Pages: [1], 2
Vittorio_
Sunday, January 16, 2011 12:55 PM
A cosa si riferiscono?

Buondì bella gente,
ieri durante lo studio, nel Capitolo 11 di "Cosa insegna realmente la Bibbia?", ci siamo imbattuti nella scrittura di 2 Pietro 3:9, 10 alla fine del paragrafo 17.
Leggendolo mi sono soffermato su un minuscolo (che forse così microscopico non è), particolare circa la Scrittura sopra citata; nel versetto 10 leggiamo: "Tuttavia il giorno di Geova verrà come un ladro, in cui i cieli passeranno con rumore sibilante, ma gli elementi, essendo intensamente caldi, saranno dissolti, e la terra e le opere che sono in essa saranno scoperte.". Ho subito chiesto al mio insegnante cosa significassero elementi e lui mi ha portato subito ai riferimenti di centro pagina di Efesini 2:2 che fa riferimento al "governante dell'autorità dell'aria" (ovvero Satana), ma io ho fatto presente che nella Scrittura di Pietro le due parti, aria, cielo e terra e questi "elementi" di cui si parla, vengono chiaramente distinti e lo si può notare due versetti più avanti in 2 Pietro 3:12 quando l'Apostolo scrive: "aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova, mediante cui cieli essendo infuocati saranno dissolti e [gli] elementi essendo intensamente caldi si fonderanno!". Si noti che Pietro separa testualmente "i cieli" (l'aria/la terra, che si dissolveranno/saranno distrutti) e "gli elementi" (che, invece, si fonderanno).
Andando a vedere sulla RB8 con Riferimenti, alla voce "elementi" del versetto 10 da il riferimento cancelletto (#): "i corpi celesti".

Se siete riusciti a seguirmi nel discorso capirete ciò che non riesco a capire (perdonate la ripetizione).

Cosa sono questo "ELEMENTI" di cui si parla in 2 PIETRO 3:10, 12?????


[SM=g2037509]


Grazie per la pazienza, Vittorio.




calibro9.
Sunday, January 16, 2011 1:09 PM
Re: A cosa si riferiscono?
Vittorio_, 16/01/2011 12.55:


Buondì bella gente,
ieri durante lo studio, nel Capitolo 11 di "Cosa insegna realmente la Bibbia?", ci siamo imbattuti nella scrittura di 2 Pietro 3:9, 10 alla fine del paragrafo 17.
Leggendolo mi sono soffermato su un minuscolo (che forse così microscopico non è), particolare circa la Scrittura sopra citata; nel versetto 10 leggiamo: "Tuttavia il giorno di Geova verrà come un ladro, in cui i cieli passeranno con rumore sibilante, ma gli elementi, essendo intensamente caldi, saranno dissolti, e la terra e le opere che sono in essa saranno scoperte.". Ho subito chiesto al mio insegnante cosa significassero elementi e lui mi ha portato subito ai riferimenti di centro pagina di Efesini 2:2 che fa riferimento al "governante dell'autorità dell'aria" (ovvero Satana), ma io ho fatto presente che nella Scrittura di Pietro le due parti, aria, cielo e terra e questi "elementi" di cui si parla, vengono chiaramente distinti e lo si può notare due versetti più avanti in 2 Pietro 3:12 quando l'Apostolo scrive: "aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova, mediante cui cieli essendo infuocati saranno dissolti e [gli] elementi essendo intensamente caldi si fonderanno!". Si noti che Pietro separa testualmente "i cieli" (l'aria/la terra, che si dissolveranno/saranno distrutti) e "gli elementi" (che, invece, si fonderanno).
Andando a vedere sulla RB8 con Riferimenti, alla voce "elementi" del versetto 10 da il riferimento cancelletto (#): "i corpi celesti".

Se siete riusciti a seguirmi nel discorso capirete ciò che non riesco a capire (perdonate la ripetizione).

Cosa sono questo "ELEMENTI" di cui si parla in 2 PIETRO 3:10, 12?????


[SM=g2037509]


Grazie per la pazienza, Vittorio.








cambia maestro fratello vai da un prete (cattolico siriano melchita ortodosso copto maronita etiopico)basta che sia della vera chiesa apostolica solo loro hanno la verita e nessun altro ,,,,se non crediamo che gesu e morto e risorto (con un corpo di carne glorificato)la nostra fed e vana
ADioLaGloria
Sunday, January 16, 2011 3:46 PM
Bravo Vittorio! Poniti delle domande!
Ti assicuro (ricordati quello che ti sto dicendo) che più andrai avanti e più te ne porrai! E mi raccomando, non accontentarti delle famose "risposte che in realtà non rispondono". La Parola di Dio è semplice e assolutamente lineare; non richiede affatto i tipici voli pindarici che caratterizzano spesso le argomentazioni dei Testimoni di Geova.
La Bibbia è chiara nell'affermare che non è un altro uomo a poterti spiegare la Parola di Dio, e nemmeno un'organizzazione (più o meno giudata), ma come disse Gesù, parlando dello Spirito Santo, "EGLI vi guiderà in tutta la verità.
(garoma)
Sunday, January 16, 2011 3:59 PM
Re: Re: A cosa si riferiscono?
calibro9., 16/01/2011 13.09:




cambia maestro fratello vai da un prete (cattolico siriano melchita ortodosso copto maronita etiopico)basta che sia della vera chiesa apostolica solo loro hanno la verita e nessun altro ,,,,se non crediamo che gesu e morto e risorto (con un corpo di carne glorificato)la nostra fed e vana


ma se credi che solo loro hanno la verità, che ci fai quì?
vai da loro.


