printprintFacebook

Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Immagini + Articoli + Approfondimenti + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013   TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia | 2012 | Sole | Interviste | Editoriali 
Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna | Abductions | 
Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo 

Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook   Usa, tenta di salvare un topo dalle fauci di un gatto e si ammala di peste Last Update: 6/21/2012 11:42 AM
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
Utente Master
6/16/2012 10:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Avevo letto di un recentissimo caso di 'Morte nera' su un sito sensazionalistico americano che la associava all'epidemia zombie, la notizia sembra avere riscontri e la troviamo anche sulle agenzie giornalistiche e sembrerebbe vera.

Usa, tenta di salvare un topo dalle fauci di un gatto e si ammala di peste

Milano, 15 giu. (Adnkronos Salute) - L'amore per gli animali, anche per quelli piu' reietti, e' costato caro a un cinquantenne americano. L'uomo, di cui non sono state diffuse le generalita', e' infatti ricoverato in gravi condizioni in un ospedale dell'Oregon per un caso sospetto di peste.

Secondo quanto riportano i media internazionali, avrebbe contratto l'infezione mentre cercava di strappare un topo dalle fauci di un gatto che viveva nel vicinato. Gli accertamenti medici sono in corso e al momento non sarebbe ancora chiaro quale sia stato, fra la preda e il predatore, l'animale 'untore'.

Pochi giorni dopo essere stato morsicato durante il tentato salvataggio, il cinquantenne si e' ammalato e si e' rivolto a un ospedale dove i medici hanno riconosciuto i sintomi tipici della 'morte nera', il morbo responsabile della pandemia piu' letale nella storia dell'uomo, che ha ucciso 25 milioni di europei dal 1348 al 1350.

Inizialmente i dottori hanno sull'uomo notato i segni classici della peste bubbonica, con linfonodi ingrossati a livello di ascelle e inguine. Successivamente il paziente ha manifestato dolori addominali e sanguinamenti, sintomi della peste setticemica, un'altra variante dell'infezione. L'americano e' stato sottoposto ad analisi che permetteranno una diagnosi piu' precisa e ufficiale. Sotto esame anche il corpo del gatto, che da circa 6 anni viveva nei dintorni dell'abitazione dell'uomo, e che dopo l'accaduto e' morto.

I medici ricordano che la peste, causata dal batterio Yersinia pestis, puo' essere trasmessa da roditori e altri carnivori, inclusi cani e gatti. Oggi l'infezione si puo' curare con farmaci antibiotici, che tuttavia vanno somministrati tempestivamente. In caso contrario, il paziente muore in pochi giorni. "La malattia e' molto grave, ma ora si puo' guarire", dice Emilio DeBess, della sanita' pubblica veterinaria dell'Oregon, citato dai media che in queste ore stanno dando risalto alla notizia. "Certamente - chiosa l'esperto - afferrare un topo dalla bocca di un gatto non e' una buona idea".

www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Usa-tenta-di-salvare-un-topo-dalle-fauci-di-un-gatto-e-si-ammala-di-peste_313408749...

Alcuni articoli d'oltreoceano dal seguente apprendiamo che si tratterebbe del 5° caso del 1995.

Man likely sickened by plague in critical condition in Bend


www.oregonlive.com/pacific-northwest-news/index.ssf/2012/06/man_likely_sickened_by_pla...

Mentre il Centers for Disease Control and Prevention (organo governativo americano) parla di 2 morti per Yersinia pestis dal 1995.

Two Cases of Human Plague --- Oregon, 2010

www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6007a4.htm?s_cid=mm...

Un interessante articolo sulla Morte Nera

La Peste

www.antropozoonosi.it/Malattie/peste/Peste.htm

Sempre più convinto che il medioevo non sia finito. [SM=g1950679]


[Edited by eone nero 6/16/2012 10:58 AM]
OFFLINE
Post: 13,274
Registered in: 9/23/2009
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
6/16/2012 9:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Una delle peggiori malattie si sempre la peste.
Fa un certo effetto leggere che è ancora tra noi.
OFFLINE
Post: 333
Registered in: 1/16/2007
Gender: Male
Utente Veterano
6/16/2012 10:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Se l'è meritato. Bene.
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
Utente Master
6/16/2012 11:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
_Thomas88_, 16/06/2012 21.05:

Una delle peggiori malattie si sempre la peste.
Fa un certo effetto leggere che è ancora tra noi.



