Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
powermax@
Monday, January 11, 2010 3:22 PM
Ciao a tutti. Siccome io sono possessore di uno stupendo boxer bianco di ottima genealogia ..e siccome sono un padrone appassionato della razza e molto sensibile alle problematiche che riguardano la salute del boxer mi piacerebbe fare chiarezza nella mia mente una volta per tutte riguardo il mio cane e i suoi candidi simili.
Stando alle piccolissime esperienze riportate di qua e di la, il boxer bianco ha, di volta in volta, una nuova patologia in più rispetto ai fratelli colorati...o per lo meno una più alta incidenza.
Queste esperienze però spesso contrastano con quelle di possessori di boxer bianchi o allevatori "pro boxer bianco" (per la cronaca è notizia recente che alcuni allevatori tedeschi hanno chiesto la reintroduzione del bianco nello standard e, credo, anche loro avranno le loro esperienze che spingono in quella direzione n.d.r.)
Sinceramente di esperienze, chiacchere, opinioni e congetture sul perchè delle scelte del passato credo che tutti ne abbiamo sentite davvero tante sia pro che contro ed è per questo che chiedevo se qualcuno invece(mi rivolgo in particolar modo agli allevatori), può aiutarmi a trovare dati, letture scientifiche, studi o delle pubblicazioni sulla maggiore incidenza di certe patologie nei boxer bianchi rispetto ai fratelli colorati.

In un altro tread ho fatto l'esempio del dobermann blu escluso dallo standard per precise e documentate ragioni, proprio per far capire che dietro quell'esclusione ci sono precisi studi.
Per chi non lo sapesse, infatti, il dobermann blu dà addirittura il suo nome a una patologia veterinaria, vista la sua altissima incidenza in quella variante di colore della razza, "la sindrome del dobermann blu" che spesso viene chiamata cosi anche se colpisce altre razze.

Insomma, mi piacerebbe finalmente avere chiarezza sulle basi scientifiche e reali delle dichiarazioni che spesso sono costretto a leggere, il resto sinceramente non mi importa più di tanto dal momento che dalle chiacchere è nata la storia della colonna infame scritta dal Manzoni.
A volte mi da l'impressione che il boxer bianco ricalchi quella storia...mah!..
Potete aiutarmi nella mia ricerca della verità evitando altre "esperienze personali" (credo che quando si decide se riammettere o no una razza ci si basi su studi e non sulle esperienze della moltitudine di singoli che sono molto eterogenee).

Grassie mille a chi mi può esser di aiuto! [SM=g27811]
mauro_64
Monday, January 11, 2010 4:08 PM
L' incidenza del bianco sordo , e' molto + alta di quello che dicono
............a volte sono monolaterali , a volte bilaterali (completamente sordi )
ognuno , quando prende un bianco dovrebbe esserne consapevole e , a conoscenza
............poi , ci sono degli IMBECILLI che in germania allevano solo con bianchi.........ognuno al proprio allevamento decide di suo!!
Ma , anche nei dobbi non e' che son meglio.......

www.youtube.com/watch?v=hTJJTghMBkw&feature=related
powermax@
Monday, January 11, 2010 4:54 PM
bene Mauro prendo atto della cosa, come ho preso atto di quello scritto da summer sulla maggiore incidenza di tumori alla pelle ma la domanda che ho posto era un altra e cioè se potete aiutarmi a trovare dati, letture scientifiche, studi o delle pubblicazioni sulla maggiore incidenza di certe patologie nei boxer bianchi rispetto ai fratelli colorati.
Cmq...Mauro ti faccio notare che il dobermann bianco è considerato un albino (nota il tartufo depigmentato nel video)
[SM=g27811]
amelialastrega
Monday, January 11, 2010 5:19 PM
Credo che i boxer bianchi siano ancora troppo pochi qui in Italia perchè qualcuno ci abbia fatto uno studio, e non sapendo l'inglese non sò cercarti nulla "estero"...e sinceramente non mi interessa neppure!

Ma senti....hai preso un bianco perchè non volevi spendere i soldi di un colorato...ce lo hai detto per mesi in chat(nonostante l'età la memoria non mi è scomparsa del tutto)...ora non puoi solo essere felice dello stupendo boxer che hai e stop?
mauro_64
Monday, January 11, 2010 5:51 PM
Re:
powermax@, 11/01/2010 16.54:

bene Mauro prendo atto della cosa, come ho preso atto di quello scritto da summer sulla maggiore incidenza di tumori alla pelle ma la domanda che ho posto era un altra e cioè se potete aiutarmi a trovare dati, letture scientifiche, studi o delle pubblicazioni sulla maggiore incidenza di certe patologie nei boxer bianchi rispetto ai fratelli colorati.
Cmq...Mauro ti faccio notare che il dobermann bianco è considerato un albino (nota il tartufo depigmentato nel video)
[SM=g27811]