Amalia 52
Sunday, January 16, 2011 4:08 PM

L’intera struttura delle cose umane venuta all’esistenza dopo il Diluvio è stata riservata alla distruzione e al giorno del giudizio o della resa dei conti.


Che il “fuoco” sia qui usato in maniera rappresentativa della completezza della distruzione è confermato nel libro biblico di Rivelazione, dove il Signore Gesù Cristo è raffigurato come un re guerriero. Si dice che l’azione della sua battaglia lasci molti cadaveri sparsi sulla superficie della terra, perché siano consumati da uccelli necrofagi. (Rivelazione 19:15-18) Tale quadro non potrebbe essere adempiuto in nessun grado se questo pianeta dovesse essere letteralmente ridotto a un tizzone spento privo di vita.

Or dunque, la raffigurazione di Pietro della distruzione della terra e dei cieli attuali si riferisce all’annientamento della società umana empia. I governi istituiti dagli uomini che hanno dominato sulla società umana come “cieli” scompariranno dall’esistenza. (Confronta Isaia 34:2-5; Michea 1:3, 4). Il suono che si produrrà quando si dissolveranno nella rovina, descritto come un “rumore sibilante” simile a quello del vapore che sfugge sotto pressione, aumenterà di intensità. Gli “elementi”, cioè lo spirito che spinge l’empio genere umano a pensare, predisporre, parlare e agire nella loro maniera che disonora Dio, saranno dissolti o ridotti a nulla. (Confronta Atti 9:1; Efesini 2:1-3). Questo significherà la fine per tutte le filosofie, le teorie, le intese e gli schemi che riflettono lo spirito del genere umano alienato dall’Altissimo. “La terra e le opere che sono in essa saranno scoperte” o esposte come meritevoli di distruzione. Non ci sarà scampo per nessun membro della società umana malvagia, la “terra”. (Confronta Genesi 11:1; Isaia 66:15, 16; Amos 9:1-3; Sofonia 1:12-18). Tutte le opere degli uomini illegali — sia le istituzioni e le organizzazioni che quanto è stato edificato in relazione con queste — saranno rivelate come disapprovate da Dio, per essere eliminate come rifiuti senza valore.

Noi servitori di Dio vogliamo perciò vivere in una maniera tale da mostrare che crediamo realmente che ogni parte di questo sistema empio attuale perirà per sempre. Questo è ciò che l’apostolo Pietro ci esorta a fare, dicendo:

“Giacché tutte queste cose devono quindi esser dissolte, quale sorta di persone dovete essere voi in santi atti di condotta e opere di santa devozione, aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova, per cui i cieli essendo infuocati saranno dissolti e gli elementi essendo intensamente caldi si fonderanno!” — II Pietro 3:11, 12.

Quando ogni parte di questo sistema sarà dissolta dal ‘fuoco’ dell’ira di Dio espressa per mezzo del Signore Gesù Cristo, scamperanno solo le persone che avranno tenuto una condotta retta e che avranno mostrato santa devozione. La vera adorazione non è passiva, riflettendosi unicamente nella propria astinenza da certi errori. Mentre è essenziale mantenere la purezza morale e spirituale, abbiamo anche l’obbligo di dimostrare amore ai nostri simili e di essere disposti e desiderosi di appagare le loro necessità fisiche e spirituali. E questo contribuisce a una grande gioia, poiché “vi è più felicità nel dare che nel ricevere”. — Atti 20:35.

Fonte:bw "Viviamo in aspettazione dell'adempimento della promessa.
ADioLaGloria
Sunday, January 16, 2011 4:13 PM
Re: Re: A cosa si riferiscono?
calibro9., 16/01/2011 13.09:


cambia maestro fratello vai da un prete (cattolico siriano melchita ortodosso copto maronita etiopico)basta che sia della vera chiesa apostolica solo loro hanno la verita e nessun altro



Effettivamente questa si poteva anche risparmiare. Vittorio potrebbe anche aver avuto un dubbio (plausibile), ma se cominciasse a parlare con un prete i dubbi non farebbero che aumentare... Chi meglio dell'autore di un libro è in grado di spiegare il contenuto del libro? Chi meglio di Dio, autore e ispiratore della Bibbia è in grado di spiegare la Bibbia? Certo, i ministri di culto istituiti da Dio sono utili nella predicazione della Parola e nell'ammaestramento cristiano, ma nessuno è in grado di aprire gli occhi davanti alle Scritture come il Divino Maestro, lo Spirito Santo, il quale (ripeto) ha il preciso compito di guidare il credente in tutta la verità. Noi stiamo sempre di più trasformando la spiritualità in una Azienda s.p.a. il cui proprietario, disinteressato, affida tutti i compiti a dei "dipendenti"! Non è così. La chiesa è di Dio (Atti 20:28), Gesù Cristo ne è il capo (Ef. 1:22) e lo Spirito Santo ne è la guida (Giov. 16:13). I ministeri sono assolutamente importanti, ma l'Eterno resta sempre e comunque VIVO e ATTIVO nella SUA chiesa, e tra le tante cose che fa, è anche perfettamente in grado di spiegare al credente la Sua Parola.
(garoma)
Sunday, January 16, 2011 4:13 PM
Re: A cosa si riferiscono?
Vittorio_, 16/01/2011 12.55:


