Full Version: Focke Wulf Ta.152H-1
Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
5SA Nefer
Saturday, April 19, 2003 4:45 PM
Articolo inserito in sezione "Articoli".
Se il vostro Browser supporta gli Iframe potete leggerlo direttamente da qui





[Modificato da 5SA Robin 19/10/2003 18.30]

5SAAlbe
Saturday, April 19, 2003 5:56 PM
Scusa un 'attimo...
Se ho ben capito tu mi stai parlando di un 'aereo costruito in meno di 60 esemplari e che ha iniziato la sua vita operativa il 7 Maggio 1945? Allora in FB arrivera' un quasi-prototipo che non ha avuto nessun peso nelle vicende belliche della WWII>: . Bravo Oleg altro bel colpo.....:occhi:

Saluti

5SA_Albe

P.s= altro bell 'articolo Nefer complimenti...:)
Marco il Tecnico
Tuesday, April 22, 2003 9:33 AM
Ta-152
Il Ta-152 é stato in effetti usato pochissimo circa un mese,ma ai suoi comandi diversi hanno ottenuto vittorie ed é uscito anche un asso!! Secondo me non é un semi-prototipo e comunque merita di stare in Il-2 più del P-80 o del Ki-84 (Che c'azzecca col fronte Russo?)
5SAAlbe
Tuesday, April 22, 2003 10:22 AM
Inizio vita operativa il 7 Maggio 1945
Se la data e' esatta ha volato per 2 giorni ( l 'armistizio se non sbaglio fu' firmato il 9 Maggio). Alla luce di questo dimmi che peso ha' avuto sulle sorti della guerra......
Per quanto rigurda il P-80 credo che verra' costruito solo per fare contenti i "bambinoni" ed il mercato americano dato che fece solo due voli di prova in Italia alla fine del conflitto con esiti disastrosi. Diverso il discorso per KI-84: se esce una mappa con il fronte Russo-Giapponese del Luglio-Agosto 1945 allora anche gl 'aerei giapponesi avranno un senso. Purtroppo e' inconcepibile che in un sim sul est-front continuino a mancare aerei come: Pe 2, Spitfire, Macchi 200 e 202, Fiat G50, Fiat CR42, ect ect.

Saluti

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto
Marco il Tecnico
Tuesday, April 22, 2003 11:45 AM
Devo approfondire...
Sono sicuro di quanto ho detto,però non vorrei che il "trucco" fosse nella versione.....
5SA Zippy
Tuesday, April 22, 2003 11:46 AM
Purtroppo direi che oramai IL2 è si è snaturato e da ottimo "simulatore del fronte russo" è passato a "minestrone della valle degli orti".
Gli aerei, e chi se ne frega più? chi più ne ha più ne metta, non importa se costruiti in 2 esemplari o se hanno volato in tutt'altra parte del mondo o se entrati in servizio dopo la fine della guerra. La politica del momento è: "l'importante è avere più aerei possibile, il resto non conta".

Precisazioni sul Ta-152:
I prototipi di questo caccia volarono nel giugno 1944.
I primi caccia di preserie (modello Ta-152H caccia d'alta quota) furono costruiti nel ottobre-novembre 1944.
Il Ta-152 arrivò ai reparti operativi della Luftwaffe agli inizi del 1945 (dove fu spesso impiegato per proteggere gli Me-262 in atterraggio).

Visto che Forgotten Battles tratta della ritirata tedesca dal fronte orientale e visto che è presente la mappa di Berlino, il Ta-152 non è un aereo "sbagliato" in IL2 FB.
5SA Zippy
Tuesday, April 22, 2003 11:50 AM
Re: Devo approfondire...

Scritto da: Marco il Tecnico 22/04/2003 11.45
Sono sicuro di quanto ho detto,però non vorrei che il "trucco" fosse nella versione.....