nel Boxer , il tartufo e' sempre nero , anche di quelli con gli occhi azzurri
.........nel Dogo , mi diceva un Giudice, bisogna fare molta attenzione ai cani sordi, eppure anche loro hanno il tartufo nero
maskalabella
Monday, January 11, 2010 5:56 PM
Io credo che il boxer bianco di per se sia sano venendo da genitori colorati.Credo che il bianco porti piu degli altri caratteri simili al bulldog sia in positivo come ossatura,tipicita',carattere equilibrato,sia in negativo,sordita' ,palatoschisi,labbro leporino,cuccioli nuotatori e trichechi.Per quanto ne so chi alleva bulldog non fa mai accoppiare bianco con bianco,ma il candido lo usa solo con cani molto colorati.Credo fermamente che se il bianco fosse ammesso e usato con parsimonia,cioe' con soggetti pigmentatissimi con muso zampe unghie completamente scure non si farebbe nessun danno.Se poi inizi ad accoppiare bianco con bianco o con molto macchiato fai casino sicuramente e puoi arrivare probabilmente all'albinismo.Ricordiamoci che i danni si fanno anche accoppiando sempre pigmentatissimi con pigmentatissimi.Per quanto riguarda i tumori cutanei non ho visto nel mio piccolo maggior incidenza nei bianchi anzi...per quanto riguarda il regalarli credo che almeno le spese di chip vaccini etc debbano essere rimborsate
mauro_64
Monday, January 11, 2010 6:31 PM
...........A proposito!!
Il richiamare troppo il Bulldog si e' visto qui sul Forum in questi giorni ...........un'iscritto che ha fatto una cucciolata , quattro due dei quali bianchi , uno con la coda da Bulldog, uno dei colorati LABIOPALATOSCHISI............

I potratori di bianchi , sono anche portatori di tare come il palato e code storte

powermax@
Monday, January 11, 2010 9:59 PM
@Amelia

prendo in prestito l'aforisma di Paul Valery usato solitamente come firma da un altro utente del forum e cioè "Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore."
Che ti devo dire Amelia? Attaccati pure e attaccati bene. Non intendo seguirti in un discorso che non c'entra nulla con il tread da me aperto e se proprio vuoi levarti certe curiosità apri un tread intitolato "perchè powermax ha scelto un boxer bianco invece che un colorato". Ti assicuro che in quel contesto ti risponderò volentieri.
Per tutti gli altri ripeto quella che è la mia richiesta: Non abbiatene a male ma a me interessa semplicemente sapere se c'è qualcuno, in questo forum, che può aiutarmi a trovare dati, letture scientifiche, studi o delle pubblicazioni su riviste, libri o internet che trattino la maggiore incidenza di certe patologie nei boxer bianchi rispetto ai fratelli colorati senza girare intorno con supposizioni, anedotti vari, sentito dire da giudici o altre figure etc. etc.
Grazie

p.s. scusate il mio insistere nel chiedere...ma come dimostrano i post di maskalabella (grazie anche a te per essere intervenuta in un tread che mi sta a cuore) e summer, le esperienze personali spesso sono contrapposte. Una vede un aumento di casi di tumore alla cute mentre l'altra risponde che non nota l'incidenza maggiore ma "anzi"...
grafo965
Monday, January 11, 2010 10:36 PM
ciao powermax,
come vedi anch'io ho un boxer bianco! e anch'io ho cercato notizie sull'argomento: in rete non c'è granché, almeno per quello che sono riuscito a recuperare.
Ti giro alcuni link che ho trovato nel tempo, che magari già conosci ...

il boxer bianco

italian boxer club (anche tutti i collegamenti presenti alla fine della pagina)

chi ha paura del boxer bianco?

cani da presa - rivista

daniele reitano
Monday, January 11, 2010 10:43 PM
sul sito di un allevatore toscano,ci sono diverse opinioni veterinarie.
amelialastrega
Tuesday, January 12, 2010 7:26 AM
Re:
daniele reitano, 11/01/2010 22.43:

sul sito di un allevatore toscano,ci sono diverse opinioni veterinarie.




Appunto....la lotta per il boxer bianco equiparato agli altri è sua, e negli articoli citati ho letto valanghe di mezze verità, inesattezze, populismo spicciolo, appello ai buoni sentimenti, ma delel certezze scientifiche chieste..nessuna.
amelialastrega
Tuesday, January 12, 2010 7:37 AM
dimenticavo...
Se io chiedessi al mio veterinario di scrivere sui bianchi...metterebbe solo la sua personale esperienza, per quanto vasta, ciò che serve non è lo scritto di un vet, ma uno studio fatto da genetisti...e a me non ne risultano.

Unica cosa a livello DNA che si sà è che a differenza di altri cani bianchi, nel boxer non abbiamo un PIGMENTO bianco, ma non lo abbiamo del tutto.