Buondì bella gente,
ieri durante lo studio, nel Capitolo 11 di "Cosa insegna realmente la Bibbia?", ci siamo imbattuti nella scrittura di 2 Pietro 3:9, 10 alla fine del paragrafo 17.
Leggendolo mi sono soffermato su un minuscolo (che forse così microscopico non è), particolare circa la Scrittura sopra citata; nel versetto 10 leggiamo: "Tuttavia il giorno di Geova verrà come un ladro, in cui i cieli passeranno con rumore sibilante, ma gli elementi, essendo intensamente caldi, saranno dissolti, e la terra e le opere che sono in essa saranno scoperte.". Ho subito chiesto al mio insegnante cosa significassero elementi e lui mi ha portato subito ai riferimenti di centro pagina di Efesini 2:2 che fa riferimento al "governante dell'autorità dell'aria" (ovvero Satana), ma io ho fatto presente che nella Scrittura di Pietro le due parti, aria, cielo e terra e questi "elementi" di cui si parla, vengono chiaramente distinti e lo si può notare due versetti più avanti in 2 Pietro 3:12 quando l'Apostolo scrive: "aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova, mediante cui cieli essendo infuocati saranno dissolti e [gli] elementi essendo intensamente caldi si fonderanno!". Si noti che Pietro separa testualmente "i cieli" (l'aria/la terra, che si dissolveranno/saranno distrutti) e "gli elementi" (che, invece, si fonderanno).
Andando a vedere sulla RB8 con Riferimenti, alla voce "elementi" del versetto 10 da il riferimento cancelletto (#): "i corpi celesti".

Se siete riusciti a seguirmi nel discorso capirete ciò che non riesco a capire (perdonate la ripetizione).

Cosa sono questo "ELEMENTI" di cui si parla in 2 PIETRO 3:10, 12?????
[SM=g2037509]

Grazie per la pazienza, Vittorio.



Poiché ama veramente i suoi servitori, Geova spazzerà via tutti coloro che li affliggono. (Salmo 37:9-11, 29) Indicando, come aveva fatto Paolo in precedenza, che questa distruzione sarebbe venuta inaspettatamente, Pietro scrive: “Il giorno di Geova verrà come un ladro, in cui i cieli passeranno con rumore sibilante, ma gli elementi, essendo intensamente caldi, saranno dissolti, e la terra e le opere che sono in essa saranno scoperte”. (2 Pietro 3:10; 1 Tessalonicesi 5:2) Quando venne il Diluvio i cieli e la terra letterali non scomparvero, né scompariranno durante il giorno di Geova. Cos’è dunque che ‘passerà’, o sarà distrutto?
Avranno fine i governi umani, che hanno dominato l’umanità come “cieli”, e avrà fine la “terra”, o empia società umana. Il “rumore sibilante” si riferisce forse al rapido scomparire dei cieli. “Gli elementi” che compongono l’odierna società umana decadente saranno “dissolti”, distrutti. E la “terra”, incluse “le opere che sono in essa”, saranno “scoperte”. Geova smaschererà completamente le azioni malvage degli uomini allorché porrà giustamente fine all’intero sistema mondiale.

In 2 Pietro 3:10 leggiamo: “Il giorno di Geova verrà come un ladro, in cui i cieli passeranno con rumore sibilante, ma gli elementi, essendo intensamente caldi, saranno dissolti, e la terra e le opere che sono in essa saranno scoperte”. Le corrotte forme di governo che hanno sovrastato l’umanità come cieli, insieme a tutti gli elementi che compongono l’odierna società umana decadente, saranno eliminati dalla terra che appartiene a Dio. I fabbricanti e i mercanti di armi micidiali, i truffatori, gli ipocriti religionisti e il loro clero, i promotori di depravazione, violenza e criminalità, spariranno tutti. Saranno consumati dall’ardente ira di Geova.



ADioLaGloria
Sunday, January 16, 2011 4:16 PM
Re:
Amalia 52, 16/01/2011 16.08:


L’intera struttura delle cose umane venuta all’esistenza dopo il Diluvio è stata riservata alla distruzione e al giorno del giudizio o della resa dei conti.


Che il “fuoco” sia qui usato in maniera rappresentativa della completezza della distruzione è confermato nel libro biblico di Rivelazione, dove il Signore Gesù Cristo è raffigurato come un re guerriero. Si dice che l’azione della sua battaglia lasci molti cadaveri sparsi sulla superficie della terra, perché siano consumati da uccelli necrofagi. (Rivelazione 19:15-18) Tale quadro non potrebbe essere adempiuto in nessun grado se questo pianeta dovesse essere letteralmente ridotto a un tizzone spento privo di vita.