Il Ta-152B e il Ta-152C non entrarono mai in produzione e rimasero solo prototipi.
Invece il Ta-152H entrò in produzione e partecipò agli ultimi 6 mesi del conflitto.
5SA Nefer
Tuesday, April 22, 2003 11:58 AM
Ta.152
Come giustamente dice Zippy, la vita operativa del 152 è stata di circa 6 mesi, l'asso del 152 inquadrato nello Stab del 301° era un maresciallo che abbattè 5 velivoli ai comandi del 152, il nome ve lo dico la prossima volta perchè ora non me lo ricordo.:smile8:
5SAAlbe
Tuesday, April 22, 2003 12:32 PM
Accettabile
Se la sua vita operativa fu' di 6 mesi allora si tratta di qualcosa d 'accettabile, anche se 60 aerei costruiti mi sembrano pochi ( allora anche il Fiat G55 ed il Re 2005 sarebbero "accettabili" in un auspicabile sim "Mediterraneo" dato che sono stati costruiti pressapoco nello stesso numero).

Per quanto riguarda la "valle degl 'orti" purtroppo come ben sai Zippy esistono due "scuole di pensiero": la 'nostra' che vorrebbe e chiede solo aerei che abbiano effettivamente partecipato al contesto storico del sim in questione, un 'altra che invece richiede i piu' disparati aerei, fregandosene se hanno volato sul Pacifico o sulle steppe russe.
Purtroppo stanno vincendo loro.....>: 8|

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto
Marco il Tecnico
Tuesday, April 22, 2003 2:06 PM
Asso Ta-152-H1
Maresciallo Joseph Keil (Potenza di Google!!)
5SA-T-Melchyan
Tuesday, April 22, 2003 3:03 PM
Re: Accettabile

Scritto da: 5SAAlbe 22/04/2003 12.32
Se la sua vita operativa fu' di 6 mesi allora si tratta di qualcosa d 'accettabile, anche se 60 aerei costruiti mi sembrano pochi ( allora anche il Fiat G55 ed il Re 2005 sarebbero "accettabili" in un auspicabile sim "Mediterraneo" dato che sono stati costruiti pressapoco nello stesso numero).

Per quanto riguarda la "valle degl 'orti" purtroppo come ben sai Zippy esistono due "scuole di pensiero": la 'nostra' che vorrebbe e chiede solo aerei che abbiano effettivamente partecipato al contesto storico del sim in questione, un 'altra che invece richiede i piu' disparati aerei, fregandosene se hanno volato sul Pacifico o sulle steppe russe.
Purtroppo stanno vincendo loro.....>: 8|

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto





Secondo il mio parere Oleg non è così scriteriato come dite voi ..nel mettere a disposizione un ventaglio sempre + ampio di aerei anche i + moderni(per dire).
Secondo me quello che stà creando è un bel kit di costruzione....che in futuro ci darà la possibilità di ricostuirci tutti gli scenari mondiali che si son visti durante la WWII.
Una volta fatti gli aerei ...sicuramente avremo anche le mappe.
Il fatto della coerenza storica è un compito che viene lasciato da Oleg a noi....siamo noi che creando le varie missioni decidiamo che cosa inserire....e + abbiamo possibilità meglio è.
(anche se io a crear missioni manco so come si fa! :D )

Ricordiamoci che ci potrebbe essere un'appassionato che non vede l'ora di simulare il collaudo del P80 per poi schiantarsi come faceva nella realtà (mi sembra di aver letto tra i post che non era tanto affidabile).

La cosa + importante ...è che non dobbiamo sentirci obbligati a pilotare aerei che non riteniamo coerenti al giusto tempo di guerra.

L'unica cosa che chiedo a Oleg è:

---PORKAMISERIACCIIIA MI METTI O NO STI KAKKIO DI MACCHI!!??!!

Purtroppo siamo vittima del mercato e gli aerei italiani non tirano + di tanto :(

comunque li puoi vedere in azione inserendoli come AI...è già qualcosa :lol: :lol: :lol:

5SA Nefer
Tuesday, April 22, 2003 3:53 PM
Ta.152
Allora manca il numero di fusoliera,eh eh eh
5SA Nefer
5SAAlbe
Tuesday, April 22, 2003 4:00 PM
Tu ne sei un 'esempio.........
Certo che nelle missioni posso mettere gl 'aerei che voglio e percio' quelli giusti rapportati al periodo storico rappresentato dalla missione, ma io sono tra quelli che se vede un dogfight su Mosca nel 1945 tra un P-80 un Meteor ed un Me262 "inorridisce">: .
Per quanto riguarda gl 'aerei italiani pilotabili, sembra che dobbiamo aspettare il nuovo augurabile sim sul Mediterraneo. Bada bene che si tratta di 4-5 anni dato che oltre di nuovi aerei e mappe si parla anche di un nuovo motore grafico. 4 -5 anni....:eek: 8| 8:cry:

Saluti
5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto
5SA-T-Melchyan
Tuesday, April 22, 2003 6:01 PM
VIUUULENNNZZAAAA
ARRRRRGGGGHHHH 4-5 ANNI....