Visto che qui ciascuno mette la sua, nei miei scarsissimi bianchi(pezzati soprattutto)vedo solo un'incidenza maggiore di "delicatezza" cutanea. Posso dire che mi è nato un Bolognese(per chi non lo sà i bologni son bianchi) sordo, regolarmente pigmentato di mucose e tartufo e con occhio scuro.

Mai negata assoluta "normalità" al singolo boxer bianco o pezzato, ma di qui a farne un campo di battaglia, con tutti i problemi che i boxer ci danno, ce ne passa!
powermax@
Tuesday, January 12, 2010 9:35 AM
Da quello che mi sembra di capire a parte i discorsi di bolognesi, dobermann, dogo, whippet e non ricordo quali altre razze che non so come siano entrate a far parte del discorso....c'è un'allevatrice,Amelia,che dice che non ci sono studi sulla genetica e quindi sull'incidenza delle patologie ne a favore ne contro il boxer bianco.
Bene è un passo avanti sul discorso che avevo iniziato e sono abbastanza soddisfatto della cosa.

@Grafo965

Ti ringrazio per i link..si li conoscevo già..sai visto il mio interessamento ho ribaltato come un calzino il web..ovviamente soprattutto in Italiano visto la mia poca..ma non nulla, conoscenza dell'inglese.
desdemon4
Tuesday, January 12, 2010 12:16 PM
Gli studi sul boxer bianco ce ne sono ed anche molti.. ahimè non qui in italia, c'è addirittura un associazione internazionale, fondata in germania.. IWCB in questa parlano di studi veterinari delle università di Hanover e Bonn.... poi ci sono altra università anche una inglese che non ricordo il nome. I problemi riscontrati in maggior percentuale sono problemi di lacrimazione e cutanei. problemi che anche senza uno studio possiamo capire benissimo a parer mio, l'incidenza di sordi su un calcolo di media tra colorati e bianchi è superiore nei bianchi.. apparte questo altri problemi in questo sito almeno non vengono detti, un veterinario, nonchè allevatore parla di problematiche di standard oltre quelle sanitarie in quanto il bianco tende a riportare pesantezza.. logicamente questi son studi su molti soggetti non so uno o due, quindi troveremo il boxer bianco fine e slanciato e quello tozzo come bulldog, ma facendo una media tra migliaia di esemplari si è notato questo.
Vi lascio il sito e appena ritrovo l'altro inglese ve lo metto

www.freewebs.com/iwbc/
desdemon4
Tuesday, January 12, 2010 12:17 PM
per chi volesse vedere solo lo studio ecco il link

www.freewebs.com/iwbc/realisticwhiteboxerstudy.htm
powermax@
Thursday, January 14, 2010 9:43 AM
Re:
desdemon4, 12/01/2010 12.16:

Gli studi sul boxer bianco ce ne sono ed anche molti.. ahimè non qui in italia, c'è addirittura un associazione internazionale, fondata in germania.. IWCB in questa parlano di studi veterinari delle università di Hanover e Bonn.... poi ci sono altra università anche una inglese che non ricordo il nome. I problemi riscontrati in maggior percentuale sono problemi di lacrimazione e cutanei. problemi che anche senza uno studio possiamo capire benissimo a parer mio, l'incidenza di sordi su un calcolo di media tra colorati e bianchi è superiore nei bianchi.. apparte questo altri problemi in questo sito almeno non vengono detti, un veterinario, nonchè allevatore parla di problematiche di standard oltre quelle sanitarie in quanto il bianco tende a riportare pesantezza.. logicamente questi son studi su molti soggetti non so uno o due, quindi troveremo il boxer bianco fine e slanciato e quello tozzo come bulldog, ma facendo una media tra migliaia di esemplari si è notato questo.
Vi lascio il sito e appena ritrovo l'altro inglese ve lo metto

www.freewebs.com/iwbc/




Mmm..non credo cmq siano motivazioni valide per escludere il boxer bianco dalla riproduzione o da uno standard..no?

Migliaia di esemplari?Vuol dire che ci son migliaia di bianchi ufficialmente registrati?.....mmmm un po tantini direi
powermax@
Thursday, January 14, 2010 10:41 AM
Dimenticavo una cosa..
"un veterinario, nonchè allevatore parla di problematiche di standard oltre quelle sanitarie in quanto il bianco tende a riportare pesantezza.. logicamente questi son studi su molti soggetti non so uno o due, quindi troveremo il boxer bianco fine e slanciato e quello tozzo come bulldog, ma facendo una media tra migliaia di esemplari si è notato questo.."
Potresti citare l'allevatore/veterinario che hai nominato per poter dare attendibilità alla fonte?
Purtroppo sai...quando non si conosce la fonte, una dichiarazione può tranquillamente rimanere a livello del famoso un amico di mio cugino famoso scienziato ha detto che...ecc ecc.. [SM=g27828]
Grassie per l'eventuale risposta. [SM=g27811]
desdemon4
Thursday, January 14, 2010 11:53 AM
Power sul sito che ho riportato ahimè in inglese, ci sono anche diversi collegamenti e se non erro anche il forum stesso , quello che ho scritto proviene da FONTI UFFICIALI e non dal vicino di casa le università che hanno fatto questi studi le ho riportate ho messo anche il sito. mi spiace, come tu hai affermato, che non conosci bene la lingua, ma questo non implica che studi di altre nazioni siano meno attendibili, anzi mi fiderei molto di più di uno studio tedesco di chi ha creato la razza no? Tu cercavi fondi attendibili e studi? ora ti ho proposto un sito, appena avrò cinque minuti da rimettermi a cercare vedrò di portare altre esempi :)in quanto come ti dicevo, ci sono diversi studi non in italia purtroppo ma ci sono ;)
desdemon4
Thursday, January 14, 2010 11:57 AM
ti propongo anhce uno studio sui cani e gatti con colorazione bianche dove vengono appunto riportate le problematiche