Or dunque, la raffigurazione di Pietro della distruzione della terra e dei cieli attuali si riferisce all’annientamento della società umana empia. I governi istituiti dagli uomini che hanno dominato sulla società umana come “cieli” scompariranno dall’esistenza. (Confronta Isaia 34:2-5; Michea 1:3, 4). Il suono che si produrrà quando si dissolveranno nella rovina, descritto come un “rumore sibilante” simile a quello del vapore che sfugge sotto pressione, aumenterà di intensità. Gli “elementi”, cioè lo spirito che spinge l’empio genere umano a pensare, predisporre, parlare e agire nella loro maniera che disonora Dio, saranno dissolti o ridotti a nulla. (Confronta Atti 9:1; Efesini 2:1-3). Questo significherà la fine per tutte le filosofie, le teorie, le intese e gli schemi che riflettono lo spirito del genere umano alienato dall’Altissimo. “La terra e le opere che sono in essa saranno scoperte” o esposte come meritevoli di distruzione. Non ci sarà scampo per nessun membro della società umana malvagia, la “terra”. (Confronta Genesi 11:1; Isaia 66:15, 16; Amos 9:1-3; Sofonia 1:12-18). Tutte le opere degli uomini illegali — sia le istituzioni e le organizzazioni che quanto è stato edificato in relazione con queste — saranno rivelate come disapprovate da Dio, per essere eliminate come rifiuti senza valore.

Noi servitori di Dio vogliamo perciò vivere in una maniera tale da mostrare che crediamo realmente che ogni parte di questo sistema empio attuale perirà per sempre. Questo è ciò che l’apostolo Pietro ci esorta a fare, dicendo:

“Giacché tutte queste cose devono quindi esser dissolte, quale sorta di persone dovete essere voi in santi atti di condotta e opere di santa devozione, aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova, per cui i cieli essendo infuocati saranno dissolti e gli elementi essendo intensamente caldi si fonderanno!” — II Pietro 3:11, 12.

Quando ogni parte di questo sistema sarà dissolta dal ‘fuoco’ dell’ira di Dio espressa per mezzo del Signore Gesù Cristo, scamperanno solo le persone che avranno tenuto una condotta retta e che avranno mostrato santa devozione. La vera adorazione non è passiva, riflettendosi unicamente nella propria astinenza da certi errori. Mentre è essenziale mantenere la purezza morale e spirituale, abbiamo anche l’obbligo di dimostrare amore ai nostri simili e di essere disposti e desiderosi di appagare le loro necessità fisiche e spirituali. E questo contribuisce a una grande gioia, poiché “vi è più felicità nel dare che nel ricevere”. — Atti 20:35.

Fonte:bw "Viviamo in aspettazione dell'adempimento della promessa.



Tipico esempio di "volo pindarico" messo in atto dalla Torre di Guardia. Tra l'altro, guarda caso, la risposta non nasce mai da una riflessione personale sull'argomento, ma da un copia e incolla di un ragionamento di qualcun altro preso automaticamente per vero ed indiscutibile, in quando pronunciato dallo SFD.


(garoma)
Sunday, January 16, 2011 4:33 PM
Re: Re:
ADioLaGloria, 16/01/2011 16.16:



Tipico esempio di "volo pindarico" messo in atto dalla Torre di Guardia. Tra l'altro, guarda caso, la risposta non nasce mai da una riflessione personale sull'argomento, ma da un copia e incolla di un ragionamento di qualcun altro preso automaticamente per vero ed indiscutibile, in quando pronunciato dallo SFD.




Scusa hai qualche spiegazione più credibile?

Pensi di essere tu il canale di comunicazione con Geova e dare migliori spegazioni? Fallo allora.



Giandujotta.50
Sunday, January 16, 2011 4:35 PM
Vediamo se posso dare un piccolo contributo.
I cieli e la terra non sempre hanno significato letterale. In questo caso come la terra può riferirsi alla società di persone così i "cieli" possono rappresentare un governo sulla società umana.
In questo caso gli "elementi" sono i componenti di queste due realtà. Elementi della società umana ed elementi del "dominio" sull'uomo.
Se invece fossero letterali, vorrebbe dire far venir meno l'assicurazione che "I giusti stessi possederanno la terra, e risiederanno su di essa per sempre" (salmo 37:29)

Anche l'ediz Paoline e la B. di Gerusalemme in questo caso traducono "Elementi".
Giandujotta.50
Sunday, January 16, 2011 4:42 PM
Re: Re:
ADioLaGloria, 16/01/2011 16.16:



Tipico esempio di "volo pindarico" messo in atto dalla Torre di Guardia. Tra l'altro, guarda caso, la risposta non nasce mai da una riflessione personale sull'argomento, ma da un copia e incolla di un ragionamento di qualcun altro preso automaticamente per vero ed indiscutibile, in quando pronunciato dallo SFD.






Cosa non ti sembra ragionevole e in contrasto con le scritture nella spiegazione dello SFD?
Amalia 52
Sunday, January 16, 2011 4:47 PM
Re: Re: Re:
Giandujotta.50, 16.01.2011 16:42:




Cosa non ti sembra ragionevole e in contrasto con le scritture nella spiegazione dello SFD?




Si,cosa? Interessa anche a me saperlo.. [SM=g1871115]
Enciclopedia.
Sunday, January 16, 2011 5:02 PM
Ciao ADLG!

Voli Pindarici? mi spieghi cosa intendi?

Vittorio ha posto una domanda riguardo aspetti "secondari",che poco hanno a che vedere con il vero messaggio cristiano che gli apostoli hanno predicato.
Tuttavia Vittorio ha posto una domanda ai t.d.G e i testimoni gli hanno presentato una risposta.

Tu,che sei una persona informata,dovresti sapere benissimo che quando ci approcciamo alla scrittura,inevitabilmente,veniamo a "contatto" con espressioni tipiche di quei secoli e per comprenderle bisogna necessariamente immedesimarsi nel "pensiero" vigente nei tempi biblici.
Questo,comporta delle "speculazioni" finalizzate alla comprensione!
Non capisco la frecciatina che hai lanciato nei confronti delle spiegazioni dei testimoni.

