Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 | Next page
Print | Email Notification    
Author
NOTIZIE REDUCI GRANDE GUERRALast Update: 1/31/2013 1:13 PM
3/13/2005 12:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3
Registered in: 1/6/2005
REDUCI GRANDE GUERRA (di Alessandro Vanni, Rimini 12/03/05)
[aggiornamento 24-5-07]

Onore ai Cavalieri di Vittorio Veneto: hanno superato i cento anni di vita, attraversato tre secoli di storia, sopravvissuto agli assalti alla baionetta ed ai gas asfissianti. Sono gli ultimi reduci della “Grande Guerra”, sono i combattenti dell’Isonzo, del Piave e del Grappa, luoghi che loro possono raccontare, mentre le nostre generazioni li hanno conosciuti solo dai libri di storia. Tra di loro, oltre ad un solo “veterano” della classe 1897, ci sono i reduci della classe 1898, che hanno vissuto la disfatta di Caporetto; i “ragazzi del 1899”, chiamati alle armi nel 1917 ed inviati sul Piave e sul Grappa per fermare l’avanzata nemica dopo lo sfondamento del fronte dell’Isonzo; infine la classe 1900, arruolata nel 1918 e che, ad eccezione dei volontari, non è stata mandata in prima linea.

Arriviamo ad oggi: nel 1998 i Cavalieri di Vittorio Veneto erano 1700, di cui circa 600 “ragazzi del ’99”; nel 2003 erano 140, oggi se ne contano pochi...
All’inizio del 2006 i Cavalieri di Vittorio Veneto erano 16, oggi ne restano solamente 8; questi sono i loro nomi con data di nascita e provincia di residenza (elenco completo aggiornato al 01/01/2007):

1. PONTICELLI Lazzaro 07-12-1897 Parigi (Francia)
2. SARROCCO Italo 11-05-1898 L’Aquila (deceduto il 08-01-07)
3. TUVERI Giustino 15-05-1898 S. Tropez (Francia)
4. BORRONI Delfino 23-08-1898 Milano
5. CHIARELLO Francesco 05-11-1898 Crotone
6. AGAZZI Alberto 30-01-1899 Piacenza (deceduto il 08-04-07)
7. COSTANZO Pasquale 21-05-1899 Napoli (deceduto il 10-05-07)
8. CARTA Giovanni Antonio 28-12-1899 Sassari

Si devono poi ricordare i soldati classe 1900 che, arruolati nel 1918 in vista della possibile offensiva della primavera 1919, in genere ad eccezione dei volontari non sono stati impiegati in combattimento, rimanendo in riserva nelle retrovie o svolgendo compiti di presidio militare; secondo quanto previsto dalla Legge 328/68 non hanno ricevuto l’onorificenza di Cavaliere di Vittorio Veneto e pertanto non figurano in nessun censimento ufficiale. Finora sono riuscito a rintracciarne solamente cinque di cui oggi solamente tre viventi:

- CIARNIELLO Annibale 09-01-1900 Isernia (deceduto il 03-01-07)
- SERIOLI Battista 26-11-1900 Brescia
- BERTOLAMI Carmelo 08-12-1900 Messina

Mi rivolgo nuovamente a tutti per avere un aiuto nella ricerca di questi soldati tuttora "ignoti", prima che sia troppo tardi...

Prego chiunque avesse notizie e/o richieste in merito a reduci della Grande Guerra di rispondere o contattarmi direttamente, sperando così di potere completare questa ricerca che sto svolgendo con grande passione e profonda ammirazione.
Cordiali saluti.

Alessandro Vanni
Via San Giuliano, 79
47900 RIMINI
E.mail: alessandrovanni@aliceposta.it

Nella foto il cav. DE CRISTOFARO Domenico, "ragazzo del '99" (28 dicembre 2005)
[IMG]http://img.freeforumzone.it/upload/618673_domenico natale05.jpg[/IMG]

[

[Modificato da alevan74 22/03/2007 13.42]

[Modificato da alevan74 25/05/2007 15.54]

alessandro74
3/31/2005 10:57 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 38
Registered in: 2/20/2005
Re:

Scritto da: alevan74 30/03/2005 18.16
REDUCE DEL GRAPPA

Il giorno di Pasqua ho avuto l’immenso piacere di parlare di persona con il reduce della Grande Guerra cav. CONSIGLI Avellino, classe 1898 della provincia di Perugia, che si trova tuttora in eccezionali condizioni di salute considerato anche che a luglio compirà ben 107 anni.
Egli era mitragliere nel 57° Reggimento Fanteria, ha vissuto la disfatta di Caporetto ed ha combattuto durante la battaglia d’arresto sul Monte Grappa, dove nel dicembre 1917 è stato gravemente ferito dallo scoppio di una granata. Ricorda ancora il rumore della sua mitragliatrice, mentre sparava contro gli austriaci all’assalto...Complimenti e grazie di cuore, cavalier Avellino!



Non mi crederete, ma leggere ancora di questi racconti, un brivido di commozione mi assale ancora.
Un grazie a tutti i reduci della grande guerra.
4/5/2005 2:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 62
Registered in: 9/3/2004
Reduce del Grappa - per alevan
Ciao alevan,
potresti dirmi/ci più nel dettaglio come si è svolto l'incontro con il cav. Avellino Consigli? In particolare, cosa ricorda del Grappa, su che monti ha combattuto? Darei qualsiasi cosa per poter parlare con un reduce del Grappa... mio nonno, Arrigo Costantini, classe 1899 (vd "nonni in divisa") è mancato nell'85, quando io avevo solo 6 anni, ed ha combattuto sul Grappa occidentale (Asolone- Col Moschin - Col della Beretta)... quanto avrei voluto parlare con lui...
aspetto risposta,
michele
4/7/2005 9:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8
Registered in: 9/13/2004
Dal numero di previdenza sociale degli Stati Uniti d'America risulta che:

ALFONSO FERRAGAMO
nato il25 Aug 1898
morto il 23 Apr 2004 (V)
ultima residenza 91978 (Spring Valley, San Diego, CA)
numero di previdenza sociale 154-28-5463
documento emesso nello stato del New Jersey

VINCENZO TARQUINIO
nato il 09 Jan 1899
morto il 09 Mar 1996
ultima residenza 11365 (Fresh Meadows, Queens, NY)
numero di previdenza sociale 121-20-9381
documento emesso dallo stato di New York

ciao ricbru


-------------
Leonardo BRUNO (soldato 143° Reg. Fant. "Brigata Taranto" - 343° Plotone Carabinieri Reali) Presente!
Nicolò BRUNO (soldato Regia Guardia di Finanza - 18° Battaglione Mobilitato 50a Fanteria) Presente!
Francesco PRINZIVALLI (caporal maggiore 90° Regg. Fant. - Brigata Salerno - Invalido di Guerra e Medaglia Bronzo V.M. Lokavaz Agosto 1917) Presente!
Francesco ASTORINO (soldato 3° Reg. Alpini 236a Comp. Val Cenischia-Caduto-Brentonico (TN) 1917) Presente!
Nicolò LA COMMARE (soldato 223° Reg. Fant "Brigata Etna"-Caduto-Asti 1916) Presente!
Isidoro COPPOLA (soldato 247° Reg. Fant. "Brigata Girgenti"-Caduto-3a Sezione Sanità 1917) Presente!
4/19/2005 4:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1
Registered in: 4/18/2005
reduci in sardegna
Giusto qualche settima fa su un quotidiano sardo è apparso un articolo sui reduci della grande guerra. Il loro numero soprattutto nei paesi dell'entroterra è ancora discreto, appena trovo l'articolo cercherò di postarlo.
saluti,
4/29/2005 10:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8
Registered in: 1/6/2005
IL BERSAGLIERE PIU' ANZIANO D'ITALIA

Si chiama Delfino BORRONI il bersagliere più anziano d'Italia, classe 1898, che oggi vive in una casa di riposo in provincia di Milano.
Qualche giorno fa con mia grande gioia ho potuto conoscerlo di persona ed ascoltare i suoi racconti, un fiume di ricordi che fanno provare profonda commozione! Ma la cosa più bella e gratificante di quel giorno è stato averlo reso contento, solamente per aver ascoltato le sue avventure di soldato.
Il cav. Borroni ha combattuto sul Pasubio nell'estate 1917, ed era a Caporetto la notte tra il 23 e 24 ottobre 1917 quando è iniziato l'attacco austro-tedesco: "dalla nostra postazione potevamo vedere in basso il paese di Caporetto e di fronte il Montenero...". Pochi giorni dopo è stato fatto prigioniero.
Presto scriverò tutto il suo racconto...
Grazie cavalier Borroni, "storia vivente"!