www.lsu.edu/deafness/deaf.htm

ah scusa dimenticavo di citarti il nome , in modo tale che non sia il vicino di casa ;)

George M. Strain
Professor of Neuroscience
Comparative Biomedical Sciences
School of Veterinary Medicine
Louisiana State University


ed ecco un altra testimonianza, ahimè in inglese.. che riporta anche al sito sopra citato spiegando che i dalmata hanno una genetica molto similiare al boxer


Hi Steve,
Thanks for your question concerning white boxer dogs. It is a common myth that white boxer dogs have more prevalence of health issues. There is no scientific evidence to confirm these claims. They are however prevalent to deafness and can sunburn easily. My experience has been they are just as healthy as their colored counterparts. All dogs can carry recessive genes.With that in mind I think the following website can be helpful to you as well: www.lsu.edu/deafness/deaf.htm . When viewing this site keep in mind that the boxer and dalmatian are similar for genetic deafness. I personally would not choose a white boxer puppy whose parents were white as this could exacerbate the problem by doubling up on the recessive genes for deafness. Make sure the parents are health tested at a minimum for heart and thyroid problems for any boxer puppy you choose. Also have the breeder take the white puppy to the vet and confirm whether or not it is deaf. You call the vet to confirm it,don't take the breeders word for it.You could also consider the Baer hearing test.If you are able to go see the litter take a "clicker" with you and click it in the presence of the puppy, you will be able to see the ears move if the puppy can hear. There is another myth in my opinion that colored boxers can be prevalent to deafness, I can tell you that I have never in 40 years seen a colored boxer who was deaf and found no scientific evidence of this claim. Most white boxer owners I have dealt with never realize their boxer is deaf because it usually is bilaterally deaf and has adapted well to their environment. The white boxer is just as much a boxer as the colored boxer and will make you a fine companion just remember the sunscreen ! If you choose to get a deaf boxer they can easily learn sign language and it is a rewarding experience too. I hope this information is helpful to you.
Sincerely,
Angela Donald
Canine Behavior Consultant
scennon
Thursday, January 14, 2010 12:15 PM
esiste sempre il traduttore in rete se prorpio nn si conosce bene la terminologia scenifica
desdemon4
Thursday, January 14, 2010 12:34 PM
esattamente, non sono il massimo ma esistono, guarda te lo riporto anche tradotto

translate.google.it/translate?js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=1&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fwww.lsu.edu%2Fdeafness%2Fdeaf.htm&sl=...


studi sulla sordità ;)
powermax@
Thursday, January 14, 2010 2:22 PM
Bene, proviamo a andare con ordine perchè altrimenti qui si genera confusione su un argomento di per se confuso.
Prima di tutto grazie a Desdemon4 per aver inviato il suo contributo nel tentativo di rispondere alla mia domanda: ci sono dati scientifici sulla maggiore incidenza di patologie sui boxer bianchi rispetto ai fratelli colorati?
La risposta mi pare continui a essere no.
spiego: Amelia qualche post fa ha scritto, credo giustamente, "Se io chiedessi al mio veterinario di scrivere sui bianchi...metterebbe solo la sua personale esperienza, per quanto vasta, ciò che serve non è lo scritto di un vet, ma uno studio fatto da genetisti...e a me non ne risultano."
Questo vuol dire che possiamo tranquillamente escludere la testimonianza della Signora Angela Donald che tra l'altro è una comportamentalista che come si capisce dallo scritto probabilmente risponde a qualcuno che chiedeva se era il caso di prendere un cucciolo di boxer bianco per via delle voci sulla salute carente su un forum come questo ne più ne meno, niente dati, niente ricerche scientifiche.
Dice comunque una cosa importante è cioè che i boxer bianchi e i dalmata sono simili per quanto riguarda la sordità genetica.
Ricorda bene questo passaggio perchè l'importanza la capirai in seguito quando parlerò dei link che mi hai mandato precedentemente e che meritano un attenta analisi che ora, per questioni di lavoro non posso fare [SM=g27824]
Arriviamo alla mia domanda che si riferiva al veterinario allevatore che parla di “problematiche di standard oltre quelle sanitarie in quanto il bianco tende a riportare pesantezza.. logicamente questi son studi su molti soggetti non su uno o due, quindi troveremo il boxer bianco fine e slanciato e quello tozzo come bulldog, ma facendo una media tra migliaia di esemplari si è notato questo.." di cui parlavi nel post precedente in cui inviavi i primi link.
Non mi pare che George M. Strain parli di questo nella maniera più assoluta, non sicuramente di problematiche di standard ne sanitarie riferite al boxer in quanto riporta pesantezza.
Probabilmente hai fatto confusione con un altro grandissimo allevatore e veterinario italiano conosciuto a livello mondiale e che era riportato nei siti in inglese: il dottor Bosi.
Ecco cosa dice: We over and over tried to breed out the color white at boxers, for
example the kennel „Ben Satan" von Dres. Menzel and the Italian
kennel „Virmar". But those boxers showed because of the missing white
in coat, a high quality loss in vitality of type and lack of bone
structure and color (Bosi, Die Farben vom Boxerfell und Brinkmann,
Weißerbigkeit, BB 12/1996, S. 966), so strongly that these
breeding's were stopped