Il fatto che i testimoni spiegano le scritture,significa che sono attivi!

Comunque quoto quanto detto da Giandujotta!

Che spiegazione dai tu alla legittima e interessante domanda di Vittorio?

Vittorio_
Sunday, January 16, 2011 5:22 PM


Grazie a tutti per le risposte ragazzi, siete sempre così cari!
Però, tralasciando i piccoli OT di ADIOLAGLORIA (che saluto), la risposta o non mi è stata data o non è quella esatta, poiché vedete, nel versetto 12 del 3° Capitolo della seconda lettera di Pietro il destino di questi "elementi" sarà quello di "FONDERSI", che differisce da "DISSOLVERSI", difatti il Dizionario riporta alla verbo FONDERE: "1 vtr
far passare una sostanza dallo stato solido allo stato liquido; 2 vtr
far colare il metallo fuso in una forma; 3 vtr
[in senso figurato] accostare in un tutto armonico elementi diversi, specialmente suoni o colori
".
Per non parlare poi della traduzione che l' "Interlinear Bible" di Green riporta sempre del versetto 12 con, "the elements will melt" (letteralmente: "gli elementi saranno fusi").
Poi tenete conto sempre di ciò che intende la TNM con Riferimenti con "elementi": "i corpi celesti".
Questa cosa non cambia un'intera fede però è giusto rendersi conto di che tipo di ragionamenti fa colui che un giorno potrebbe provvedermi "cibo spirituale a suo tempo", così da riuscire più facilmente a capire il resto delle volte.

Fate sapere.

Vittorio.
(garoma)
Sunday, January 16, 2011 5:29 PM
Re:
Vittorio_, 16/01/2011 17.22:



Grazie a tutti per le risposte ragazzi, siete sempre così cari!
Però, tralasciando i piccoli OT di ADIOLAGLORIA (che saluto), la risposta o non mi è stata data o non è quella esatta, poiché vedete, nel versetto 12 del 3° Capitolo della seconda lettera di Pietro il destino di questi "elementi" sarà quello di "FONDERSI", che differisce da "DISSOLVERSI", difatti il Dizionario riporta alla verbo FONDERE: "1 vtr
far passare una sostanza dallo stato solido allo stato liquido; 2 vtr
far colare il metallo fuso in una forma; 3 vtr
[in senso figurato] accostare in un tutto armonico elementi diversi, specialmente suoni o colori
".
Per non parlare poi della traduzione che l' "Interlinear Bible" di Green riporta sempre del versetto 12 con, "the elements will melt" (letteralmente: "gli elementi saranno fusi").
Poi tenete conto sempre di ciò che intende la TNM con Riferimenti con "elementi": "i corpi celesti".
Questa cosa non cambia un'intera fede però è giusto rendersi conto di che tipo di ragionamenti fa colui che un giorno potrebbe provvedermi "cibo spirituale a suo tempo", così da riuscire più facilmente a capire il resto delle volte.

Fate sapere.

Vittorio.


Scusami Vittorio non riesco ad afferrare il senso della tua domanda, i “cieli” governativi di questo mondo malvagio saranno distrutti come col fuoco e gli “elementi” che lo costituiscono non saranno in grado di mantenere la loro coerenza e si fonderanno per l’intenso calore.

Il calore dell’ira di Dio si esprimerà così intensamente contro questo empio sistema di cose sotto il controllo di Satana, che esso, per così dire, si liquefarà perdendo la sua stabilità e la sua coesione interna. Gli “elementi”, quello spirito ambientale che circonda la terra e motiva in genere gli abitanti della terra, perderanno la freddezza e la calma che possono aver avuto. Sotto il fuoco dell’indignazione del giorno di Geova, quello spirito, gli elementi, si surriscalderà fino a far divampare le persone in selvaggi atti di confusione mentale, e in violenti e illegali combattimenti per sopravvivere. Non terrà più le persone insieme come una comunità autocontrollata. Così gli “elementi” simbolici si dissolveranno, si fonderanno!


Che cos'è che non ti è chiaro in questo o che non risponde alla tua domanda?


Giandujotta.50
Sunday, January 16, 2011 5:37 PM
Vediamo un po di ragionare insieme.
Leggo dalla B. di Gerusalemme: "..nel quale i cieli si dissolveranno e gli elementi incendiati si fonderanno."

si parla di cieli che si dissolvono e di elementi che si fondono.
cosa succederà agli uni e agli altri? i cieli, cioè i governi si dissolvono, spariscono...se fossero il governo italiano direi che decade. i singoli elementi di questi governi dissolti, decaduti, si fondono, forse diventando una massa informe non piu individuabile singolarmente...nessuno di questi che possa emergere per tentare di formare una classe dirigente...

sulla base delle parole citate è cosa mi ha suggerito il mio personale ragionamento...
Presto si affaccerà in forum qualche nostra bella penna che conosce il greco e avremo ulteriori lumi.. [SM=g27987]

Apprezzo il discorso di Vittorio e lo comprendo...ci sono cose che quando studiai la prima volta la bibbia non comprendevo appieno. Ce n'erano molte invece che mi erano chiarissime. Con il tempo ho compreso anche quelle complesse che però non inficiafano le dottrine piu importanti che sono Il proposito di Dio, il riscatto di Gesù, per citarne qualcuna..
Amalia 52
Sunday, January 16, 2011 5:39 PM
Cio' che si fonderà in quel “giorno di Geova”,sono i “cieli” governativi di questo mondo malvagio che saranno distrutti come col fuoco e gli “elementi” che lo costituiscono non saranno in grado di mantenere la loro coerenza e si fonderanno per l’intenso calore. L’attuale sistema sotto il dominio di Satana giungerà alla fine.E come dice bene il versetto 12, saranno DISSOLTI

I governi umani paragonati a cieli,non esisteranno piu'...Daniele 2:44
Lorenzo-85
Sunday, January 16, 2011 5:43 PM
Ti riporto la più recente spiegazione che è stata data al riguardo nelle nostre pubblicazioni.