[Modificato da alevan74 05/05/2005 19.06]

alessandro74
5/6/2005 1:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11
Registered in: 9/2/2004
Beh io ti posso solo dire grazie e grande per tutto quello che hai e stai facendo...Raffaele
5/18/2005 3:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 138
Registered in: 8/2/2004
Amministratore
Ho già provveduto ad aggiornare (purtroppo) l'elenco sul sito
ciao
-----------------------------------------
"Sarai mondo..se monderai lo mondo!"
5/27/2005 9:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3
Registered in: 5/23/2005
ciao alevan
ciao! Volevo chiederti come posso rintracciare Consigli Avellino
visto che anche io sono in prov. di Perugia e vorrei poter incontrarlo! grazie!
7/20/2005 6:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 63
Registered in: 1/21/2005
Credo che al programma della Grande Guerra, inseriscano anche le riprese eseguite da Giorgio Salomon il 17 luglio 2005 sulla cima del Carè Alto, con lo striscione di protesta..
Matteo Motter
Gruppo Ricerca Storica
Tenente Felix Hecht
SAT Carè Alto
9/11/2005 7:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31
Registered in: 1/6/2005
Reduci Austria-Ungheria
I reduci tuttora viventi dell'esercito austro-ungarico che hanno combattuto nella prima guerra mondiale dovrebbero essere 4, come riportato nel dossier di Andrea Fontana pubblicato sul Quotidiano Nazionale del 4 settembre scorso. Questi sono i loro nomi:

1. Pajaczkowski Jerzy, nato in Polonia nel 1894;
2. Karwowski Franciszek, nato in Polonia il 19-7-1895;
3. Gillarduzzi Teofilo, nato a Cortina (Italia) il 6-9-1899;
4. Marek Karol, nato a Tarnow (Polonia) nel 1900.

Pajaczkowski Jerzy, ex ufficiale dell'esercito austroungarico, ha compiuto 111 anni, vive in Scozia e dovrebbe essere il combattente più vecchio in Europa.
Karwowski Franciszek, fante dell'esercito austroungarico, durante la seconda guerra mondiale è stato soldato nell'esercito tedesco, fatto prigioniero dai russi e poi arruolato nel 1943 nell'armata rossa.
Gillarduzzi Teofilo è l'ultimo combattente dell'esercito austroungarico vivente in Italia e lo scorso 6 settembre ha compiuto 106 anni; era in artiglieria pesante e ha combattuto sul Piave (personalmento gli ho fatto visita il 20 agosto scorso).
alessandro74
9/20/2005 10:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 249
Registered in: 8/2/2004
Amministratore
Avevo appena aggiornato la lista da inserire con il prossimo aggiornamento. Purtroppo eliminare piano piano nomi dalla lista sarà una cosa a cui dovrò abituarmi....però ad ogni nome che elimino mi sembra di strappare pagine da un libro di storia[SM=g27813] [SM=g27813]
-----------------------------------------
"Sarai mondo..se monderai lo mondo!"
9/29/2005 7:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1
Registered in: 9/29/2005
vorrei tanto trovare un reduce, e parlargli...
sarei immensamente grato se mi aiutaste a dirmi dove posso trovare una reduce e parlargli di persona nel nord italia.
ho visto che parlavate del sig Borroni e Teodofilo. come posso fare. davvero mi piacerebbe moltissimo, data la enorme passione che ho per la prima guerra.
grazie
Massimo
Vicenza
10/14/2005 9:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35
Registered in: 1/6/2005
ADDIO CAV. CONSIGLI, REDUCE DEL GRAPPA
Il giorno 11 ottobre è purtroppo deceduto il reduce della Grande Guerra cav. CONSIGLI Avellino, classe 1898, di Città di Castello (Perugia).
Consigli era stato mitragliere nel 57° Reggimento Fanteria, aveva vissuto la disfatta di Caporetto e combattuto durante la battaglia d’arresto sul Monte Grappa, dove l'11 dicembre 1917 era stato gravemente ferito dallo scoppio di una granata: rimase sotto la neve per 3 giorni prima dell'arrivo dei soccorsi. Ricordava ancora con commozione il rumore della sua mitragliatrice mentre sparava contro gli austriaci all’assalto...
Dopo la guerra, nel 1927, ricevette da Benito Mussolini la croce al merito di guerra. Grazie di cuore, cavalier Avellino!
alessandro74
10/24/2005 1:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5
Registered in: 12/17/2004
Gli Ultimi