Infatti mi ha lasciato di sasso, pensavo fosse completamente estinta, leggendo cronache medioevali su tale malattia c'è solo da rabbrividire.





OFFLINE
Post: 3,331
Registered in: 2/24/2012
Gender: Male
Utente Master
6/16/2012 11:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Con la speranza che si tratti di un caso isolato [SM=g8243]
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
Utente Master
6/16/2012 11:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

papero16, 16/06/2012 23.23:

Con la speranza che si tratti di un caso isolato [SM=g8243]



Il giornale parla di 5 casi accertati dal 95 ad oggi, il sito governativo parla di 2 casi.

Vero che muoiono migliaia di persone ogni giorno, ma morire di peste non deve essere la cosa più allegra.




6/17/2012 4:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Fangio, sei veramente un deficente.
OFFLINE
Post: 340
Registered in: 9/3/2005
Gender: Male
Utente Veterano
6/17/2012 7:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In realtà la peste è una malattia che si può curare con gli antibiotici perché è causata da un batterio. Quando non c'erano ancora questa classe di farmaci sifilide peste e lebbra erano molto peggio. Adesso specie la sifilide è tornata, anche perché facebook e altri social favoriscono incontri sessuali promiscui...non scherzo è proprio per quello.
Certo che salvare un topo dalle fauci di un gatto più che un atto d'amore è una fesseria ... è il ciclo normale della vita non vedo cosa ci sia da salvare quando un gatto si ciba.
Fangio sei sempre sgradevole ma che se la sia cercata non è una cosa tanto lontana dalla realtà.
OFFLINE
Post: 3,331
Registered in: 2/24/2012
Gender: Male
Utente Master
6/17/2012 2:35 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Zero_72, 17/06/2012 04.44:

Fangio, sei veramente un deficente.




Fangio ci da continue dimostrazioni del suo status intellettivo questo è vero [SM=g2201354] Però sta volta ha ragione....strano a dirsi vero? [SM=g1420770]
Certo ha usato i suoi soliti modi rozzi e sgradevoli ma non ha detto una cosa sbagliata.....ti sembra normale uno che salva un topo dalle fauci di un gatto? [SM=j1950678]
OFFLINE
Post: 6,700
Registered in: 9/28/2005
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
6/18/2012 7:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
papero16, 17/06/2012 14.35:




Fangio ci da continue dimostrazioni del suo status intellettivo questo è vero [SM=g2201354] Però sta volta ha ragione....strano a dirsi vero? [SM=g1420770]
Certo ha usato i suoi soliti modi rozzi e sgradevoli ma non ha detto una cosa sbagliata.....ti sembra normale uno che salva un topo dalle fauci di un gatto? [SM=j1950678]




Certi animalisti sono assurdi [SM=g2854186]
OFFLINE
Post: 1,513
Registered in: 2/29/2012
Gender: Female
Utente Illuminato
6/18/2012 10:49 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

speriamo che sia un caso isolato, ci manca solo la peste adesso... [SM=g2201354]
OFFLINE
Post: 13,274
Registered in: 9/23/2009
Gender: Male
[IMG]http://i47.tinypic.com/vgr2v7.png[/IMG]
Utente Master
6/18/2012 11:15 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Effettivamente il gesto dell'uomo è stato senza senso.
L'avrei capito se il topo fosse stato un topo domestico, suo ad esempio, ma sembra che fosse un topo normale.
OFFLINE
Post: 3,331
Registered in: 2/24/2012
Gender: Male
Utente Master
6/18/2012 12:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
_Thomas88_, 18/06/2012 11.15:

Effettivamente il gesto dell'uomo è stato senza senso.
L'avrei capito se il topo fosse stato un topo domestico, suo ad esempio, ma sembra che fosse un topo normale.




Vabbè anche in quel caso bisogna sempre vedere a che punto del '' pasto '' era arrivato il gatto.
6/18/2012 2:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In realtà il caso è molto meno inusuale di quello che si potrebbe pensare. Wikipedia parla di ben 1000-3000 casi di peste all'anno, la maggior parte in Africa e Asia, e di alcuni focolai nelle regioni caucasiche e nord-americane (tra le quali sono inclusi anche gli USA occidentali). Per capire come sia possibile dovremmo prendere in considerazione sia il ciclo di Yersinia Pestis, sia quello dei suoi ospiti (per ospite in biologia si intende l'organismo che ospita l'agente patogeno, simbionte, parassita o quant'altro). Difatti lo sviluppo della peste è legato alle pulci, che sono i vettori di yersinia, e ai topi, che fungono in questo caso da "serbatoi".