Torre di Guardia del 15/7 2010 p.3

Cosa sono "gli elementi" che "saranno dissolti"? Un dizionario biblico definisce il termine tradotto "elementi" come "princìpi fondamentali" o "rudimenti". Dice inoltre che esso "veniva usato con riferimento alle lettere dell'alfabeto in quanto elementi fondamentali del linguaggio". Pertanto il termine usato da Pietro si riferisce agli elementi fondamentali che conferiscono al mondo le sue caratteristiche, i suoi atteggiamenti, i suoi modi di fare e i suoi obiettivi empi. "Gli elementi" includono "lo spirito del mondo" che "opera nei figli di disubbidienza". (1 Cor. 2:12; Efesini 2:1-3) Tale spirito, o "aria", permea il mondo di Satana. Esso induce le persone a pensare, pianificare, parlare e agire in modi che riflettono la mente di Satana, l'orgoglioso e arrogante "governante dell'autorità dell'aria".
[...]
L'apostolo Paolo scrisse: "State attenti che qualcuno non vi porti via come sua preda per mezzo della filosofia e di un vuoto inganno secondo la tradizione degli uomini, secondo le cose elementari del mondo e non secondo Cristo". (Col 2:8) [Sottolineo che il termine qui tradotto "cose elementari" è lo stesso tradotto "elementi" in 2 Pietro 3:10] Prestare ascolto a questo avvertimento diventa ancora più urgente con l'avvicinarsi del giorno di Geova, poiché il suo 'calore' senza precedenti scioglierà tutti "gli elementi" del sistema di Satana, rivelando che non hanno affatto le qualità necessarie per resistere all'ardente ira divina. Questo ci ricorda le parole di Malachia 4:1: "Viene il giorno che arde come una fornace, e tutti i presuntuosi e tutti quelli che operano malvagità devono divenire come la stoppia. E il giorno che viene certamente li divorerà".
Vittorio_
Sunday, January 16, 2011 6:07 PM
Re:
Lorenzo-85, 16/01/2011 17.43:

Ti riporto la più recente spiegazione che è stata data al riguardo nelle nostre pubblicazioni.

Torre di Guardia del 15/7 2010 p.3

Cosa sono "gli elementi" che "saranno dissolti"? Un dizionario biblico definisce il termine tradotto "elementi" come "princìpi fondamentali" o "rudimenti". Dice inoltre che esso "veniva usato con riferimento alle lettere dell'alfabeto in quanto elementi fondamentali del linguaggio". Pertanto il termine usato da Pietro si riferisce agli elementi fondamentali che conferiscono al mondo le sue caratteristiche, i suoi atteggiamenti, i suoi modi di fare e i suoi obiettivi empi. "Gli elementi" includono "lo spirito del mondo" che "opera nei figli di disubbidienza". (1 Cor. 2:12; Efesini 2:1-3) Tale spirito, o "aria", permea il mondo di Satana. Esso induce le persone a pensare, pianificare, parlare e agire in modi che riflettono la mente di Satana, l'orgoglioso e arrogante "governante dell'autorità dell'aria".
[...]
L'apostolo Paolo scrisse: "State attenti che qualcuno non vi porti via come sua preda per mezzo della filosofia e di un vuoto inganno secondo la tradizione degli uomini, secondo le cose elementari del mondo e non secondo Cristo". (Col 2:8) [Sottolineo che il termine qui tradotto "cose elementari" è lo stesso tradotto "elementi" in 2 Pietro 3:10] Prestare ascolto a questo avvertimento diventa ancora più urgente con l'avvicinarsi del giorno di Geova, poiché il suo 'calore' senza precedenti scioglierà tutti "gli elementi" del sistema di Satana, rivelando che non hanno affatto le qualità necessarie per resistere all'ardente ira divina. Questo ci ricorda le parole di Malachia 4:1: "Viene il giorno che arde come una fornace, e tutti i presuntuosi e tutti quelli che operano malvagità devono divenire come la stoppia. E il giorno che viene certamente li divorerà".




E' vero! Viene usato "στοικεῖα" per entrambi i versetti, che letteralmente significa "alfabeto". Molto interessante!
Rimane un solo dubbietto... come mai la TNM Rb8 contiene nel riferimento a "elementi" di 2 Pietro 3:10, "i corpi celesti" se "corpi celesti" non viene inteso???

Grazie mille a Giandu, Amalia, Enciclopedia e (garoma)!