Ho appena terminato di leggere questo recentissimo libro (edizione Ottobre 2005) che riporta le memorie di 27 reduci della Prima Guerra così come sono state raccolte da Nicola Bultrini e Maurizio Casarola (i due autori). Purtroppo dal momento dell'intervista a quello della pubblicazione alcuni si sono spenti, ma gli autori hanno tenuto lo stesso a pubblicarne i ricordi.

Il testo è bello, non si può pretendere di certo che i ricordi di queste persone siano aderenti alla Storia ufficiale ma proprio per questo hanno la bellezza e talvolta l'ingenuità dei vecchi che ritornano bambini.

Mi ha particolarmente colpito la quasi totale assenza di parole di astio nei confronti degli ex-nemici e la rimozione dalla memoria di parti truculente. Probabilmente la mente umana, a distanza di così tanto tempo, mantiene principalmente le parti positive.

Fra le altre, nel libro ci sono le memorie di Teofilo Gilarduzzi (l'unico austro-ungarico), Delfino Borroni, Angela Gallizia (una portatrice carnica), Giustino Tuveri (152°, Brigata Sassari), Secondo Roffinella (probabilmente il più vecchio alpino vivente, 107 anni).

Gli Ultimi
di Nicola Bultrini e Maurizio Casarola
Nordpress Edizioni, € 18,50

10/25/2005 6:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 37
Registered in: 1/6/2005
Ho collaborato al libro...
Anche io ho collaborato alla realizzazione del libro "Gli ultimi. I sopravvissuti ancora in vita raccontano la Grande Guerra":
sia nella ricerca degli ultimi reduci viventi (i soldati classe 1900 Bertolami, Sepe e Serioli sono stati "scoperti" grazie alla mia ricerca);
sia con tutte le notizie ed il materiale su Evaristo Dal Maso (che vive a San Paolo del Brasile) e Lazzaro Ponticelli (che vive a Parigi ed è il Cavaliere di Vittorio Veneto più anziano).

Ancora sono in attesa di riceverlo direttamente dall'Editore, quindi non posso dire nulla: gli autori mi hanno assicurato che nel libro è stato riconoscito anche il mio contributo...

P.S. L'Alpino più vecchio d'Italia non è Secondo Roffinella (classe 1898) ma bensì Lazzaro Ponticelli (classe 1897) che ha combattuto prima in Francia come volontario nella Legione Straniera e poi in Italia arruolato nel 3° reggimento alpini. Oggi ho ha disposizione su di lui molto più notizie di quanto ci sia sul libro in quanto ho ricevuto direttamente da lui il suo libro autobiografico (in francese) con dedica autografa!
Tuttavia Roffinella, che ogni anno partecipa all'Adunata Nazionale degli Alpini, è ugualmente considerato il "vecio" dell'A.N.A.

alessandro74
10/26/2005 8:31 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6
Registered in: 12/17/2004
Re: Ho collaborato al libro...

Scritto da: alevan74 25/10/2005 18.11
gli autori mi hanno assicurato che nel libro è stato riconoscito anche il mio contributo...



Ciao,

se tu sei di Rimini, ti posso confermare che sei stato effettivamente citato e ringraziato per il contributo.

Ti faccio anche i miei complimenti per la passione e la voglia di condividere le tue scoperte con tutti noi. Resta inteso che ci attendiamo la pubblicazione del diario di Lazzaro Ponticelli [SM=g27811]

Un saluto,

Manuel
10/31/2005 9:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 59
Registered in: 8/11/2004
morto ultimo reduce australiano
Salve,

riporto una notizia trovata in rete: si é spento all´etá di 106 anni l´ultimo reduce australiano della GG.