Kakkio parto ora con il mio deltone e vado in Russia a fare il kamikazze contro la casa di Oleg....maledetto!!!!

I/JG53_Novol
Tuesday, April 22, 2003 8:37 PM
Per me questi prototipi faranno la fine del B-1 o del P11.......qualcuno li usa? Che ci siano o no non cambia assolutamente niente per me.

ciao

Novol
5SA Nefer
Wednesday, April 23, 2003 9:09 AM
Ta.152 - seconda parte
Focke Wulf Ta.152-H1 - Seconda parte -


Un pilota riferisce le sue impressioni di volo col Ta.152:

"Le caratterisriche di volo del Ta152 mettevano completamente in ombra
tutti gli altri caccia tedeschi. Anche se non ho mai pilotato l'aviogetto
Me 262, mi posso azzardare a sostenere che il Ta152 era il miglior velivolo
in assoluto quando affrontò in combattimento i caccia alleati allora in
servizio. Il motore Jumo da 2250hp faceva raggiungere al Ta.152 una
velocità di punta di 760km/h. L'elica tripala gli consentiva di decollare
in soli 400 metri. Il marcato aumento della apertura alare permetteva
all'aereo di effettuare virate strettissime, oltre a conferirgli un rateo
di salita incredibile. La mia opinione è che all'epoca non ci fosse caccia
migliore in servizio operativo. Verso gli inizi del marzo 1945 la Stabschwarm
dello JG301, comandata dal Tenente Colonnello Aufhammer, aveva ricevuto
il primo dei suoi Ta.152. Il loro compito per le restanti otto settimane
sarebbe stato quello di volare ad alta quora in copertura degli altri Geschwader
nel corso delle operazioni sia sul Fronte Occidentale che su quello Orientale
nonchè proteggere gli aeroporti nel corso dei decolli e degli atterraggi.
Ciò comportò una serie di scontri contro caccia americani, inglesi e russi.
E anche se di solito la Schwarm volava con solo sei aerei (su un totale che
variava dagli otto ai nove velivoli a disposizione), solo due dei suoi piloti
morirono in azione. A fronte di ciò, reclamarono non meno di 9 vittorie prima
della fine delle ostilità. Cinque di queste andarono al Maresciallo Josef Keil
(Verde 3 ),il che fece di lui l'unico asso dei Ta.152. Altre 3 furono conseguite dal Maresciallo Willi Reschke ( due delle quali erano Yak-9 abbattuti su Berlino
il 24 Aprile) mentre pilotava il "Verde 9", il Ta.152 che al termine del conflitto venne esposto al Royal Aircraft Establishment di Farnborough. La sua prima vittoria col Ta.152 venne riportata dieci giorni prima, durante uno scontro: "Ai primi di aprile del 1945 lo JG301 era basato a Hagenow,Ludwigslust e Neustadt-Glewe. Quest'ultima località ospitava sia il II/JG301 che i Ta.152 della Stabsschwarm. Durante il pomeriggio del 14 aprile 1945 lo stormo aveva effettuato una missione sul fronte Orientale, e cioè un un attacco a volo radente sulle posizioni russe lungo l'Oder, a sud-est di Berlino. Lo Stabsschwarm doveva fornire la copertura caccia durante la corsa d'attacco e i passaggi a volo radente dei Fw.190, ma poiché non si vedeva nemmeno l'ombra di un caccia russo, i piloti dei Ta.152 rientrarono a Neustadt-Glewe senza aver sparato un colpo. Gli aerei vennero immediatamente riforniti portati verso le piazzole di parcheggio e mimetizzati. I piloti stavano ancora armeggiando