Vittorio.
Giandujotta.50
Sunday, January 16, 2011 6:19 PM
Veramente nella RB8 la nota dice "O, corpi celesti"
in quel contesto sarebbe stato corretto scegliere l'accezione letterale?
Amalia 52
Sunday, January 16, 2011 6:31 PM
Re: Re:
Vittorio_, 16.01.2011 18:07:




E' vero! Viene usato "στοικεῖα" per entrambi i versetti, che letteralmente significa "alfabeto". Molto interessante!
Rimane un solo dubbietto... come mai la TNM Rb8 contiene nel riferimento a "elementi" di 2 Pietro 3:10, "i corpi celesti" se "corpi celesti" non viene inteso???

Grazie mille a Giandu, Amalia, Enciclopedia e (garoma)!

Vittorio.



Per corpi celesti non si intende stelle,luna,sole in senso letterale,ma come governi al di sopra dei popoli della terra...Isaia 34:4 rende molto chiaro questo concetto..."E tutti quelli dell’esercito dei cieli devono marcire. E i cieli devono arrotolarsi, proprio come il rotolo di un libro; e il loro esercito avvizzirà tutto, proprio come avvizzisce il fogliame dalla vite e come un [fico] avvizzito [cade] dalla pianta del fico.


Evidentemente si fa riferimento a un rotolo che viene riavvolto e riposto una volta che si è finito di leggerlo. Quindi questa espressione simboleggia il fatto che ciò che non serve più viene messo da parte o eliminato.


Il “cielo” che deve ‘ritirarsi come un rotolo’ si riferisce ai governi nemici di Dio che dominano questa terra. Essi saranno definitivamente rimossi dal vittorioso Cavaliere del cavallo bianco. (Rivelazione 19:11-16, 19-21) Questo è confermato da ciò che l’apostolo Pietro disse parlando degli avvenimenti raffigurati dall’apertura del sesto sigillo: “I cieli e la terra che sono ora son custoditi per il fuoco e sono riservati al giorno del giudizio e della distruzione degli uomini empi”. (2 Pietro 3:7)


L’espressione “tutti quelli dell’esercito dei cieli” non indica le stelle e i pianeti letterali. I versetti 5 e 6 parlano di una spada del giudizio che gronda sangue in quei “cieli”. Quindi devono simboleggiare qualcosa di terreno. (1 Corinti 15:50) Per la loro elevatezza in quanto autorità superiori, i governi umani sono paragonati a cieli che dominano la società umana sulla terra. (Romani 13:1-4) Quindi l’“esercito dei cieli” rappresenta gli eserciti di questi governi umani nel loro insieme.



(garoma)
Sunday, January 16, 2011 7:04 PM
Re: Re:
Vittorio_, 16/01/2011 18.07:


E' vero! Viene usato "στοικεῖα" per entrambi i versetti, che letteralmente significa "alfabeto". Molto interessante!
Rimane un solo dubbietto... come mai la TNM Rb8 contiene nel riferimento a "elementi" di 2 Pietro 3:10, "i corpi celesti" se "corpi celesti" non viene inteso???

Grazie mille a Giandu, Amalia, Enciclopedia e (garoma)!

Vittorio.


E’ vero che vicino al termine “elementi” vi è il simbolo del cancelletto che ti riporta al riferimento , “i corpi celesti”. Gr. Stoichèia ma rifletti su due cose:

1) Il termine greco usato per corpi celesti è diverso da quello per elementi;

2) Gli elementi non sono un’entità reale ma atteggiamenti, caratteristiche, modi di fare di un’entità reale quale i governi e l’umanità. Per cui il riferimento riportato nella TNM RBi8 è riferito all’entità reale e non ai suoi atteggiamenti che in questo caso sono i corpi celesti.



Lorenzo-85
Sunday, January 16, 2011 7:11 PM
Cercando su internet ho trovato questo significato della parola greca stoichèia:

1.Qualsiasi prima cosa, da cui gli altri di qualche serie prendono la loro origine, un elemento, primo principio

a.Le lettere dell'alfabeto come gli elementi del discorso, non però i caratteri scritti, ma i loro suoni parlati

b.Gli elementi da cui ogni cosa proviene, le cause materiali dell'universo

c.I corpi celesti, o come parti del cielo o perché in loro gli elementi dell'uomo, della vita e del destino dovevano risiedere

d.Gli elementi, rudimenti, principi primari e fondamentali di qualsiasi arte, scienza o disciplina (come della matematica, la geometria di Euclide).


Ecco spiegato perché la TNM indica "corpi celesti" come traduzione alternativa.
Vittorio_
Sunday, January 16, 2011 10:32 PM
Re:
Giandujotta.50, 16/01/2011 18.19:

Veramente nella RB8 la nota dice "O, corpi celesti"
in quel contesto sarebbe stato corretto scegliere l'accezione letterale?




Questo non posso dirlo io e non puoi dirlo tu.... [SM=g27988]
Vittorio_
Sunday, January 16, 2011 10:34 PM
Re:
Lorenzo-85, 16/01/2011 19.11:

Cercando su internet ho trovato questo significato della parola greca stoichèia:

1.Qualsiasi prima cosa, da cui gli altri di qualche serie prendono la loro origine, un elemento, primo principio

a.Le lettere dell'alfabeto come gli elementi del discorso, non però i caratteri scritti, ma i loro suoni parlati

b.Gli elementi da cui ogni cosa proviene, le cause materiali dell'universo

c.I corpi celesti, o come parti del cielo o perché in loro gli elementi dell'uomo, della vita e del destino dovevano risiedere

d.Gli elementi, rudimenti, principi primari e fondamentali di qualsiasi arte, scienza o disciplina (come della matematica, la geometria di Euclide).


