaia è ripartita e funziona regolarmente, ma insomma a questo punto vorrei capire meglio qual è problema e quale sarebbe la soluzione defintiva a questo problema, prima che si ripresenti ancora un'altra volta e anche per evitare danneggiamenti all'impianto.

Grazie.

Enrico
valcalepio
Thursday, March 06, 2014 7:40 PM
re
Non conosco il modello ma se sblocchi il pressostato soffiandoci dentro il problema o è lui difettoso o secondo mè potrebbe anche esserci un problema di canna fumaria o aspirazione!
cmq la cosa è molto strana!! Ripeto non conosco il preciso modello ma più o meno le caldaie sono tutte uguali o per lo meno il loro funzionamento.
Carmelo.54
Thursday, March 06, 2014 8:04 PM
Non specificando in quale zona si sente il rumore,non è facile capire
dova sta il problema, comunque presumo che possa essere lo scambiatore primario sporco sul lato acqua, tanto e vero che si spegne subito la fiamma e poi quando si raffredda un po riparte.
A conferma di questo basta toccare i tubi al'entrata ed all'uscita dello scambiatore, se la differenza di temperature è superiore ai 15 20°C circola poca acqua e pertanto il surriscaldamento.
Antonio.Termo
Thursday, March 06, 2014 10:34 PM
Re: Enricobbbb
Ciao Enrico il problema si pone in riscaldamento,in sanitario o entrambi?
Il termometro che temperatura segna?
Ti da qualche codice di errore del genere c1,c4,c6?Se si sostituisci il pressostato aria.
Se invece ti da errore EA sostituisci l'elettrodo di rilevazione fiamma.
Non conosco bene questo tipo di caldaia ma dovrebbe essere una bitermica,è strano che il problema dipenda dai lavori condominiali se così fosse il problema lo avresti solo sul sanitario.
Facci sapere qualcosa in più
Saluti
enricobbbb
Thursday, March 06, 2014 11:06 PM
Carmelo.54, 06/03/2014 20:04:

Non specificando in quale zona si sente il rumore,non è facile capire dove sta il problema



La prossima volta provo a capire da che parte proviene il rumore.

Antonio.Termo, 06/03/2014 22:34:

Ciao Enrico il problema si pone in riscaldamento,in sanitario o entrambi?



Entrambi.

Antonio.Termo, 06/03/2014 22:34:

Il termometro che temperatura segna?



La temperatura raggiunge 45-50 gradi e sale molto lentamente proprio perché ogni volta la fiamma rimane accesa per pochi secondi.

Antonio.Termo, 06/03/2014 22:34:

Ti da qualche codice di errore del genere c1,c4,c6?Se si sostituisci il pressostato aria.



Non sono segnalati errori sul display.

Antonio.Termo, 06/03/2014 22:34:

Non conosco bene questo tipo di caldaia ma dovrebbe essere una bitermica,è strano che il problema dipenda dai lavori condominiali se così fosse il problema lo avresti solo sul sanitario.



Credo sia bitermica.

A questo indirizzo il manuale della caldaia, se a qualcuno può interessare.

A me pare che sia un problema sicuramente connesso con i lavori condominiali perché il problema si presenta sempre e soltanto dopo la fine dei lavori dei lavori condominiali. Per fare questi lavori chiudono il flusso dell'acqua per tutti gli appartamenti e subito dopo la riapertura la caldaia non funziona. Non so quale sia esattamente il problema ma non può trattarsi di una coincidenza.

Mi pare che un tecnico intervenuto a suo tempo, oltre a soffiare nei tubicini del pressostato, avesse anche ripulito un ugello dove a suo dire era caduta qualche particella di sporco proprio a causa dell'intervento sull'impianto condominiale, e pare che in presenza dell'ugello sporco qualche sensore impedisse il corretto funzionamento della caldaia. Purtroppo però ricordo tutti questi dettagli in maniera abbastanza confusa per cui non potrei specificare meglio di quale ugello si trattasse e potrei anche ricordare male.

Ma insomma ricordo che si era trattato di un intervento veramente banale e se riuscissi a capire che fare probabilmente potrei provare a risolvere il problema e risparmiare la chiamata all'assistenza.

Grazie.

Enrico
Antonio.Termo
Friday, March 07, 2014 8:16 AM
Re:enrico
Io con una temperatura di 45-50 escluderei lo scambiatore e proverei a sostituire l'elettrodo di rilevazione fiamma la spesa è minima circa 10 euro forse anche meno
Andryd
Friday, March 07, 2014 5:54 PM
escluderei i lavori condominiali con la caldaia....

tranne di lavori sulla linea del gas.. in questo caso di chiusura gas puo andare in blocco e al limite arrivare della sporcizia se hanno aperto le tubazioni... ma stiamo parlando di casi improbabili e in quel caso ne soffrirebbe tutto il palazzo...


quindi eliminata laqquestione condiminio rimane concentrarsi sulla caldaia...


io direi che o non funziona bene l'elettrodo di rilevazione o c'è un cattivo circolo d'aria e a fiamma accesa il pressostato fa le bizze... per fare queste verifiche servono delle competenze tecniche e degli strumenti

nel dubbio si possono sostituire i componenti sospettati... ma ne varrà la pena?..
enricobbbb
Friday, March 07, 2014 8:53 PM
Re:
Grazie.

Andryd, 3/7/2014 5:54 PM:

escluderei i lavori condominiali con la caldaia....

tranne di lavori sulla linea del gas.. in questo caso di chiusura gas puo andare in blocco e al limite arrivare della sporcizia se hanno aperto le tubazioni... ma stiamo parlando di casi improbabili e in quel caso ne soffrirebbe tutto il palazzo...



Provo a spiegare meglio.

La prima volta il problema si è presentato immediatamente dopo la riapertura dell'impianto idraulico condominiale che era stato chiuso per alcuni lavori. Riaprono l'impianto, accendo la caldaia e la caldaia si blocca come mai prima di allora. Viene il tecnico, trova particelle di sporco nei tubicini del pressostato e/o sopra un ugello (putroppo ricordo poco e male), soffia sopra l'ugello, soffia nei tubicini, la caldaia riparte e non ha mai più avuto problemi. Il tecnico sostiene che era arrivato dello sporco dall'impianto idraulico condominiale, vecchie tubazioni etc.

La caldaia funziona perfettamente fino al giorno in cui si fanno altri lavori all'impianto condominiale. Riaprono l'impianto dopo la fine dei lavori, accendo la caldaia e la caldaia si blocca esattamente come l'altra volta.

Com'è possibile che si tratti di una coincidenza?

Questa volta ho provato a risparmiare l'assistenza, ho soffiato nei tubicini del pressostato e la caldaia è ripartita. Credevo che il problema fosse risolto ma dopo un paio di settimane si è ripresentato. Ho soffiato un'altra volta nei tubicini del pressostato e la caldaia è ripartita. E però poi il problema si ripropone ancora a distanza di giorni o settimane. Ogni volta la caldaia riparte dopo l'intervento sui tubicini del pressostato ma evidentemente il problema non è stato completamente e definitivamente risolto come invece quando era intervenuto il tecnico perché prima o poi si ripresenta.

Provando a fare un'ipotesi, potrebbe essere necessario pulire qualche altra parte o componente della caldaia, forse proprio questo ugello che però non riesco (ancora) a ritrovare nella caldaia. Qualche suggerimento?

Grazie grazie

Enrico
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:48 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com