Che tradotto per chi come me ha poca dimestichezza dell'inglese è:
"Nel boxer si è sempre cercato di eliminare il colore bianco, come esempio prendiamo gli allevamenti
Ben Satan von Dres.Menzel e l'allevamento italiano Virmar.
In questi boxer, proprio per via dell'assenza del gene che trasmette il bianco, si aveva una qualità nettamente inferiore per quanto riguarda lavitalità, colore e la costruzione-ossatura. (Bosi, Die Farben vom Boxerfell und
Brinkmann, Weißerbigkeit , BB 12/1996, pag.966), di conseguenza si decise di smettere con l'esperimento

Certo che le parole del grande Bosi fanno pensare.

Per finire: il prof. Strain ha fatto degli studi sulla sordità nel cane e nel gatto ma non specifici sulla razza boxer come potrebbe essere uno studio sulla displasia o i problemi cardiaci.

leggi qui...tratto dal link che mi hai inviato: www.lsu.edu/deafness/breeds.htm

In pratica nella lista dei cani che possono presentare sordità di natura congenita appaiono TUTTE le razze in tutte le loro varianti di colore o taglia.
C'è solo una piccola nota in fondo alla tabella che dice: "dogs of any breed can have congenital deafness, from a variety of causes. Breeds with white pigmentation are most affected."
I cani di tutte le razze possono essere affette per una serie di cause. Le razze con pigmentazione bianca hanno più incidenza.
Per cui la cosa non è una prerogativa del boxer bianco come vedi.
Tieni bene in mente la similitudine tra boxer bianco e dalmata per quanto riguarda questa patologia, scrivo qualcosa stasera se ho tempo e vedrai che le cose appaiono un tantino diverse da come sembrano.

Uffff..non fatemi scrivere così tanto però..fortunatamente sono un manualista..ma fuori dal lavoro non è che mi piaccia scrivere tanto ehehe
desdemon4
Thursday, January 14, 2010 5:40 PM
forse c'è stato un malinteso, i link, il primo boxer club internazionale del boxer bianco che parla di studi. ed il secondo che riguarda sordità sono due cose ben diverse, l'allevatore a cui mi riferivo, non riesco a ritrovare il link ma non è di certo italiano .
La sordità mi pare che sia uno studio scientifico o sbaglio? il fatto che prenda in considerazione più di una razza non implica che non sia uno studio vero e proprio! in quanto ha solo agglomerato diverse razze con tale patologie ma la patologia c'è è REALE E CI SONO STUDI SCIENTIFICI... nel iwbc ci sono ugualmente che vadano comunque a favore del boxer bianco riscontrando patologie non gravissime, come problemi cutanei, ma non per questo non esistenti. per me problemi cutanei sono sempre problemi e lo so bene perchè con un dogo ci ho combattuto e non poco. Patologie sono sempre patologie, meno gravi di una cardiopatie ma pur sempre patologie che onde si possono evitre con un accurata selezione si evitano. Ripeto quando avrò il tempo necessario riporterò tutti gli studi che ti dicevo che includono diverse razze ma sono sempre genetisti che le fanno non il fruttivendolo sotto casa.
quindi per me alla tua domanda CI SONO DEGLI STUDI? si ci sono sta a te cercarli ed informarti ma come puoi vedere da i miei due ling università della luisiana, di hannover e l'altra quindi ben 3 università hanno effettuato studi sui boxer
powermax@
Thursday, January 14, 2010 10:51 PM
In effetti c'è stata confusione, io ti ho chiesto il nome dell'allevatore veterinario che avrebbe parlato "di problematiche di standard oltre quelle sanitarie in quanto il bianco tende a riportare pesantezza.. logicamente questi son studi su molti soggetti non so uno o due, quindi troveremo il boxer bianco fine e slanciato e quello tozzo come bulldog, ma facendo una media tra migliaia di esemplari si è notato questo.."