attormìno ai loro velivoli, quando due caccia nemici vennero localizzati in direzione sud-est, a circa otto chilometri di distanza dal campo, mentre stavano effettuando un passaggio a volo radente sullo scalo ferroviario di Ludwigslust. Venne immediatamente ordinato a 3 velivoli Ta.152 di decollare; i piloti erano il Ten.Col Aufhammer,il Maresciallo Sattler e io. Poichè la pista era allineata proprio con i binari della ferrovia che andavano dritti verso Ludwigslust, entrammo quasi immediatamente in contatto con i caccia nemici, che si rivelarono essere dei Tempest. Siccome ero il "Numero 3", vidi il Maresciallo Sattler davanti a me picchiare verso il suolo pochi istanti prima che li avessimo raggiunti. Non era plausibile che fosse precipitato a
causa di una azione nemica, poichè era chiaro che i piloti dei 2 Tempest si erano accorti solo allora della nostra presenza. E cosi eravamo 2 vs 2 quando cominciò il duello a volo radente. Sapevamo che il Tempest era un caccia molto veloce e che veniva utilizzato dagli inglesi per abbattere le nostre V-1. Ma in questo caso, con uno scontro che non si svolse mai a una quota superiore ai 50 metri, la velocità non era molto importante:
sarebbe stato decisivo il raggio di virata del velivolo. Tutti sapevamo che sarebbe stata una lotta all'ultimo sangue e perciò adoperammo qualunque trutto o tattica che ci potesse permetterci di avvantaggiarci. A quella quota non potevi permetterti la benchè minima distrazione. E per la prima volta da quando volavo sul Ta.152, cominciai a comprendere le enormi potenzialità di questo aereo. Effettuando virate sempre più strette, guadagnavo costantemente sul Tempest senza avere mai la sensazione di aver spinto al limite il Ta.152.
Il pilota del Tempest, invece per tenersi alla larga dai miei mirini era costretto a compiere manovre evasive sempre più spericolate. Quando sbandò sull'ala opposta, compresi che il suo ultimo tentativo di virare di conserva era fallito. La prima raffica di colpi provenienti dal mio Ta.152 colpì il Tempest alla coda e fusoliera. Il caccia nemico vibrò vistosamente e il pilota del Tempest, probabilmente per una reazione istintiva, effettuò una virata destra, dandomi un vantaggio ancora maggiore. A quel punto il Tempest non aveva più scampo. Premetti nuovamente i pulsanti di sparo, ma dopo qualche raffica le mie armi tacquero e, nonostante tutti i miei tentativi di disincepparle, si rifiutarono di sparare ancora. Non ricordo più quante e quali
imprecazioni uscirono uscirono dalla mkia bocca, ma fortunatamente il pilota del Tempest non si era accorto della mia situazione perchè aveva già ricevuto la sua dose di colpi. E infatti continuava disperatamente a volteggiare e virare, e così mi posizionai in maniera tale da essere sempre nel suo immediato campo visivo. Alla fine,inevitabilmente,stallò. La sua ala sinistra si abbassò e l'aereo precipitò nei boschi proprio sotto di noi.
E cosi accadde che il luogo dove era caduto il Marersciallo Sattler e quello dove si era schiantato il pilota del Tempest (Maresciallo O.J.Mitchell-neozelandese) distavano soloun chilometro tra loro. Il giorno seguente vennero sepolti uno accanto all'altro nel cimitero di Neudstadt-Glewe, con tutti gli onori militari.

Serg.Pil.spe
5SA Nefer


Marco il Tecnico
Wednesday, April 23, 2003 9:45 AM
Ta-152-H1....urka!!
Caro Nefer ho anche io quel libro,e ieri pomeriggio me lo sono
riletto......slurrrrp....appena sarà disponibile cambierà il significato di P-51,P-47 ecc. "P" significherà "pezzi" e la cifra
i pezzi in cui sarà ridotto chiunque si troverà nel suo REVI...!!
5SAAlbe
Wednesday, April 23, 2003 10:40 AM
Marco ma ora vieni qualche volta on-line?