La notizia é in inglese: spero non ci siano problemi.
La cosa mi rende molto triste.

Salve ancora

montegrappa79

"Last Australian WWI Veteran Dies at 106

By MIKE CORDER, Associated Press WriterTue Oct 18,12:23 AM ET


The last Australian veteran to see active service in World War I has died at age 106, government officials said Tuesday.
William Evan Allan enlisted in the Royal Australian Navy at the outbreak of the war when he was just 14. He served as a seaman on the HMAS Encounter from 1915 to 1918.
"With his passing, we have lost an entire generation who left Australia to defend our nation, the British Empire and other nations in the cause of freedom and democracy," Veteran Affairs Minister De-Anne Kelly said in a statement.
"Mr. Allan was just a boy when he went to war, much younger than most. His sacrifice is remembered and we honor him for his service," she said.
Allan, born in the southeastern town of Bega in July 1899 and a resident of Melbourne, also was Australia's sole surviving veteran of both world wars. In World War II, Allan served on an armed merchant cruiser and as pier master of a naval base.
He died Monday night, Kelly said. The cause of death was not disclosed.
Allan sailed in the Pacific and Indian oceans escorting troop ship convoys. His ship, the Encounter, also took part in the search for the German raider Wolf, which caused havoc with Allied shipping in the region, the statement said.
He served in the Royal Australian Navy for 34 years, retiring in 1947 with the rank of lieutenant, before becoming a farmer.
John Campbell Ross, 106, a wireless operator who enlisted in 1918 while Australia was still involved in the war but never left Australia is now considered Australia's only surviving World War I veteran, Kelly said.
Allan was survived by his daughter and two grandchildren. Authorities in Victoria state said he would be given a state funeral, but no date was immediately set."
10/31/2005 10:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 278
Registered in: 8/2/2004
Amministratore
Questa più o meno è la traduzione....

L'ultimo veterano australiano che ha svolto servizio attivo nella prima guerra mondiale è morto all'età 106, l'hanno comunicato i funzionari di governo martedì. William Evan Allan fu arruolato nella marina reale australiana allo scoppio della guerra quando era appena 14enne. Ha servito come marinaio sull'incrociatore HMAS dal 1915 al 1918. "con la sua morte abbiamo perso un'intera generazione che lasciò l'Australia per difendere la nostra nazione, l'impero britannico ed altre nazioni nella causa della libertà e della democrazia," il preseidente dell'associazione dei Veterani De-Anne Kelly ha detto "il sig. Allan era appena un ragazzo quando è andato in guerra, molto più giovane della maggior parte dei soldati. Il suo sacrificio sarà ricordato e noi lo onoriamo per il suo servizio, ". Allan, era nato nella città del sud-est di Bega nel mese di luglio del 1899 ed residente a Melbourne, inoltre era il solo veterano vivente dell'Australia di entrambe le guerre mondiali. Nella seconda guerra mondiale, Allan ha servito su un incrociatore mercantile munito e da capo del pilastro di una base navale. E' morto la notte di lunedì. La causa della morte non è stata rilevata. Allan ha navigato negli oceani pacifici ed indiani scortando i convogli delle navi della truppa.Inoltre ha partecipato alla ricerca del raider tedesco Wolf, che causò l'affondamento di un trasporto alleato nella regione, la dichiarazione detta. Ha servito nella marina australiana reale per 34 anni, è andato in pensione nel 1947 con il grado del tenente, prima del diventare un coltivatore. John Campbell Ross, 106, un operatore telegrafista chefu arruolato nel 1918 mentre l'Australia era ancora coinvolta nella guerra ora è considerato l'unico veterano australiano vivente di della prima GM, . Allan è sopravvissuto a sua moglie e a due nipoti. Le autorità in Victoria faranno un funerale di stato ma nessuna data ancora è stata fissata."
-----------------------------------------
"Sarai mondo..se monderai lo mondo!"
10/31/2005 10:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 60
Registered in: 8/11/2004
grazie gira! e pensare che sono un traduttore io!

ero di fretta, cmq grazie ancora.

montegrappa79
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Home Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:12 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2014 FreeForumZone snc - www.freeforumzone.com