Gli esseri umani possono contrarre l'infezione in due modi:
-inoculazione da parte della pulce
-per via aerea (es. in presenza di un altro malato...)

Ecco un'esemplificazione di questo ciclo:

[IMG]http://www.unbc.ca/nlui/wildlife_diseases_bc/plague_cycles.gif[/IMG]

Yersinia Pestis è un batterio, e come tutti i suoi simili non appena trova le condizioni favorevoli (che per yersinia, non a caso, sono costituite da una temperatura di 37°C!) inizia la sua fase esponenziale, durante la quale inizia a moltiplicarsi a dismisura e alla massima velocità, finchè la disponibilità di risorse lo permette. Questo fa comprendere come da una piccola colonia di batteri possa verificarsi in poco tempo un'epidemia. La fase esponenziale ha inizio spesso dopo solo alcune ora dall'infezione dell'ospite, per yersinia si parla di un periodo di incubazione che va da 2 a 12 giorni.

Come gia anticipato,la pulce del ratto è il vettore del batterio. Anche in questo caso parliamo di una vera e propria macchina sforna figli. Non appena la pulce si mette a suo agio su un bel topino iniziando a succhiare sangue, le bastano solo 24 ore perchè possa deporre le prime uova, ad un ritmo di 50 al giorno (può produrne 2000 nell'arco di vita). Alcune di queste rimangono attaccate al pelo dell'animale (una volta schiuse e cresciute, difficilmente una pulce adulta abbandona il suo ospite...), mentre altre verranno disperse nell'ambiente, e andranno potenzialmente a colonizzare altri individui dotati di pelliccia. Cioè vuol dire che tante piccole yersiniette vengono trasportate in giro per il mondo [SM=g1420769]

[IMG]http://www.atlantezoolinv.unito.it/photos/pulce.jpg[/IMG]

Passiamo ora al topo che, non essendo da meno, vanta anche lui una certa efficienza riproduttiva. Prendiamo per esempio il rattus rattus: è in grado di dare alla luce 5 nidiate all'anno, partorendo da 5 a 12 individui per volta, i quali raggiungono la maturità sessuale dopo appena 3-5 mesi. I topi sono infatti una specie infestante.

[IMG]http://www.disinfestazione.it/sapere/roditori/rattus_rattus.gif[/IMG]

Alla luce di queste considerazioni, è ingenuo pensare che sia possibile debellare completamente una malattia di origine batterica, e sembrerebbe invece più strano presumere il contrario.

Fortunatamente il livello igienico sanitario raggiunto con gli anni (ahimè, solo nei paesi industrializzati) ha permesso di isolare questo batterio, che risulta molto poco resistente ai disinfettanti. E comunque, grazie all'innovazione medico-scientifica, se presa per tempo è curabile (come ha gia affermato Marvinfire).

Quindi niente paura [SM=g1950684]

Fonti: wikipedia
OFFLINE
Post: 6,327
Registered in: 7/18/2011
Gender: Male
Utente Master
6/18/2012 2:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie gentilissima per l'ottima ed esaustiva spiegazione [SM=g1420767]

Ricordo da piccolo giocando con un gattino trovatello mi beccai un pizzico di pulce, febbre altissima e tanti antibiotici, andò bene.

Disinfestato il micio ricordo che iniziò ad ingrassare in pochissimo tempo.


OFFLINE
Post: 137
Registered in: 4/29/2012
Gender: Male
Utente Senior
6/18/2012 8:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Little Nihal ma esistono infezioni batteriche che sono debellate definitivamente ?
Il vaiolo è un virus o un batterio per esempio?
6/21/2012 11:42 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
WAntonio, 18/06/2012 20.00:

Little Nihal ma esistono infezioni batteriche che sono debellate definitivamente ?
Il vaiolo è un virus o un batterio per esempio?



Il vaiolo è causato da un virus, è stato debellato anche se dei ceppi mantenuti in vita per motivi di studio. Non so se esistano infezioni batteriche debellate definitivamente, non si può mai esser certi!


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:03 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.

About Ufoonline : Redazione | Chi siamo | Pubblicità