E tu non hai risposto ma hai citato Strain.

Se non trovi la pagina di quell'allevatore/veterinario prova a usare la cronologia che magari ti aiuta nella ricerca.

La sordità è una patologia e colpisce tutte le razze come hai visto nella tabella che tu stesso hai linkato a cura di Strain.

Nello stesso link si può trovare lo studio approfondito fatto da Strain su quali razze sono maggiormente colpite da quella patologia( www.lsu.edu/deafness/incidenc.htm ) che racchiude lo studio incentrato su dalmata, bull terrier, setter inglese, Spaniel, cattle dog, e altre 3 razze dove l'autore fa notare che non ci sono stati abbastanza soggetti da analizzare per cui i dati sono insufficienti per far statistica.

Da nessuna parte appare il boxer, se poi tu vedi numeri e dati sul boxer negli studi di Strain ti prego di indicarmeli.

Ora con il mio povero inglese ti analizzo i link che mi hai mandato ..Iniziamo dal primo www.freewebs.com/iwbc/

After extended studies and testing was found, there is no ground that can be held against the idea of including the White Boxers back in to the Breed and Show world.

Dopo attenti studi e analisi è stato concluso che non c'è ragione che può essere opposta contro l'idea di reintrodurre il boxer bianco nell'allevamento e nel mondo espositivo.

Extensive research by professionals such as the Veterinarian University of Hanover and Bonn, in Germany we realized that the White Boxer should be realized as a profit for the gene pool and should be considered helpful in reconstructing colored Boxers to help these to develop proper vitality of type, bone structure and color of which these are lacking today.

Da approfondite ricerche eseguite da professionisti come l'Università Veterinaria di Hanover e Bonn, in Germania abbiamo realizzato che il boxer bianco dovrebbe essere utilizzato con profitto per il patrimonio genetico e dovrebbe essere considerato utile per la ricostruzione del boxer colorato per aiutare a sviluppare un'adeguata vitalità del tipo, apparato scheletrico e colore di cui questi mancano oggi.

Out of these test results as of the promoted breed studies it is to be understood that a white Boxer (if bred responsibly and with the proper knowledge) is by no means any less healthy or more prone to genetic defects then any colored Boxers. Fact though is that there are just as many if not even more deaf colored Boxer as there are deaf white Boxers. But because its a white Boxer we tend to look more intense at our white ones then the colored. Fact is also when you look at the Boxer rescue pages and Boxer kennels world wide , you actual find more deaf colored Boxers then white ones.( none of these deaf colored Boxers had been produced by white ones )

Da questi risultati come da quelli promossi sulla razza, si è capito che un boxer bianco (se allevato responsabilmente con le dovute conoscenze) non è in nessun modo ne meno sano ne più incline a difetti genetici rispetto a qualsiasi boxer colorato. Di fatto c'è un egual numero, se non maggiore, di boxer colorati sordi rispetto ai boxer bianchi sordi ma siccome son boxer bianchi si tende a guardarli in modo più intenso (sospetto) rispetto ai colorati.Il fatto è anche che quando si guarda alle pagine dei boxer rescue di tutto il mondo si trovano più boxer sordi colorati che bianchi. (nessuno di questi boxer colorati sordi è nato da boxer bianchi)

E questo è il primo Link....non ho letto niente di ciò che hai detto.

Se ho tralasciato qualcosa, spero di no, copialo che provo a tradurlo con il mio povero inglese che però preferisco a qualsiasi traduttore online, visto che la maggior parte delle volte il traduttore online va pure interpretato e spesso traduce meccanicamente senza dare senso alla frase

Gli altri link te li tradurrò in un altro post per non rendere gli scritti troppo pesanti ma ti assicuro che li ho letti da cima a fondo e nessuno da dati certi sulla maggiore incidenza di patologie sul bianco rispetto al fratello colorato (compreso questo che boccio anche se a favore del bianco perchè non da comunque dati e mi sembra davvero troppo parziale verso il bianco)

Almeno ora mi sembra piu chiaro il ruolo dell' Università della Lousiana di Bonn e quella di Hannover in tutto questo trambusto.

Ecco altro poema e perfortuna che non sono al lavoro ora [SM=g27823]
desdemon4
Thursday, January 14, 2010 11:54 PM
in questo sito

translate.google.it/translate?js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=1&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fwww.lsu.edu%2Fdeafness%2Fdeaf.htm&sl=... come puoi vedere non ci sono tutte le razze ed è ben specificato che questo sono razze con sordità congenita e che nell'incidenza di sordità ( come scritto nell'asterisco in basso )

Note: dogs of any breed can have congenital deafness, from a variety of causes. Razze con pigmentazione bianca sono i più colpiti. Breeds with white pigmentation are most affected.


le colorazioni bianche sono più colpite.
iwbc infatti sostiene l'introduzione del bianco come ho ben specificato " nel iwbc ci sono ugualmente che vadano comunque a favore del boxer bianco riscontrando patologie non gravissime"
tu hai fatto una semplice domanda se c'erano studi ed io come puoi ben vedere te ne ho dato la prove che non sei l'unico a preoccuparti, ma diverse università si sono poste il preoblema. nella Luisiana non sostengo l'introduzione. le altre sì. una per dei motivi le altre per altri.