Saluti

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto

Per quanto riguarda la serie "P", togliendo il solo P-39, gl 'altri sono delle belle "bare volanti":D. Certo che gl 'americani dovevano essere disperati qundo con il P-40 dovevano affrontare uno Zero, se non avevano almeno 5000 metri di quota...In piu' dell 'avversario:D

[Modificato da 5SAAlbe 23/04/2003 10.45]

5SA Zippy
Wednesday, April 23, 2003 11:53 AM
Precisiamo, nella realtà era una bara volante anche il P-39. E' in IL2 che è stato superpotenziato!
5SA Nefer
Wednesday, April 23, 2003 12:07 PM
Quando l'8°& 9° Forza Aerea americane si presentarono nel teatro europeo, i tedeschi erano poca cosa, i migliori erano quasi tutti morti, pertanto, con quei cagatori che adoperavano, se si fossero presentati nel 41/42, avrebbero preso la "sveglia" come tutti gli altri.
Quando numericamente e logisticamente superiori gli americani si sentono forti, altrimenti......ricordate Corea e Vietnam?
Marco il Tecnico
Wednesday, April 23, 2003 2:06 PM
Sono d'accordo
Albe mi piacerebbe molto volare on-line,ma purtroppo ho dei problemi "logistici" a mettere Internet in casa,per quanto riguarda gli aerei USA non sono d'accordo nel definirli "cessi" ,a parte alcune eccezioni erano di prestazioni e qualità paragonabile a quelli Inglesi o Tedeschi,ma sono d'accordo con Nefer sulle considerazioni di tipo numerico,per esempio quando i primi B-17 atterravano sull'Inghilterra gli ultimi stavano ancora sulla Francia le formazioni erano enormi e i vecchi raccontano che "oscuravano il Sole",senza contare l'importanza di turni brevi ,e di addestrarsi in "santa pace" cose sconosciute ai Tedeschi nel 43/44, in sintesi gli USA avrebbero comunque vinto il confronto ma faticando molto molto di più
Marco il Tecnico
Wednesday, April 23, 2003 2:14 PM
Zero
La differnza di prestazioni fra lo Zero e i suoi avversari era tale che ai piloti veniva esplicitamente vietato il contatto con essi questo é durato fino a quando esaminando un esemplare catturato non si videro i suoi punti deboli cioé nessuna blindatura e assenza di serbatoi autostagnanti,comunque se ai comandi c'erano Sakai o Nishizawa erano cartacce per tutti...
5SA_Albe
Wednesday, April 23, 2003 2:25 PM
Parlavo di FB
Parlavo delle prestazioni in FB non della realta'. Della serie "P" fa' parte anche il Mustang che non mi sembra fosse una 'caccavella'.
Sappiamo tutti che la guerra e stata vinta dall 'apparato industriale americano che ha potuto mettere in campo 40000 carri Sherman contro 1270 Panther tedeschi ( il Panther e' considerato dagl 'esperti del settore il miglior carro costruito nella WW2)

saluti

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto
5SA Ardito
Wednesday, April 23, 2003 9:00 PM
Sono stupito che un aereo progettato per le grandi altezze fosse così agile a bassa e bassissima quota. Questo lascia ben sperare, visto che con FB, salvo alcune missioni, si incrocia quasi sempre a bassa quota. Credevo che il Ta.152, con le sue ali da aliante e il motore spinto al massimo ma solo in condizioni di aria rarefatta, pagasse pegno ai caccia "normali".
Morale: c'è sempre da imparare!

5SA_Ardito

I/JG53Rufus
Monday, October 20, 2003 10:19 PM
Re: Parlavo di FB

Scritto da: 5SA_Albe 23/04/2003 14.25
Parlavo delle prestazioni in FB non della realta'. Della serie "P" fa' parte anche il Mustang che non mi sembra fosse una 'caccavella'.
Sappiamo tutti che la guerra e stata vinta dall 'apparato industriale americano che ha potuto mettere in campo 40000 carri Sherman contro 1270 Panther tedeschi ( il Panther e' considerato dagl 'esperti del settore il miglior carro costruito nella WW2)

saluti

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto



...non c'è dubbio che il Pantera fosse il miglior carro progettato e costruito durante la II GM , anche se non era esente da una lunga serie di difettucci e difettoni cronici .
Sono infatti ricorrenti le foto dei Pantera che viaggiano in trasferimento con il "cofano" aperto .... il motore si surriscaldava parecchio.