Ecco spiegato perché la TNM indica "corpi celesti" come traduzione alternativa.





Ah! Bel lavoro!

Grazie a tutti!!!!
[SM=g1871116]
[SM=g7474]


sabrina.valenti
Tuesday, January 31, 2012 3:24 PM
Re: Re: Re: A cosa si riferiscono?
ADioLaGloria, 16/01/2011 16.13:



Effettivamente questa si poteva anche risparmiare. Vittorio potrebbe anche aver avuto un dubbio (plausibile), ma se cominciasse a parlare con un prete i dubbi non farebbero che aumentare... Chi meglio dell'autore di un libro è in grado di spiegare il contenuto del libro? Chi meglio di Dio, autore e ispiratore della Bibbia è in grado di spiegare la Bibbia? Certo, i ministri di culto istituiti da Dio sono utili nella predicazione della Parola e nell'ammaestramento cristiano, ma nessuno è in grado di aprire gli occhi davanti alle Scritture come il Divino Maestro, lo Spirito Santo, il quale (ripeto) ha il preciso compito di guidare il credente in tutta la verità. Noi stiamo sempre di più trasformando la spiritualità in una Azienda s.p.a. il cui proprietario, disinteressato, affida tutti i compiti a dei "dipendenti"! Non è così. La chiesa è di Dio (Atti 20:28), Gesù Cristo ne è il capo (Ef. 1:22) e lo Spirito Santo ne è la guida (Giov. 16:13). I ministeri sono assolutamente importanti, ma l'Eterno resta sempre e comunque VIVO e ATTIVO nella SUA chiesa, e tra le tante cose che fa, è anche perfettamente in grado di spiegare al credente la Sua Parola.



Ti riferisci alla Chiesa Tra cui le crociate, i patti lateranensi che proteggono il vaticano e lo IOR e il riciclaggio di denaro sporco della criminalita (la Magliana e mafia), violentare bambini impunemente, complicità nell'uccidere milioni di innocenti nel nazismo ... e altra sporcizia ancora!!! [SM=g2037509]

Non c'è bisogno di essere TdG per odiare la Chiesa e i suoi vertici e senza nulla togliere ad ignari ed onesti preti e missionari.
[SM=x1408438]
sabrina.valenti
Tuesday, January 31, 2012 3:30 PM
Re:
[SM=g1861209]
Giandujotta.50, 16/01/2011 17.37:

Vediamo un po di ragionare insieme.
Leggo dalla B. di Gerusalemme: "..nel quale i cieli si dissolveranno e gli elementi incendiati si fonderanno."

si parla di cieli che si dissolvono e di elementi che si fondono.
cosa succederà agli uni e agli altri? i cieli, cioè i governi si dissolvono, spariscono...se fossero il governo italiano direi che decade. i singoli elementi di questi governi dissolti, decaduti, si fondono, forse diventando una massa informe non piu individuabile singolarmente...nessuno di questi che possa emergere per tentare di formare una classe dirigente...

sulla base delle parole citate è cosa mi ha suggerito il mio personale ragionamento...
Presto si affaccerà in forum qualche nostra bella penna che conosce il greco e avremo ulteriori lumi.. [SM=g27987]

Apprezzo il discorso di Vittorio e lo comprendo...ci sono cose che quando studiai la prima volta la bibbia non comprendevo appieno. Ce n'erano molte invece che mi erano chiarissime. Con il tempo ho compreso anche quelle complesse che però non inficiafano le dottrine piu importanti che sono Il proposito di Dio, il riscatto di Gesù, per citarne qualcuna..




Amedeo68@
Tuesday, January 31, 2012 4:00 PM
Nella Rb8 altre al riferimento a Efe 2:2, c'è il riferimento a Col 2:8 in cui vi è scritto: State attenti che qualcuno non vi porti via come sua preda per mezzo della filosofia e di un vuoto inganno secondo la tradizione degli uomini, secondo le cose elementari del mondo e non secondo Cristo;
Quando la Bibbia parla di elementi o cose elementari a cosa si riferisce? Altro che volo pindarico!
francesca(1)
Tuesday, January 31, 2012 4:04 PM
Re: Re: Re: Re: A cosa si riferiscono?
sabrina.valenti, 31/01/2012 15.24:



Ti riferisci alla Chiesa Tra cui le crociate, i patti lateranensi che proteggono il vaticano e lo IOR e il riciclaggio di denaro sporco della criminalita (la Magliana e mafia), violentare bambini impunemente, complicità nell'uccidere milioni di innocenti nel nazismo ... e altra sporcizia ancora!!! [SM=g2037509]

Non c'è bisogno di essere TdG per odiare la Chiesa e i suoi vertici e senza nulla togliere ad ignari ed onesti preti e missionari.
[SM=x1408438]




scusa se te lo dico ma non credo proprio che i tdG odiano la chiesa almeno non quelli con cui ho parlato io

ma i laici.. i laici si...e pure gli atei ... ma penso che lo devono ai preti... perchè credo che tutti all'inizio sono credenti... ma poi visto il comportamento degli amministatori di Dio si sono "sfedati"... me compresa...
Seabiscuit
Tuesday, January 31, 2012 4:10 PM
se il termine "cieli" fosse letterale, come mai è in plurale?

ci avete pensato? Io so che abbiamo un solo cielo

ma forse mi sbaglio io con la lingua italiana
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:47 PM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com