Il mio unico pensiero riguardante questo fatto è che se si sono riscontrate da studi un incidenza di più sordi, o di problemi dermatologici perchè aggiungere altri problemi ad una razza per di se delicata? è una mia personale opinione, fatta leggendo qua e la in inglese, francese tedesco.. dal vicino di casa che ha dei problemi al professore di università. Ognuno si crea una sua ideaa ed opinione logicamente bisogna informarsi ;).
Comunque credo che la tua domanda SE ESISTONO STUDI SCIENTIFICI sia stata risolta, ora sta a te continuare a cercare e trarre le giuste conclusioni. Da quel che ho capito non cercavi ne pareri , ne tantomeno esperienze di allevatori anche con una 20 di anni o più sulle spalle ma dati alla mano. ci sono pochi per ora spero di trovarne altri sia per te che per chi vuole capire di più il biancotto .
desdemon4
Friday, January 15, 2010 12:03 AM


in questo articolo si riportano dei dati di una maggiori incidenza di cancro e patologie oculari

translate.google.it/translate?js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=1&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fwww.vicboxer.com%2Farticletwo.html&sl=...

desdemon4
Friday, January 15, 2010 12:22 AM
translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.steynmere.com/WHITE-MARKINGS.html&ei=LqVPS_GBL4qe_Aa577CeCg&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CAgQ7gEwADgo&prev=/search%3Fq%3Dstudy%2Bwhite%2Bboxer%26hl%3Dit%26sa%3DN%26st...

Un secondo gene che riduce il numero di cellule a causare un pigmento di colore bianco del pelo è recessivo (s) del gene, l'allele estrema o sotto forma di che dà il vicino tutte le camice bianco tipicamente visto in Dalmati, Setter Inglese, Bull Terrier bianco, bianco boxer, ecc


ergo lo studio di sordità riscontrato in diversi siti su dalmata e altre razze appartenenti a questo gruppo è valido anche nella razza boxer


nello stesso sito vediamo
Ma, peggio di tutto, quando c'è un assenza di pigmento in cellule dell'orecchio interno, le cellule ciliate, che sono essenziali per l'udito, muoiono e il risultato è la sordità. This can occur in one or both ears. Questa situazione può verificarsi in una o entrambe le orecchie. The developing practice of keeping white pups will therefore eventually tarnish the Boxer as a breed susceptible to deafness – even though it is only the one colour class that is at risk. La pratica di sviluppo di mantenere cuccioli bianchi quindi alla fine offuscano il boxer come razza sensibili alla sordità - anche se è solo la classe di un colore che è a rischio.


powermax@
Friday, January 15, 2010 11:21 PM
Mamma mia Desdemona....mi pare che hai preso la cosa come una partita da tennis e la cosa non porta a nulla se non leggi nemmeno ciò che scrivo quando rispondo o addirittura non conosci i contenuti dei link che mi posti, e sembra che il tuo inglese sia peggio del mio [SM=g27823]

Io li ho letti...e non ho trovato riscontri nella versione in lingua madre a quello che tu scrivi in italiano (senza riportare la frase esatta in inglese).
Smentiscimi riportando testualmente in inglese quello che pensi sostenga la tua tesi nel sito...poi te lo traducco dal momento che, se nn lo hai capito, volevo essere ironico quando dicevo di non capire l'inglese, ma non hai colto.

In realtà anche per il mio lavoro lo mastico abbastanza bene.
Nel primo sito iwbc che mi hai mandato è scritto tutto il contrario di ciò che dici, cioè viene scritto (assurdamente a mio parere per mancanza di dati scientifici anche in quel senso) che c'è una maggiore incidenza di sordità nei colorati piuttosto che nei boxer bianchi.

Le tabelle sugli studi sulla sordità canina indica: dalmata cani esaminati 5333 - bull terrier 665 - setter inglesi 662 - cocker spaniel 1247 - cattle dog australiano 296 - catahoula leopard dog 78 - whippet 80 - jack russell terrier 84.

Dove vedi i dati sul boxer?

l'articolo che mandi e che secondo te riporta dati scientifici e certi su studi che indicano una maggiore incidenza di patologie oculari e tumorali ha nella parte superiore un disclaimer grande
come una casa e cioè : "The opinions expressed in these articles are those of the authors and do not necessarily reflect the opinion of the Boxer Association." (Le opinioni espresse in questi articoli sono quelle degli autori e non rispecchiano necessariamente il parere dell'Associazione Boxer. )

Il sito stesso che ospita quell'articolo prende in qualche modo le distanze, e io lo dovrei prendere in considerazione?