Tornando in tema invece penso che la stravaganza di alcuni nuovi modelli inseriti in IL2 non sia dovuta ad Oleg ma ben si ai gusti di alcuni intraprendenti appassionati , non ultimo il buon Gibbage che ha sprecato gran parte del suo tempo in aerei poco usati , lungi dal criticare le sue qualità artistiche ... io sono sempre dalla parte dei "modificatori" , però non dobbiamo lamentarci , il fatto è solo che questi sono bravi e sapevano quello che dovevano fare , in questo modo hanno presentato alla Maddox degli addons facilmente inseribili in gioco con poco spreco di energie , che ultimamente è evidente sono orientate in latre direzioni.
Per concludere ben venga il TA , era una grande macchina gioiello di tecnologia alemanna , ci faremo un voletto e magarai qualche dog fight.

Ruf
Mr.Nice Guy (ITA)
Monday, January 12, 2004 6:01 PM
Il TA 152
Salve!

Interessante...

Cmq per quello ke ne so io il TA 152 è stato pienamente operativo almeno negli ultimi 3 mesi del conflitto, la cifra irrosoria di soli 60 esemplari costruiti è uan diretta conseguenza del fatto ke alla fine della guerra avevano la precedenza nelle costruzioni i reattori (Me 262, He 162) non tanto per uan supposta superiorità di questi ultimi sugli aerei ad elica, quanto perkè all'epoca la benzina avio era quasi del tutto esaurita, mentre il gasolio impiegato nei reattori abbondava.
Sempre per quello ke riguarda Me 262 e Ta 152, io so che ke per coprire i "262" venivano utilizzate staffel di 190 D9, come la famosissima "Papegai Staffel" comandatata dal Haputman Waldemar Wubke. Dalla documentazione in mio possesso l'unica unità operativa ad utilizzare il TA 152 H1 fu la Geshwaderstab dello JG 301, dove appunto serviva Josef Keil ke nei suoi 10 abbattiemnti complessivi ne annoverava 5 ottenuti su questa splendida macchina.

A mio avviso quindi la presenza del TA 152 in Il2 FB è pienamente giustificata.

HOOAH!

Ivano
Mr.Nice Guy (ITA)
Monday, January 12, 2004 6:16 PM
Re: Parlavo di FB

Scritto da: 5SA_Albe 23/04/2003 14.25
Parlavo delle prestazioni in FB non della realta'. Della serie "P" fa' parte anche il Mustang che non mi sembra fosse una 'caccavella'.
Sappiamo tutti che la guerra e stata vinta dall 'apparato industriale americano che ha potuto mettere in campo 40000 carri Sherman contro 1270 Panther tedeschi ( il Panther e' considerato dagl 'esperti del settore il miglior carro costruito nella WW2)

saluti

5SA_Albe
CO 5 Stormo Assalto



Hemm non vorrei fare il saputello... ma per le cifre di produzione ti stai confondendo col Tigre1 (1350 esemplari costruiti)

Il Pantera in tutte le sue varianti è stato costruito in 6500 (circa) esemplari. La produzione totale di carri armati tedeschi ammonta a circa 25000 veicoli, questa cifra ovviamente comprende anche migliaia di Pz I, Pz II, Pz III e Pz IV (questi ultimi elle prime serie costruttive) che erano gia obsoleti nel 1942.
Nello stesso lasso di tempo gli americani misero in campo ben40000 sherman e i russi circa 50000 T34, ovviamente queste scifre non comprendono le migliaia di semoventi costruite da tutte e due le nazioni.

Per quello ke riguarda il P51 D posso tranquillamente (e forse presuntuosamente) affermare che era in assoluto il migliore caccia a pistoni della 2^ GM oltre che uno dei pochissimi ad avere l'ala laminare. Solo la perizia degli "experten" tedeschi ha messo in ombra (si fa per dire) le indubbie qualità del Mustang. nell'estate del 1944 gran parte degli assi tedeski era stata aspazzata via dai cieli non tanto per gli scontri dei sempre agguerritissimi caccia alleati quanto negli scontri contro i "Combat BoX" di B 17.
Ma è indubbio che nello scontro 1Vs1 tra P51 D e Fw 190 A8/D9 e Me 109 G 10, a aprità di bravura ed esperienza... i crucchi erano sempre svantaggiati.

HOOAH!

Ivano
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:08 AM.
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com