Poi detto tra di noi se dai un occhiata alla bibliografia citata dall'autore noterai che sono libri risalenti dall' immediato dopoguerra a fine anni 70 (the complete boxer - Denlinger Milo 1948) - (my life with boxers - Stockman 1968) - (Biology A functional Approach 1972) - (how to breed dogs - Whitney 1976) - (Dog Owners Veterinary Handbook - Carlson, Delbert G & Griffin James 1981).

Siamo nel 2010 spero che la ricerca abbia fatto passi avanti rispetto al dopoguerra o gli anni 70 [SM=g27823]
Altra cosa: il link che pubblichi www.freewebs.com/iwbc/realisticwhiteboxerstudy.htm è uno studio molto interessante della biologa Sabine Bauer e che è stato tradotto in tante lingue compreso l'italiano e che è completamente a favore della reintroduzione del boxer bianco nello standard e per questo riportato in siti di tutto il mondo pro biancone.

Ti mando il link che riporta lo stesso articolo ma in italiano [SM=g27823]

Spero che avrai la pazienza di leggerlo dal momento che lo hai postato tu anche se in inglese.

www.casabartolini.com/boxer/boxer_bianco/documenti/colori_me...

Eh si è proprio lo stesso articolo.

Chiudo qui il post mi pare di aver detto tutto, dati statistici scientifici non ce ne sono e non mi va di continuare questo polpettone di copia incolla che confonde ancora di più le idee alle persone su un argomento già di per se confuso.

Io ho chiesto se qualcuno è a conoscenza e sa indirizzarmi su studi con basi scientifiche sulla maggior incidenza di patologie sul boxer bianco rispetto ai fratelli colorati, non ho indetto una gara a chi è più veloce a inserire link trovati su google immettendo 2 parole su ricerca senza nemmeno prendersi la briga di leggerli.

Finisco la partita di tennis che hai iniziato e se proprio la vuoi continuare....ti lascio la pallina io non gioco più.

p.s. se qualcuno può seriamente contribuire alla discussione gli sarò grato


KYCE
Saturday, January 16, 2010 12:14 AM
io credo che, purtroppo, ancora studi scientifici non ne possano esistere, perchè per decenni i bianchi sono stati "nascosti" e quindi non ci sono mai stati abbastanza soggetti da campionare (se confrontati alla popolazione di fulvi e tigrati....).

Io credo che l'introduzione del Boxer Bianco in allevamento potrebbe aumentare la variabilità genetica e ridurre la percentuale di patologie ormai cristalizzate nella razza, a causa dei continui incroci tra medesime linee di sangue...ma sono abb profana in materia...quindi aspetto maggiori studi...probabilmente questo argomento sarà il centro della mia tesi di laurea..ti farò sapere se scoprirò qualcosa...
powermax@
Saturday, January 16, 2010 12:29 AM
Re:
KYCE, 16/01/2010 0.14:

io credo che, purtroppo, ancora studi scientifici non ne possano esistere, perchè per decenni i bianchi sono stati "nascosti" e quindi non ci sono mai stati abbastanza soggetti da campionare (se confrontati alla popolazione di fulvi e tigrati....).

Io credo che l'introduzione del Boxer Bianco in allevamento potrebbe aumentare la variabilità genetica e ridurre la percentuale di patologie ormai cristalizzate nella razza, a causa dei continui incroci tra medesime linee di sangue...ma sono abb profana in materia...quindi aspetto maggiori studi...probabilmente questo argomento sarà il centro della mia tesi di laurea..ti farò sapere se scoprirò qualcosa...




Non posso fare altro che ringraziarti, quotarti e aggiungere che anche Bosi la pensava come te:

Nel boxer si è sempre cercato di eliminare il colore bianco, come esempio prendiamo gli allevamenti Ben Satan von Dres.Menzel e l'allevamento italiano Virmar.
In questi boxer, proprio per via dell'assenza del gene che trasmette il bianco, si aveva una qualità nettamente inferiore per quanto riguarda lavitalità, colore e la costruzione-ossatura. (Bosi, Die Farben vom Boxerfell und Brinkmann, Weißerbigkeit , BB 12/1996, pag.966), di conseguenza si decise di smettere con l'esperimento.


Sul ridotto numero di soggetti da campionare ..hai perfettamente ragione..Qualche numero:

1979-colorati 3509 99.9% bianchi 4 0.1%
1985-colorati 2668 99.9% bianchi 4 0.1%
1990-colorati 2368 99.2% bianchi 18 0.8%
1995-colorati 2733 98.5% bianchi 42 1.5%
1998-colorati 2409 96.3% bianchi 88 3.7%

Questi dati sono presi dai registri del BK tedesco.
(Fonte - sito IWBC)
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:24 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com